Ecco come la tecnologia diventa strumento utile nell’elaborare un lutto

Il digitale, capace di avvicinare virtualmente le persone, diventa il supporto per le famiglie che affrontano la dipartita di qualcuno di importante

Durante la pandemia, tuttora in atto, sono stati molti i cambiamenti che hanno riguardato ognuno di noi, coinvolgendo molti ambiti: quello sanitario, prima di tutto, ma anche quello economico e sociale.
Dalle limitazioni negli spostamenti, alla riduzione dei rapporti umani, fino all’isolamento forzato del lockdown: la quotidianità personale, per come la si conosceva, è stata completamente modificata.
In queste occasioni, il digitale si è dimostrato un valido alleato: ha permesso, ad esempio, di effettuare acquisti tramite e-commerce, senza muoversi da casa.
Le categorie più a rischio hanno potuto avvalersi dei servizi di spesa a domicilio, da ordinare in via telematica; lo stesso vale per gli ordini dei farmaci, recapitati direttamente a casa.
I ragazzi hanno potuto continuare a studiare a distanza, grazie alla DaD.
Ed ecco un’altra condizione in cui l’online si rende utile: nell’affrontare la dipartita di una persona cara.

Elaborare un lutto senza la vicinanza fisica

Per tutti coloro che hanno perso qualcuno, in questo periodo, l’aspetto più drammatico è stato quello di non poter essere vicino alla persona scomparsa durante l’ultimo viaggio.
Proprio al fine di sostenere e supportare le famiglie, c’è chi ha pensato di rivolgersi alla tecnologia per aiutarle a elaborare il lutto con pacifica rassegnazione.
L’agenzia di Onoranze Funebri Baradello, infatti, ha messo a punto dei servizi digitali dedicati allo scopo, completamente gratuiti.

In primis, per concedere la possibilità di stare vicino alla persona cara, anche se a distanza, viene trasmesso in live il rito funebre, visibile tramite un link privato, che verrà fornito alla famiglia.
Le persone più vicine al defunto potranno quindi decidere di condividere il link con parenti, amici e chiunque avrebbe desiderato partecipare al rito.
In questo modo la cerimonia diventa ancora più inclusiva, permettendo a tutti di offrire un ultimo saluto a chi se n’è andato, senza limitazioni dovute ai decreti governativi, o all’eccessiva lontananza o, ancora, a condizioni di invalidità.

L’agenzia di Onoranze Funebri Baradello, desidera contribuire a far sentire il supporto della rete sociale a chi subisce il lutto, non precludendo la possibilità di manifestare vicinanza anche ai di contatti che non si conoscono direttamente.
Per questo, mette a disposizione il proprio sito per consentire a chiunque di inviare un messaggio di cordoglio; tramite il sito, si può anche recapitare una risposta.
In questa maniera, anche chi preferisce non scrivere direttamente alla famiglia, magari per pudore o delicatezza, ha la possibilità di lasciare un pensiero.

IMG_PANCHE-2

La Pagina dei Ricordi: un luogo virtuale dedicato al defunto

È stata anche offerta la possibilità, sempre gratuita, di creare una pagina dei ricordi; una sorta di libro firme digitale, grazie alla quale amici e parenti, vicini e lontani, potranno esprimere affetto e supporto alla famiglia del defunto, condividendo pensieri ed esperienze vissute insieme alla persona mancata.

IMG_QRCODE-2

La pagina presenta, riportata in breve, la storia della vita del defunto, corredata di relative foto e dei commenti di chi desidera lasciare un pensiero (ovviamente, ogni commento verrà pubblicato previa verifica e autorizzazione della famiglia).
Qui, è anche possibile raccogliere le immagini del defunto, concedendo ai familiari di ricevere anche fotografie che, altrimenti, non avrebbero potuto vedere e conservare.L’accesso alla pagina dei ricordi è possibile tramite link diretto, ricerca nominativa sul sito o QR Code; a richiesta, quest’ultimo può essere apposto sulla lapide.
Così, è possibile conoscere meglio (e ricordare), la storia della persona scomparsa attraverso la pagina dedicata, che diventa accessibile anche durante una semplice visita al cimitero.

Un’occasione per offrire un’ultima carezza, seppur virtuale, a coloro che non ci sono più.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

  • Zona arancione rinforzato a Como e in Lombardia: le regole in 9 punti

  • Piccoli comuni in zona arancione scuro: come funziona la deroga per gli spostamenti

  • Ipotesi zona rossa e coprifuoco anticipato. A rischio anche Como

  • Nuovo Dpcm Draghi fino a Pasqua: le regole per gli spostamenti, visite a parenti e amici

  • Bancarotta fraudolenta e autoriciclaggio: sequestrata la sede dell'università eCampus di Novedrate

Torna su
QuiComo è in caricamento