Sagnino, cade l'asta con il Tricolore. Cereghetti: "Periferie abbandonate dal Comune"

A raccogliere la bandiera ci ha pensato un privato cittadino

Cade a terra l'asta con il Tricolore al Centro civico di Sagnino, a raccoglierla e ricollocarla al suo posto è un cittadino. "L'episodio è simbolo del degrado e dell’abbandono in cui sono lasciate le periferie e le Circoscrizioni - commenta Barbara Cereghetti, segretaria del Circolo Pd di Como Nord -, quella di Sagnino-Monteolimpino in primis ne è l’emblema”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La bandiera - continua Cereghetti - è tornata al suo posto, ma pare che a sistemarla sia stato un gentile privato cittadino, non il Comune di Como”.
"Non solo - aggiunge ancora Cereghetti -, le assemblee di zona sono state completamente dimenticate. Inoltre, da noi c’è un’unica impiegata e quando è in ferie o è malata il Centro civico rimane chiuso. Insomma, in campagna elettorale il centrodestra ha raccontato solo frottole sulle periferie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Turismo sul Lago di Como, si prospetta una tragedia economica

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • Isolamento estremo: a Fino Mornasco dal 22 febbraio una famiglia con 2 bimbe non esce di casa

Torna su
QuiComo è in caricamento