Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bizzozero: "Troppi furbi tra i dipendenti del Comune. Vorrei licenziarli ma non posso"

Si possono paragonare le cosiddette “ronde padane” agli osservatori volontari? L’assessore Paolo Cattaneo non ha dubbi: “Le ronde padane, a mio parere, erano uno spot elettorale. Qui stiamo parlando di una cosa molto più seria”.Parte ufficialmente...

Si possono paragonare le cosiddette “ronde padane” agli osservatori volontari? L’assessore Paolo Cattaneo non ha dubbi: “Le ronde padane, a mio parere, erano uno spot elettorale. Qui stiamo parlando di una cosa molto più seria”.Parte ufficialmente il seminario di formazione del nucleo “osservatori volontari” dell’A.N.C. (Associazione nazionale carabinieri in congedo). Fortemente voluti dall’amministrazione comunale, in accordo con il Prefetto, per cercare di prevenire episodi di micro – criminalità, proprio ieri sera è stato presentato il progetto e il nucleo. In tutto potrebbero essere una ventina di persone fra carabinieri in congedo e simpatizzanti. La serata di presentazione si è svolta nei locali di via Tripoli messi a disposizione dalla protezione civile. Presenti anche il sindaco Claudio Bizzozero e l’assessore alla polizia locale Paolo Cattaneo, oltre al responsabile provinciale S. Ten. Carlo Colombo, il presidente della sezione A.N.C. di Cantù, Maresciallo Pasquale Pollifrone, il comandante della Compagnia dei carabinieri di Cantù, Giuseppe Murano, il Comandante della Polizia Locale Marco Baffa e il comandante della stazione dei carabinieri di Cantù Euro Sabatino. Bizzozero ha tenuto un discorso preliminare ai carabinieri in congedo, in cui ha dichiarato: “Se potessimo assumere domani nuovi agenti di polizia locale lo faremmo. Abbiamo alcuni uffici sovradimensionati e altri sottodimensionati. La polizia locale nel nostro Comune è sottodimensionata”. E poi, guardingo nei confronti della telecamera, aggiunge: “In Comune abbiamo 198 dipendenti, di cui 28 vigili urbani. Di molti di questi mi fido ciecamente, di molti no. Perché l’ho verificato in questi cinque mesi. Noi abbiamo molti dipendenti seri e poi abbiamo molti dipendenti che fanno i furbi. Non li posso licenziare, vorrei ma non posso. Posso fare solo delle segnalazioni disciplinari. Quindi sono disarmato. E su questi, oltre a non poter far niente, non ci posso contare. Non posso affidargli compiti che adesso sono della polizia locale, in modo da alleggerire i nostri agenti. Allora di chi mi posso fidare ? Io mi fido ciecamente di quelli che stanno qui sotto”, riferendosi alla protezione civile. Inoltre dichiara di dare pieno sostegno al gruppo, aggiungendo che la sezione carabinieri in congedo di Cantù potrebbe avere al più presto una sezione proprio dentro il palazzo comunale, utilizzando due locali in disuso. Parlando invece della convenzione da stipulare con i volontari, soprattutto per quanto concerne la questione assicurativa del volontario Bizzozero, dichiara: “Se un carabiniere come lei mi scrive una convenzione, io neanche la leggo e la firmo”. Le serate previste per il seminario si terranno nella sala civica del Comune di Albese con Cassano e sono previste per il 16 novembre, il 23 novembre e il 30 novembre.

Si parla di

Video popolari

Bizzozero: "Troppi furbi tra i dipendenti del Comune. Vorrei licenziarli ma non posso"

QuiComo è in caricamento