rotate-mobile
Partner

Udito e audioprotesi, la missione dei professionisti del settore

Le aziende si preparano al futuro per salvaguardare la vita e la serenità dei pazienti con dispositivi sempre più avanzati e trattamenti personalizzati.

L’assistenza audioprotesica è un mondo in cui aziende private e sanità pubblica collaborano a stretto contatto per il miglioramento della vita delle persone con difficoltà uditive. Parliamo di un settore davvero delicato, in cui periodicamente le sfide sulla qualità del servizio, sull’avanzamento tecnologico e sull’affidabilità si rinnovano e settano nuovi standard qualitativi

Per offrire il massimo a chi ha bisogno è necessaria una ricerca costante, un aggiornamento continuo e soprattutto una via sempre più innovativa per la risoluzione di una problematica come la perdita dell’udito, le cui cause possono essere molteplici.

Al contrario di quello che si può pensare quindi ogni paziente è diverso dall’altro. Fortunatamente, esistono tantissimi player in questo mercato che migliorano di giorno in giorno la qualità di questo tipo d’assistenza, ma esistono alcune criticità legate per esempio alla complessità dei fattori che portano alla perdita dell’udito.  

Non è impensabile diffidare di quelle aziende che puntano ad una massificazione commerciale dei propri prodotti, soprattutto senza un approccio dedicato alle singole cause che ogni assistito deve affrontare. Siamo all’interno di un settore commerciale, ma non dimentichiamo di essere all’interno di un settore che è anche sanitario e soprattutto che riguarda la sfera personale dell’individuo e che necessita quindi di un approccio personalizzato.
Un trattamento dedicato e professionale è di fondamentale importanza per una realtà come il Centro Acustico Biosonic, che si pone come obiettivo primario quello di migliorare radicalmente la qualità di vita delle persone attraverso efficienza, professionalità, servizio e, non ultimo, ricerca tecnologica. 

La strategia centrale di Biosonic è di concentrare le sue attenzioni sul paziente, sulle sue necessità e bisogni, andando a plasmare un approccio personalizzato secondo le esigenze dei propri assistiti, in modo professionale e non meramente commerciale, affrontando anche le problematiche psicologiche e sociali che tale condizione comporta.

Particolarmente attenta anche all'aspetto tecnico, Biosonic presenta una nuova tecnologia, la Hybrid Technology, che setta uno standard qualitativo importantissimo nel settore: come una macchina ibrida, unisce due approcci diversi dell’elaborazione del segnale in un modo rivoluzionario, ottimizzando l’esperienza d’ascolto del paziente anche in situazioni complesse come ad esempio nel rumore. 
In particolare, nei loro dispositivi di ultima generazione viene usato il Dynamic Amplification Control, che misura costantemente il rapporto segnale-rumore; il Dynamic Noise Management, che sopprime il rumore senza toccare le voci di chi ci circonda; il Dynamic Feedback Canceller, in grado di eliminare il feedback in pochi millisecondi; infine il Dynamic Speech Processing, che amplifica in base al livello di intensità il parlato delle persone intorno a noi. 

E' possibile trovare ulteriori informazioni e dettagli sul sito, sia riguardo alle tecnologie utilizzate, che ai metodi di accoglienza e cura del paziente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udito e audioprotesi, la missione dei professionisti del settore

QuiComo è in caricamento