menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colazioni ai senzatetto: dopo lo "sfratto" da San Francesco si servono a Sant'Orsola

I volontari si spostano fino al termine dell'ordinanza comunale

Come abbiamo scritto ieri, l'ordinanza anti-accattonaggio emessa venerdì 15 dicembre 2017 emanata dal sindaco di Como Mario Landriscina ha colpito anche i volontari a cui i vigili hanno impedito di portare le colazioni ai senzatetto all'ex Chiesa di San Francesco.

Da questa mattina, e sarà così almeno fino al termine dell'ordinanza, ovvero il 10 febbraio 2018, le colazioni saranno distribuite a Sant'Orsola. A confermarlo è Roberta Gianni, attivista del gruppo che da 7 anni si occupa di rifocillare i senzatetto a Como e che ieri, attraverso la pagina Facebook WelCom-Osservatorio Migranti Como, aveva denunciato il problema con un post intitolato "Nuovi Erodi ma sempre uguali".

Inutile dire che la questione sta sollevando un dibattito politico molto acceso, di ieri sera l'intervento di Scelta Civica per Como che ha chiesto all'amministrazione di Palazzo Cernezzi di "distinguere tra racket e povertà".  Anche sui social, in particolare su Facebook, solo moltissimi i cittadini intervenuti per mettere sotto la lente d'ingrandimento l'ordinanza comunale che ha riportato Como sulle pagine della stampa nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento