rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Politica

Il Comasco tra i territori lombardi più esposti al rischio idrogeologico

Erba (M5S): "Disastri come quelli di Blevio non devono più accadere"

Un quadro preoccupante quello che emerge dall'ultimo rapporto dell'Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) sui territori della Lombardia a rischio idrogeologico. In particolare, la provincia di Como si piazza al quarto posto tra quelle più a rischio come testimoniano i numeri: 10.439 frane attive che coinvolgono complessivamente 216,34 km quadrati del territorio.

Raffaele Erba, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, interviene sulla questione: “Non possiamo e non dobbiamo permettere che si ripetano altri disastri come quelli che si sono verificati a Blevio e negli altri Comuni del Lago in questi ultimi anni”.

“La nuova mappa di rischio tracciata dall'Ispra - aggiunge Erba - è un campanello d’allarme che non va assolutamente sottovalutato. Questo scenario è l’ulteriore conferma dell’estrema fragilità del nostro territorio che può essere contrastata soltanto predisponendo strumenti efficaci sia in termini di prevenzione che in termini di risorse da mettere a disposizione per la messa in sicurezza delle zone già colpite dai dissesti idrogeologici e per i privati danneggiati da eventi climatici estremi”.

“L’immobilismo di Regione Lombardia degli ultimi anni - conclude il consigliere regionale - non aiuta a risolvere il problema: i rischi esistono e bisogna dare delle risposte concrete prima che sia troppo tardi. Serve intervenire con strumenti adeguati ma finora è sempre mancata la volontà di risolvere il problema”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comasco tra i territori lombardi più esposti al rischio idrogeologico

QuiComo è in caricamento