Meteo, neve in arrivo su Como e provincia: allerta della Regione

Avviso in codice giallo emesso dalla Protezione civile dalla mezzanotte di domenica 27 alla mezzanotte di lunedì 28 gennaio: fiocchi attesi anche in settimana

Neve in Val d'Intelvi del 20 dicembre 2018

E' nuovamente allerta neve sulla provincia di Como: la Protezione Civile Regionale ha infatti diramato un avviso di criticità in codice giallo (ordinario) dalla mezzanotte di domenica 27 alla mezzanotte di lunedì 28 gennaio 2019. Le zone interessate sono soprattutto le prealpi comasche e lecchesi e la Brianza. E nel corso della settimana sono attesi altri fiocchi bianchi a basse quote.

Ordinanze: obbligo di catene e gomme da neve in provincia di Como

Per tutta la giornata di domenica, dunque, il Lario sarà interessato dal fronte di maltempo e freddo attualmente sul Regno Unito che transiterà sul nord Italia nel corso della giornata, interessando marginalmente anche la nostra provincia.

Nei prossimi giorni, poi, la neve dovrebbe tornare secondo i meteorologi a imbiancare il Lario, soprattutto nella seconda parte della settimana.

Le previsioni del tempo

Domenica 27 gennaio dal primo mattino deboli o molto deboli precipitazioni a partire dai settori occidentali, in estensione sparsa verso est in giornata anche ai restanti settori. Maggiormente interessati i settori alpini, prealpini e settori di alta pianura, dove nel pomeriggio le precipitazioni tenderanno ad essere diffuse. In serata poi in attenuazione e in esaurimento a partire dai settori nordoccidentali.


Limite neve inizialmente attorno a 600 metri, quindi in abbassamento nel corso del pomeriggio-sera, con possibile neve/nevischio/pioggia mista a neve fino a quote di pianura. Su fascia alpina, prealpina e Appennino accumuli di neve tra i 600 e i 1200 metri mediamente compresi tra 3-10 cm, dove i valori più elevati fanno riferimento ai settori Retici di confine, in particolare Alta Val Chiavenna. Sui settori pedemontani e parte di alte pianure, sotto i 600 metri accumuli al più attorno a 1-2 cm. Sui restanti settori di Pianura e sulla fascia collinare dell’Oltrepò Pavese accumuli al suolo mediamente inferiori a 1 cm.

Nella notte tra domenica e lunedì residue precipitazioni sui settori Retici di confine e su parte dei settori orientali della regione, in particolare fino al mattino possibili ancora su basso mantovano, con limite neve fino al suolo. Altrove assenti o occasionali.

Indicazioni operative della protezione civile

Le problematiche principali per rischio neve potranno essere legate soprattutto a difficoltà e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario. Si chiede pertanto - fa sapere la sala regionale di protezione civile tramite il sito del Pirellone- ai sistemi locali di protezione civile di attivare una fase operativa di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto in caso di necessità, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza, per la sicurezza della circolazione del traffico sulle strade e la riduzione dei rischi connessi.
I Presidi territoriali hanno comunque l’onere di valutare l’attivazione e/o il passaggio a fasi operative di livello superiore, in funzione di valutazioni locali sull’evoluzione degli effetti al suolo, della vulnerabilità del proprio territorio e della propria organizzazione.

Si chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala Operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all'indirizzo: cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese, ecco le indicazioni del Ministero della Salute

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Smog Como, da domani scattano i primi blocchi del traffico: multe da 87 a 345 euro

  • 200 kg di hashish e armi da fuoco: maxi-sequestro a Valmorea

  • Como, i furbetti del sacco rosso

  • Como, trovata donna morta in casa via Polano

Torna su
QuiComo è in caricamento