Bocciata la mozione per rivedere i posteggi blu di Como

Dopo due serate di discussione ieri sera il consiglio comunale di Como ha bocciato la mozione presentata da Luca Ceruti (M5S) e Mario Molteni (Per Como) che chiedeva alla giunta di "attivarsi al fine di rivedere e modificare l’attuale situazione e...

Dopo due serate di discussione ieri sera il consiglio comunale di Como ha bocciato la mozione presentata da Luca Ceruti (M5S) e Mario Molteni (Per Como) che chiedeva alla giunta di "attivarsi al fine di rivedere e modificare l’attuale situazione e, pertanto, a non a considerare l’intero territorio comunale come zona di particolare interesse/rilevanza urbanistica". Nel 1995 la giunta di centro destra approvò una delibera che classificava l'intero territorio comunale di Como come "zona di particolare interesse urbanistico". Proprio quella delibera di giunta ha dato la possibilità all'amministrazione comunale di decidere dove e quando posizionare posteggi blu a pagamento in deroga al codice della strada. Infatti, nelle zone a particolare rilevanza urbanistica un Comune può decidere a propria discrezione il numero di posteggi blu a pagamento senza dovere rispettare alcuna proporzione con i posteggi gratuiti. Estremizzando, l'amministrazione comunale potrebbe decidere di prevedere solo posti blu anche nelle periferie. Ceruti e Molteni hanno chiesto che il sindaco Mario Lucini e la giunta annullassero quella delibera di 18 anni fa, ma la proposta è stata bocciata con i voti favorevoli della minoranza e i voti contrari dell'opposizione. Astenuti Luigi Nessi e Vincenzo Sapere (Paco-Sel), Guido Rovi (PD) e il sindaco Lucini (il sindaco, va detto, per consuetudine si astiene nelle votazioni delle mozioni a lui rivolte).

Ada Mantovani (Adesso Como) ha fatto presente che durante l'iter di estensione e approvazione del PGT tra il 2012 e il 2013 era pervenuta un'osservazione dell'Acus (Associazione civica utenti della strada) che aveva proprio chiesto l'annullamento della delibera del 1995: "Non è vero quello che ha detto il sindaco, cioè che nessuno ha mai fatto presente l'opportunità di rivedere la classificazione dell'intero territorio comunale in zona a particolare rilevanza urbanistica. Lo ha fatto l'Acus presentando un'osservazione al PGT chiedendo, nel frattempo, di sospendere la trasformazione dei posteggi gratuiti in posti blu". Stefano Legnani (PD) nella sua dichiarazione di voto ha detto che i consiglieri comunali "non sono sciocchi" perché è evidente "che non tutte le zone della città hanno le stesse caratteristiche urbanistiche" ma bisogna attendere l'esito "dei lavori della commissione speciale che si sta occupando del tema" poiché "la maggioranza ha dato già indicazione politica di volere rivedere la classificazione delle zone a rilevanza urbanistica". Alessandro Rapinese (Adesso Como): "Se non siete sciocchi perché avete approvato il PGT confermando la delibera del 1995 nonostante l'osservazione dell'Acus?".

Si parla di

Video popolari

Bocciata la mozione per rivedere i posteggi blu di Como

QuiComo è in caricamento