menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
rapinese-consigliere

rapinese-consigliere

Autosilo Valmulini, bocciata la proposta di chiusura

Magrissimi introiti per l'autosilo comasco storicamente al centro delle polemiche. Non è una novità ma l'ennesima conferma emersa in aula lunedì sera (13 ottobre 2013) durante il dibattito sulla mozione proposta dal consigliere Alessandro Rapinese...

Magrissimi introiti per l'autosilo comasco storicamente al centro delle polemiche. Non è una novità ma l'ennesima conferma emersa in aula lunedì sera (13 ottobre 2013) durante il dibattito sulla mozione proposta dal consigliere Alessandro Rapinese (Adesso Como) che ne ha chiesto la chiusura. I dati forniti da Como Servizi Urbani (gestore della struttura) a Rapinese sono dicono che il maxi parcheggio, considerando i week-end del periodo compreso tra il 5 luglio e il 12 ottobre, ha incassato 671 euro. Leggi il documento. La mozione di Rapinese è stata bocciata con i voti contrari di tutta la maggioranza, i voti favorevoli dell'opposizione e l'astensione dei due consiglieri leghisti e del sindaco (che per consuetudine si astiene nelle votazioni sulle mozioni).

luigino-nessiNel corso del dibattito è emersa la posizione di Luigi Nessi (Paco-Sel, lista di maggioranza) che ha evidenziato come non vi sia una segnaletica sufficiente a indicarne la posizione ai non comaschi così come non siano state attivate politiche pubblicitarie abbastanza efficaci da diffondere le diverse promozioni previste.

lucini-fascia-tricolore-2Il sindaco Mario Lucini ha parlato di "chiusura non conveniente" e ha spiegato come siano stati avviati contatti con la Regione in vista dell'auspicata apertura della Cittadella Sanitaria all'interno del complesso ex Sant'Anna. Un avvio del progetto, ha detto il primo cittadino, permetterebbe di far ripartire l'attività dell'autosilo. Il Valmulini, inoltre, ospita all'ultimo piano le auto sottoposte a sequestro giudiziario fornendo un servizio al Tribunale cittadino.

ada-mantovaniLa consigliera Ada Monatovani (Adesso Como) ha invitato l'amministrazione ad attivarsi affinché possa essere data parte del piano terra dell'autosilo a un'associazione no profit che si occupa di aiutare le famiglie in difficoltà. L'assessore al Patrimonio Marcello Iantorno ha confermato, infatti, che tra il Comune e l'associazione Banco Alimentare sono stati avviati contatti affinché il sodalizio, a proprie spese, possa chiudere e utilizzare il piano terreno della struttura come deposito. Assessore Marcello Iantorno, presidente commissione elettorale "Con l'associazione Banco Alimentare - ha spiegato Iantorno - c'è l'intesa col settore patrimonio di un loro possibile utilizzo di alcuni spazi del Valmulini. Da tempo l'ufficio tecnico competente sta compiendo le pratiche necessarie per tale uso. Come amministrazione siamo senz'altro favorevoli a tale soluzione sia perché sarebbe di grande utilità per una Associazione che svolge una attività di grande valore sociale ma anche perché costituirebbe un modo sia pure iniziale di avvio di un uso maggiore dell'immobile e via via sempre più completo del Valmulini ad oggi ancora di fatto inutilizzato come si dovrebbe".

patrizia-lissiIl consigliere Patrizia Lissi ha preso parola accusando una parte della minoranza (in particolare ex forzisti e ex aeninni). "Non siamo stati noi a spostare l'ospedale Sant'Anna - ha ricordato - ma è stata una decisione delle passate amministrazioni".

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento