Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque Stelle contro il Comune di Como: "I migranti sono forza lavoro ma l'assessore non li considera"

Il Movimento 5 Stelle di Como guidato dal consigliere comunale Luca Ceruti questa mattina ha fatto visita al centro di accoglienza di via Conciliazione (Salesianum Don Bosco) dove si trovano al momento numerosi migranti e richiedenti asilo di Como...

Il Movimento 5 Stelle di Como guidato dal consigliere comunale Luca Ceruti questa mattina ha fatto visita al centro di accoglienza di via Conciliazione (Salesianum Don Bosco) dove si trovano al momento numerosi migranti e richiedenti asilo di Como e provincia. Presenti anche l’onorevole Manlio di Stefano e il consigliere regionale Stefano Buffagni. “Siamo venuti qui oggi per vedere questo luogo che ospita 300 immigrati - dice Ceruti -. Ci siamo accorti che nella nostra città non c’è la volontà di sfruttare la forza-lavoro di questi ragazzi che hanno molta voglia di fare. Abbiamo parlato in passato con l’assessore Bruno Magatti (Servizi sociali, ndr) che però non ha mai dato possibilità di lavoro a questi migranti”.

Per quanto riguarda il problema della stazione San Giovanni con decine di immigrati costretti a dover attendere di sapere quale sarà il loro futuro, Ceruti dice: “Ci sono stati diversi problemi, se non ci fossero stati i volontari non so come sarebbe finita. Adesso vengono fermati a Monza o rimandati a Taranto o Bologna, spostati nel territorio perché non ci sono strutture. Il Comune non sta gestendo il problema, non ci sono bagni né docce per i profughi”. https://www.youtube.com/watch?v=Mbfs175bu4c
Si parla di

Video popolari

Cinque Stelle contro il Comune di Como: "I migranti sono forza lavoro ma l'assessore non li considera"

QuiComo è in caricamento