Sagnino, cade l'asta con il Tricolore. Cereghetti: "Periferie abbandonate dal Comune"

A raccogliere la bandiera ci ha pensato un privato cittadino

Cade a terra l'asta con il Tricolore al Centro civico di Sagnino, a raccoglierla e ricollocarla al suo posto è un cittadino. "L'episodio è simbolo del degrado e dell’abbandono in cui sono lasciate le periferie e le Circoscrizioni - commenta Barbara Cereghetti, segretaria del Circolo Pd di Como Nord -, quella di Sagnino-Monteolimpino in primis ne è l’emblema”.

“La bandiera - continua Cereghetti - è tornata al suo posto, ma pare che a sistemarla sia stato un gentile privato cittadino, non il Comune di Como”.
"Non solo - aggiunge ancora Cereghetti -, le assemblee di zona sono state completamente dimenticate. Inoltre, da noi c’è un’unica impiegata e quando è in ferie o è malata il Centro civico rimane chiuso. Insomma, in campagna elettorale il centrodestra ha raccontato solo frottole sulle periferie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nei bordelli ticinesi sconti per gli italiani: anche così si combatte la crisi

  • Svizzera, l'Iceberg di Lugano riaccende le luci (rosse)

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Litiga con un altro automobilista e gli disfa la macchina a pugni: è un comasco

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

Torna su
QuiComo è in caricamento