Politica

La carta sconto benzina rischia di diventare inutile anche a Como

Nella legge si stabilità riduzione del 20% del fondo che finanzia l'operazione

Non c'è dubbio che la carta sconto aveva ridotto di  molto l'abitudine del pieno in Svizzera. Ma un nuovo provvedimento rischia di rendere inefficace lo strumento. Regione Lombardia lancia l'allarme: "Il Governo Gentiloni in legge di stabilita' fa saltare la carta sconto benzina dei lombardi. C'e', infatti, una riduzione del 20% del fondo che finanzia l'operazione carta sconto benzina. È evidente che una decurtazione dello sconto del 20% rende inefficace il sistema con il risultato che tutti torneranno a fare la benzina in Svizzera". 

A sostenerlo è l'Assessore all'Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia Massimo Garavaglia in riferimento a quanto deciso dal Governo con l'ultima manovra di bilancio. "È' un'operazione davvero stupida - ha commentato l'assessore Garavaglia - perche' penalizza i cittadini lombardi e allo stesso tempo fa mancare risorse alle casse dello Stato". "Infatti, -  ha spiegato l'assessore - l'operazione carta sconto fa incassare allo Stato piu' imposte rispetto alle risorse che vengono destinate allo sconto".

"A questo punto sara' interessante - ha concluso l'assessore regionale all'Economia - sentire dal sindaco Giorgio Gori una spiegazione plausibile, quando si rechera' nelle province di Varese, Como e Lecco, sul perche' il suo partito abbia deciso una
cosa tanto stupida". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La carta sconto benzina rischia di diventare inutile anche a Como

QuiComo è in caricamento