menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro vaccinale per Como? Villa Erba chiede il quintuplo di Lariofiere: Alessio Butti furioso

"Una presa in giro per i comaschi"

Forse i vaccini anti-covid possono essere un buon affare, non solo per chi li produce. In questi giorni si parla di realizzare centri vaccinali per poter somministrare un numero elevato di vaccini senza gravare sulle strutture sanitarie. Insomma, si parla di veri e propri poli dedicati appositamente alle vaccinazioni. In questo senso tra le diverse opzioni per dotare anche Como di un centro vaccinale sono state ventilate le ipotesi di Lariofiere di Erba e di Villa Erba a Cernobbio. Due opzioni che avrebbero anche il positivo effetto di "rilanciare" due realtà del territorio che hanno accusato un duro colpo a causa dell'azzeramento del turismo congressuale e degli eventi fieristici. 

Ma, come detto, si tratta pur sempre di business il lato economico è uno di quelli centrali anche se si parla di salute pubblica. Arriviamo, dunque, al cuore della vicenda. Lariofiere si è detta disponibile a ospitare un centro vaccinale al costo di 100mila euro per tre mesi, con parcheggio gratuito. E Villa Erba? 430mila euro, più poarcheggio a pagamento a 1 euro all'ora. Una proposta, quella di Villa Erba, ritenuta "immorale" dall'onorevole Alessio Butti (FdI) che ha affidato a un post di Facebook le sue durissime osservazioni e valutazioni in merito a tale offerta, rivolgendosi direttamente al presidente di Villa Erba, Filippo Arcioni. "Secondo il presidente di Villa Erba SpA persona solitamente prudente - scrive Butti - sarei stato “precipitoso” nel definire immorale la loro richiesta di 430mila euro di affitto per tre mesi, più 1 euro per il parcheggio (4mila vaccinazioni al giorno, fate voi quattro conti perché io sono precipitoso). Oggi, sul quotidiano La Provincia - continua Butti - Arcioni sostiene che quella richiesta serve solo a coprire i costi". Il parlamentare comasco, però, non ci sta: Dato che sono precipitoso ho recuperato l’offerta dell’altro centro espositivo Lariofiere Erba che alle stesse condizioni, cioè garantendo gli stessi servizi in quell’arco di tempo, chiede 100mila euro e concede parcheggio libero. Io sono precipitoso, però comparando le offerte vedo che quella presentata da Lariofiere Erba (ex Elmepe, per intenderci) è complessivamente (sosta compresa) 5 volte inferiore all’offerta di Villa Erba. Cinque volte inferiore! Ha capito presidente Arcioni?". 
"Ora, io sono precipitoso, ma se i vostri “costi vivi” sono cinque volte quelli di un’altra struttura espositiva e voi non speculate - rincara la dose Butti - vuol dire che avete un problema molto serio. Lo sanno i suoi soci pubblici? Forse è il caso che le autorità sanitarie valutino la disponibilità di altre strutture e non dimentichino che quello impiegato, “per coprire solo i costi” di Villa Erba è denaro pubblico e che la vista lago per vaccinarsi non è necessaria. L’alternativa è che la ricca Villa Erba e il solitamente prudente Arcioni rivedano decisamente il preventivo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento