rotate-mobile
Politica

Ada Mantovani fa i conti con la sua storia: "Non mi ricandido"

Un no sofferto (e onesto) a Barbara Minghetti

Una lunga e medidata riflessione, ma alla fine Ada Mantovani ha detto no: non si candiderà con Barbara Minghetti e quindi con la coalizione del centrosinistra. Dopo giorni che il suo nome era accostato a quello di Minghetti, che non aveva mai nascosto di volerla al suo fianco, Mantovani, ha preferito dire addio alla politica. Queste le sue parole in un post pubblicato in serata sul suo profilo Facebook. 

"E' un pensiero che, per dovere di chiarezza, rivolgo a tutti coloro che in questi anni mi hanno "seguito" durante il mio percorso politico. Innanzitutto rinnovo la mia gratitudine a tutte le persone che, accordandomi la loro fiducia, mi hanno permesso di partecipare attivamente alla vita politica della città. E' stata (lo è ancora) un’esperienza interessantissima, che suggerisco, perchè nonostante una diffusa disaffezione nei confronti della politica, credetemi, se si ha la forza di mettere in campo le proprie competenze e i propri ideali, può essere un'esperienza incredibilmente bella, può seriamente tradursi in una vera passione! Per me lo è e lo sarebbe stato ancora, ma avendo interrotto nel 2019 il mio percorso con la Lista Rapinese Sindaco, confluendo, poi, nel Gruppo misto dove ho proseguito il mio impegno politico, oggi non ho più uno schieramento politico di riferimento".

"Le proposte - prosegue Mantovani - non sono mancate, in quest’ ultimo mese e mezzo ho valutato un eventuale mio rinnovato impegno politico nella Lista civica a sostegno della candidatura a Sindaco di Barbara Minghetti, donna di cui apprezzo le capacità progettuali e con la quale avrei lottato nell'impresa di affrontare le tante questioni aperte della nostra città, innanzitutto in un clima più collaborativo tra le diverse forze politiche, ma non ho potuto, con serietà, non considerare il mio pregresso percorso, di differente connotazione, e la ricaduta sulla mia credibilità (politica) agli occhi degli elettori.

"Ho passato giorni e giorni a pensare, stretta in un "imbuto" nell'incapacità di prendere una decisione, ma alla fine ho capito che sarebbe stata per me una scelta prematura, non sufficientemente ponderata e comprensibilmente da molti fraintesa, nonostante l'esperienza politica maturata e le persone incontrate in questi ultimi anni mi abbiano portata a valutare più consapevolmente le azioni messe in campo dalle diverse forze politiche. Tante riflessioni si sono succedute in questi anni e alcune esperienze personali mi hanno particolarmente sensibilizzata su alcune tematiche sociali per le quali ho anche affrontato nel mio percorso delle scelte politiche importanti, ma la mia coscienza e il rispetto che devo agli elettori, mi hanno suggerito di fermarmi!".

"Sono quindi giunta alla decisione . conclude Mantovani -  per me molto “sofferta”, di NON candidarmi alle prossime elezioni amministrative del 2022. Onorerò sino a fine legislatura il mio mandato elettorale con impegno e rinnovata gratitudine nei confronti delle tante persone che mi hanno espresso la loro fiducia nel 2017 in forza di un progetto politico apartitico, conservando con me la profonda emozione di quel risultato elettorale tanto inatteso, quanto unico! Ho ricevuto moltissimo da questa città, dai miei concittadini e, anche in questa scelta, è stato per me determinante il rispetto del VALORE del consenso ricevuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ada Mantovani fa i conti con la sua storia: "Non mi ricandido"

QuiComo è in caricamento