Alessandra Locatelli e il nuovo ministero: "Disabilità e famiglia"

Ha rassegnato le dimissioni da vicesindaco e assessore, sarà sostituita da un'altra donna

In serata è arrivato il commento del neo-ministro della Repubblica Italiana, la comasca, nonché leghista di ferro, Alessandra Locatelli. Al telefono con QuiComo ha spiegato che "verrà cambiato nome al ministero, non più della Famiglia e delle Disabilità, ma delle Disabilità e e della Famiglia". Inequivocabile segnale della volontà di dedicarsi con priorità alle fasce più deboli e sensibili della popolazione, quella, appunto, delle persone affette da disabilità.
"Ho saputo della mia nomina a ministro nella tarda serata precedente a questa movimentata giornata ma ho aspettato la mattina per chiedere e avere conferma assoluta. Mi sento onorata anche se mi dispiace dovere lasciare il Comune di Como nel quale penso di avere lavorato bene insieme ai colleghi per il bene della città, ma sicuramente passerò a salutare, magari nel corso di un consiglio comunale".
Dunque Alessandra Locatelli ha rassegnato le dimissioni da vicesindaco e assessore. A sostituirla in giunta, nel rispetto delle "quote rosa" sarà sicuramente un'altra donna. Nelle prossime ore dovrebbe essere reso noto il nome della sua sostituta, se non a livello ufficiale almeno a livello di indiscrezione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo codice della strada, cosa rischiano gli automobilisti comaschi

  • Tragedia a Grandate: un ragazzo di 18 anni si toglie la vita buttandosi dalla torretta dell'acquedotto

  • I magnifici 7: ecco i migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Le 5 migliori osterie per una pausa pranzo a Como

  • Como, studentessa aggredita e molestata alla fermata del bus: arrestato in piazza Vittoria

  • Malore per una bambina appena nata: paura in centro Como

Torna su
QuiComo è in caricamento