Anche quest'anno la Statale 36 del Lago di Como è la più pericolosa d'Italia

Il "primato" tra le strade extraurbane. Agosto il mese peggiore e si rischia di più il venerdì notte

Triste, anzi tristissimo primato per la nostra provincia: in un report stilato da ACI che prende in considerazione le strade con più incidenti in tutta Italia, la Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga risulta essere addirittura la più pericolosa fra le strade extraurbane. Il podio in senso assoluto va invece a tre autostrade urbane: la A24, il Raccordo di Reggio Calabria e la Tangenziale di Milano Nord, in tendenza con i dati degli anni passati che davano, appunto, le autostrade urbane come le più pericolose.

Lo studio, Localizzazione degli incidenti stradali 2018, ha analizzato più di 37 mila incidenti, di cui più di 1000 mortali, avvenuti su 55 mila km di strade italiane. I dati che ne emergono mostrano come durante lo scorso anno il numero degli incidenti sia stato sostanzialmente stabile ma sia aumentato quello dei morti - soprattutto a causa di uno dei più grandi disastri della storia del nostro paese, ovvero il crollo del Ponte Morandi di Genova. Come si diceva, per le strade extraurbane il triste primato va appunto alla Statale 36 del Lago di Como, anche se in senso assoluto, gli incidenti sulle extraurbane sono diminuiti e soprattutto è diminuito il numero dei morti.

Ma quali sono secondo ACI le cause di questi incidenti? La prima fra tutte sarebbe la distrazione, seguita dalla mancanza di precedenza e alla velocità elevata. A ruota il mancato mantenimento delle distanze di sicurezza, le manovre irregolari e i comportamenti scorretti nei confronti dei pedoni. Non mancano però anche cause legate alla cattiva manutenzione delle strade. Entrando nello specifico delle extraurbane, a causare incidenti sarebbe anche la così detta guida incerta, che si rivela molto pericolosa.

E c'è anche una mappa temporale degli incidenti: secondo ACI agosto sarebbe il mese più pericoloso, seguito a ruota da giugno e luglio. Il venerdì è il giorno peggiore per muoversi. E in generale, sarebbe la notte, tra le 22 e le 6 del mattino, la più pericolosa, seguita dalle ore serali, comunque buie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Nutella Biscuits mania, svuotati supermercati di Como

  • Incidente mortale a Turate: la vittima è un pensionato di Gerenzano

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Altido Ama 18: arriva a Como il nuovo format per le vacanze smart

Torna su
QuiComo è in caricamento