Politica

Como: bando per professionisti in Comune ma senza garanzie

La notizia è di oggi, il Comune di Como, tramite l'Ufficio stampa fa sapere di voler creare "un elenco di professionisti per l’eventuale affidamento di incarichi relativi ad azioni di pari opportunità". L'amministrazione però puntualizza subito...

La notizia è di oggi, il Comune di Como, tramite l'Ufficio stampa fa sapere di voler creare "un elenco di professionisti per l'eventuale affidamento di incarichi relativi ad azioni di pari opportunità".

L'amministrazione però puntualizza subito come "l'inserimento nel suddetto elenco non comporta l'assunzione di alcun obbligo specifico da parte del Comune, né l'attribuzione di alcun diritto al professionista, in ordine all'eventuale conferimento" (dell'incarico, ndr). Dal punto di vista tecnico, spiegano da Palazzo Cernezzi "l'elenco avrà una validità biennale a far data dal 15 settembre 2014". I professionisti nel campo delle pari opportunità, se selezionati dovranno occuparsi di:

Rilevazione delle situazioni di squilibrio di genere, per svolgere le funzioni promozionali e di garanzia contro le discriminazioni; promozione di progetti di azioni positive, anche attraverso l'individuazione delle risorse comunitarie, nazionali e locali finalizzate allo scopo; attività di formazione nelle scuole primarie e secondarie per lo sviluppo di una cultura del rispetto e della valorizzazione di donne ed uomini; attività di educazione e sensibilizzazione alla lotta contro gli stereotipi di genere rivolta a fasce differenti di cittadinanza; interventi di contrasto delle discriminazioni e dell'esclusione sociale, con particolare attenzione alle donne immigrate; costruzione di campagne comunicative capaci di promuovere la consapevolezza del carattere sessista dell'informazione televisiva, giornalistica e pubblicitaria; realizzazione di materiali e prodotti grafici con contenuto di pubblicità alternativa".

L'amministrazione ha anche specificato i prerequisiti necessari per l'iscrizione:

Corsi di specializzazione post-laurea e/o post-diploma di maturità, abilitazioni, attestati di qualifica, strettamente attinenti alle seguenti tematiche: mercato del lavoro, normativa sulla parità e sulle pari opportunità, formazione, competenze educative e comunicative; specifiche esperienze in materia di lavoro femminile, di normative sulla parità e pari opportunità nonché di mercato del lavoro e percorsi scolastici, comprovati da idonea documentazione.

L'elenco sarà formato dopo l'analisi delle domande spedite in comune. Formulari che:

I professionisti interessati dovranno far pervenire, a mano o a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, apposita domanda entro le 13 del giorno 9 settembre all'ufficio Protocollo (via Vittorio Emanuele II, 97) in plico sigillato sul quale dovrà essere riportata la seguente dicitura: "Domanda di inserimento nell'elenco di professioniste/i e esperte in politiche femminili per il conferimento di incarichi professionali- settore politiche sociali tempi per la città". La domanda dovrà essere redatta secondo il modello allegato all'avviso e pubblicato sul sito del Comune. La domanda potrà essere inviata anche via Pec alla casella mail comune.como@comune.pec.como.it, allegando la scansione in Pdf della domanda e la documentazione richiesta. Tutta la documentazione è pubblicata all'Albo Pretorio on-line del Comune di Como www.comune.como.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como: bando per professionisti in Comune ma senza garanzie

QuiComo è in caricamento