Domenica, 26 Settembre 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Canturina Servizi, lite in consiglio comunale sulla gestione

Lungo e aspro litigio ieri sera in consiglio comunale a Cantù fra il sindaco Claudio Bizzozero e il consigliere di Autonomia Canturina Paolo Frigerio. Durante la discussione per l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario...

Lungo e aspro litigio ieri sera in consiglio comunale a Cantù fra il sindaco Claudio Bizzozero e il consigliere di Autonomia Canturina Paolo Frigerio. Durante la discussione per l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2012, scoppia una vera e propria contesa fra il sindaco e il consigliere sul ruolo assunto durante gli anni da Canturina Servizi, la ex municipalizzata del Comune di Cantù, e il ruolo del consigliere Paolo Frigerio che, durante l’amministrazione Sala, ne è stato presidente. E volano anche parole grosse sia da parte del sindaco che accusa: “Avete distrutto questo gioiello”, sia da parte del consigliere Frgerio che accusa il sindaco di dire “Vaccate”.

Tutto nasce da un intervento del consigliere Alessandro Brianza (Lega Nord). Brianza critica la scelta di aver introdotto l’addizionale IRPEF, “Entrata spropositata rispetto alle esigenze” che avrebbe creato un avanzo di 2 milioni e 700 mila euro, un “tesoretto”: “Questi soldi restituiteli ai cittadini”, dichiara Brianza. Ma il consigliere continua dicendo che: “Le balle hanno le gambe corte”. Brianza, infatti, sostiene che i soldi ci sarebbero. Infine, come è noto, l’amministrazione ha chiesto anche un milione di euro a Canturina Servizi. A questo proposito, Brianza sostiene: “Rischiamo di far chiudere la società. E’ stata una decisione assolutamente sbagliata”. A questo punto, il sindaco dice a Brianza: “Studia, ma non dire cazzate”. Brianza si rivolge stizzito al presidente del consiglio Attilio Marcantonio: “Chiedo che vengano presi provvedimenti contro il sindaco”. Dopo qualche minuto di concitazione in cui il sindaco, fuori microfono, rivolgendosi a Brianza e a Frigerio, dice: “Adesso raccontiamo i disastri che avete combinato in Canturina”, Brianza, infine, conclude il suo intervento: “Nel 2012 il bilancio che sarà approvato tra poco da Canturina prevede una perdita di un milione di euro”. Interviene la dirigente Nicoletta Anselmi, spiegando che non si è creato in realtà nessun tesoretto: “Se non avessimo avuto l’addizionale IRPEF dovevamo intervenire sui servizi”. Sia l’addizionale IRPEF che il milione preso da Canturina, come spiega anche la relazione dell’assessore Roberta Molteni, sono stati utilizzati dall’amministrazione per evitare di tagliare i servizi necessari e per evitare di sforare il patto di stabilità.

Dopo il chiarimento tecnico, interviene il sindaco Claudio Bizzozero con una lunga filippica in difesa sia dell’operato dell’amministrazione sia contro la passate gestione di Canturina servizi, “svenduta” all’ACSM di Como all’epoca dell’amministrazione Sala: “Sulle cose che ha detto Brianza non rispondo. Denotano un’ignoranza totale. Hanno preso la nostra società del gas e l’hanno svenduta all’ACSM di Como. E’ stato distrutto questo gioiello”. Il sindaco racconta la serata in cui fu deciso il destino del ramo gas e dichiara: “C’era seduto l’allora sindaco di Como Stefano Bruni che se la rideva. Hanno dimostrato come minimo di essere dei sacrosanti incapaci. In cambio hanno ottenuto delle azioni e dei quattrini dilapidati in opere inutili. Hanno fatto una piazza che fa schifo ed è costosa. In otto anni hanno tolto quattrini, 11 milioni di euro quando le vacche erano grasse”.

Bizzozero insiste parlando di “Professorini” e “Persone incapaci” e rimarca il fatto che il milione di Canturina serve a non sforare il patto di stabilità. Interviene anche Paolo Frigerio, ex presidente di Canturina che comincia a urlare: “Basta! Stai dicendo cazzate”. Il sindaco chiosa con: “Roba da vergognarsi”. Frigerio, interviene dicendo: “Hai fatto la stessa cosa che Tiziana Sala ha fatto per anni. Hai sparato un sacco di vaccate. Stai predicando ma non fai assolutamente niente. Quel che il signor sindaco dice è una fregnaccia”. Alla fine del suo intervento, Paolo Frigerio insieme ai consiglieri di Lega Nord, abbandona l’aula. Il rendiconto di gestione è stato comunque approvato: 18 votanti, 15 si e tre astenuti. Prima che si passasse ad altro, il sindaco ha precisato: “Brianza ha fatto riferimento al prossimo bilancio di canturina citando una perdita. Poiché queste non sono cose pubbliche, voglio che vada a verbale che pretenderò che il gruppo dirigente di canturina indaghi per farci sapere chi ha dato queste informazioni al consigliere Brianza”.

Si parla di

Video popolari

Canturina Servizi, lite in consiglio comunale sulla gestione

QuiComo è in caricamento