"A Varese soldi per la cittadella sanitaria, a Como nulla". Polemica del PD in Regione

La giunta regionale del leghista Roberto Maroni ha deciso di finanziare 15 dei 34 milioni che servono a Varese per  riqualificare piazza Repubblica e l’ex caserma Garibaldi, costruire un nuovo teatro e riorganizzare le sedi degli uffici e dei...

Luca Gaffuri (PD)

La giunta regionale del leghista Roberto Maroni ha deciso di finanziare 15 dei 34 milioni che servono a Varese per riqualificare piazza Repubblica e l’ex caserma Garibaldi, costruire un nuovo teatro e riorganizzare le sedi degli uffici e dei servizi dell’Asl della città giardino, oggi dislocate lontane dal centro. Una decisione che ha fatto scoppiare la polemica. Luca Gaffuri, consigliere regionale comasco del PD, accusa la giunta del Pirellone di essersi dimenticata di Como e, in particolare, del progetto per la realizzazione della cittadella sanitaria nell'area dell'ex Ospedale Sant'Anna in via Napoleona. La cittadella sanitaria e i finanziamenti regionali erano previsti dall’atto integrativo all’accordo di programma per la costruzione del nuovo ospedale di San Fermo. L’assessore Mario Mantovani, interpellato proprio da Gaffuri, ha recentemente confermato gli impegni, ma il PD lamenta l'assenza di una scadenza temporale e di cronoprogramma. La cittadella sanitaria di via Napoleona permetterebbe di concentrare gli uffici dell’Asl, oggi sparsi per la città. Il costo dell’operazione è stimato in una trentina di milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’area di Camerlata è in progressivo abbandono e occorre intervenire in fretta con progetti credibili e con passaggi concreti - commenta Gaffuri - L’assessore Mantovani non ci ha spiegato dove intenda reperire le risorse necessarie né per quali ragioni la direzione dell’Asl non stia compiendo i passi necessari. A Varese, invece, tutto procede speditamente e in poche settimane siamo già alla firma dell’accordo di programma. Non dubito che Varese abbia bisogno di quell’intervento, ma l’esigenza di Como non è da meno e ci attendiamo la medesima attenzione che la giunta regionale riserva alla città di provenienza del presidente Maroni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • Autunno, tempo di castagne: ecco dove raccoglierle nei dintorni di Como

  • 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Sul lago di Como come in America: apre il campo delle zucche

  • Covid, firmata la nuova ordinanza in Lombardia: locali chiusi alle 24, niente visite alle RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento