Mercoledì, 23 Giugno 2021

Casini: "A Como niente alleanza con il Fli, ma è solo una scelta locale"

Questa volta è toccato all'Udc di Como avere ospite il "big" nazionale per sponsorizzare il proprio candidato sindaco. Nella stessa sala del Grand Hotel di Tavernola dove due giorni prima era venuto il segretario del Pdl Angelino Alfano per...

Questa volta è toccato all'Udc di Como avere ospite il "big" nazionale per sponsorizzare il proprio candidato sindaco.

Nella stessa sala del Grand Hotel di Tavernola dove due giorni prima era venuto il segretario del Pdl Angelino Alfano per lanciare la candidatura di Laura Bordoli, ha parlato Pier Ferdinando Casini, davanti a una platea folta come quella che ha accolto Alfano. Un lungo comizio sia per sostenere la cnadidtura a sindaco di David D’Ambrosio, sia per affrontare e sviscerare temi più nazionali e meno locali. Prima della comparsa nella sala (in prima fila i candidati consiglieri dell'Udc per le prossime amministrative di Como) Casini ha rilasciato una breve intervista ai giornalisti. Sul sovraffollamento di candidati sindaco alle elezioni comasche (ben 16) e di liste (24) il leader Udc ha commentato: "Sembra più un concorso pubblico che un'elezione". Poi su un eventuale ballottaggio ha detto: "Dico sempre ai candidati sindaco del mio partito che se dicono prima cosa faranno al secondo turno chiamo il 118. Noi vogliamo andare al secondo turno, se non ci vanno ne riparliamo". Quanto al mancato accordo con il Fli a livello locale per le amministrative, Casini ha ribadito i suoi buoni rapporti con Gianfranco Fini e ha detto: "Sono fatti locali, non hanno una valenza nazionale".

Si parla di

Video popolari

Casini: "A Como niente alleanza con il Fli, ma è solo una scelta locale"

QuiComo è in caricamento