menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Assessore Marcello Iantorno, presidente commissione elettorale

Assessore Marcello Iantorno, presidente commissione elettorale

Affitti non pagati per 1,2 milioni: Comune pronto a sfrattare 52 famiglie

Troppi debiti, troppi ritardi. Un accumulo spaventoso. 52 inquilini del Comune di Como devono, complessivamente, alle casse dell'amministrazione più di un milione e centomila euro. Situazione intollerabile per i conti pubblici tanto che oggi la...

Troppi debiti, troppi ritardi. Un accumulo spaventoso. 52 inquilini del Comune di Como devono, complessivamente, alle casse dell'amministrazione più di un milione e centomila euro. Situazione intollerabile per i conti pubblici tanto che oggi la questione è finita sul tavolo della giunta. "I ripetuti solleciti, inviati più e più volte nel corso degli anni, non hanno sortito alcun effetto -attacca l'assessore al Patrimonio, Marcello Iantorno - per 52 inquilini delle case comunali i debiti accumulati, e che oggi hanno raggiunto una cifra complessiva superiore al milione di euro, non esistono. Io e la giunta non siamo più disposti a tollerare questa situazione, tanto più che tutte queste persone hanno redditi ben superiori all'ammontare del canone richiesto".

commissione-cimiteri-iantornoCosì l'esecutivo di Palazzo Cernezzi ha deliberato l'avvio delle procedure per il recupero dei crediti. "Gli uffici procederanno inviando un avviso - spiega Iantorno - e trenta giorni di tempo. Se gli inquilini si presenteranno in Comune e daranno conto di piani di rientro credibili, bene, in caso contrario verranno disposte la decadenza dell'assegnazione e la contestuale procedura per il rilascio degli alloggi".

Gli uffici Patrimonio e Politiche Sociali hanno già verificato caso per caso ogni singola situazione, spiegano dal comune, quindi gli avvisi inviati riguarderanno soggetti non seguiti e non conosciuti dagli assistenti sociali. "Il debito più consistente, tra canoni e spese, è arrivato a toccare 62 mila euro - conclude Iantorno - Tutti gli assegnatari e locatari devono sapere che hanno il dovere di osservare le regole e che il Comune ha l'obbligo di farle osservare. Da questa casistica, sono al momento esclusi i debiti inferiori ai 10mila euro, ma anche per questi casi saranno prese e avviate le più opportune iniziative".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

social

Lago di Como, Casa Brenna Tosatto: l'arte della bellezza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento