rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Butti: "Bruni, Gaddi, paratie e astensionismo, le cause del pessimo risultato del Pdl"

Aessio Butti, coordinatore provinciale del Pdl, analizza il "pessimo voto" del Pdl al primo turno e spiega come il partito si sta preparando al ballottaggio. Tra le cause del 13,17% ottenuto dalla candidata sindaco laura Bordoli contro Mario...

Aessio Butti, coordinatore provinciale del Pdl, analizza il "pessimo voto" del Pdl al primo turno e spiega come il partito si sta preparando al ballottaggio. Tra le cause del 13,17% ottenuto dalla candidata sindaco laura Bordoli contro Mario Lucini (candidato del centrosinistra) Butti ravvisa una serie di cause, a partire dai cinque anni dell'amministrazione del sindaco uscente Stefano Bruni (responsabile del infelice opera delle paratie e del nuovo lungolago), passando per la rottura e il distacco di Sergio Gaddi, fino alla discesa in campo delle numerose liste civiche (che avrebbero sottratto voti al centrodestra) e all'alto astensionismo registrato al primo turno. Nella nostra intervista il senatore Butti non ha ravvisato, al momento, gli estremi per rassegnare le dimissioni. Dai vertici regionali e nazionali del partito non gli avrebbero ancora imputato colpe: "Siamo professionisti, in grado di fare le giuste analisi del voto e del risultato ottenuto". Quanto agli apparentamenti in vista del ballottaggio, l'unico nome che Butti conferma di avere contattato Pietro Vierchowod (Il faro per Como): "Ma si tratta di un discorso a medio termine che andrà a dopo il ballottaggio". Quanto a un accordo con Gaddi ha spiegato che non è stato nemmeno preso in considerazione, mentre per quanto riguarda la Lega Nord "sapevamo che non sarebbe stato possibile alcun apparentamento". L'unica autocritica che si muove è quella di "non avere insistito per un congresso democratico un anno fa" e non menziona la possibilità di sue imminenti dimissioni: "Se mi sarà imputato qualcosa risponderò nelle sedi opportune, cioè nelle riunioni dei vertici regionali e nazionali".

Si parla di

Video popolari

Butti: "Bruni, Gaddi, paratie e astensionismo, le cause del pessimo risultato del Pdl"

QuiComo è in caricamento