Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Basta manifestazioni neofasciste a Como"

L'altra sera in consiglio comunale di Como il consigliere di Paco-Sel, Luigino Nessi, ha letto un comunicato dell'Associazione nazionale partigiani italiani con il quale si chiede di fermare le manifestazioni "neofasciste". Il comunicato prende le...

L'altra sera in consiglio comunale di Como il consigliere di Paco-Sel, Luigino Nessi, ha letto un comunicato dell'Associazione nazionale partigiani italiani con il quale si chiede di fermare le manifestazioni "neofasciste". Il comunicato prende le mosse dal corteo che si è svolto lo scorso 26 aprile lungo viale Geno in commemorazione di Sergio Ramelli, Gruppi e movimenti di estrema destra si sono ritrovati, come ogni anno, per la consueta fiaccolata in memoria di Ramelli. Il corteo è giunto fino alla targa che dedica un tratto della passeggiata a lago al giovane ucciso nel 1975 da alcuni militanti di estrema sinistra.

"Queste commemorazioni - ha detto Nessi in aula - sono diventate scenari di giovani neofascisti e saluti romani che nulla hanno a che vedere con la pietà umana verso i defunti. Ci teniamo a chiarire che non siamo in alcun modo contro il diritto di commemorazione di questo giovane ragazzo vittima di un omicidio, ma chiediamo con forza che si ponga fine a forme di apologia di fascismo più o meno paludate che abbiano viste espresse palesemente nelle medesime manifestazioni degli anni scorsi. La città di Como, unica al mondo ad essere sede del Monumento alla Resistenza Europea, non può tollerare simili manifestazioni".

Si parla di

Video popolari

"Basta manifestazioni neofasciste a Como"

QuiComo è in caricamento