Val Fresca chiusa da 2 mesi per rischio frana, ma nessun lavoro in corso: barriere divelte, le auto passano lo stesso

Il Comune è corso ai ripari questa mattina sbarrando di nuovo la strada

Dalla fine di maggio un tratto di via XXVII Maggio, meglio conosciuta come Val Fresca, è chiusa al traffico da entrambe le direzioni. La causa? Un rischio frana. Eppure da allora sembra proprio che nessun lavoro di sistemazione per risolvere il problema sia stato eseguito o avviato. Forse è stata proprio l'esasperazione e l'immobilismo dell'amministrazione comunale (o forse di qualche privato che dovrebbe intervenire nel proprio terreno) cvhe qualcuno potrebbe avere deciso di scardinare e rimuovere le barriere che bloccano il transito. In questi giorni, dunque, i veicoli hanno transitato lungo il tratto giudicato a rischio. Proprio nella mattina del 13 luglio 2018 il Comune di Como è intervenuto per richiudere e sbarrare di nuovo il tratto di strada. Ora si spera che qualcuno intervenga anche per riaprirlo defintivamente e senza alcun pericolo frana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, infetto un ragazzo della Valtellina. I contagi in Lombardia sono già 89

  • Coronavirus a Como: paziente infetto trasferito all'ospedale Sant'Anna

  • Coronavirus, non solo le scuole: dalle 18 chiusi pub e discoteche, non i ristoranti

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

  • Il panino più caro d'Italia è sul Lago di Como

  • Da Moreno, in crisi la catena dello shopping low cost: timore per i dipendenti di Olgiate e Vertemate

Torna su
QuiComo è in caricamento