Frana di Argegno, non si può più aspettare: il prefetto ordina i lavori di messa in sicurezza

Manca l'accordo con la proprietà privata del terreno franato

Basta, non si può più aspettare: bisogna eseguire al più presto i lavori di messa in sicurezza del terreno franato ad Argegno lo scorso 10 settembre 2017. Lo ha deciso il prefetto applicando una norma del testo unico degli Enti locali. La decisione è arrivata al termine dell'incontro che si è svolto in prefettura in via Volta a Como lunedì 25 luglio 2017. All'incontro hanno partecipato, oltre al prefetto Bruno Corda, il comndante della polizia locale di Argegno, il sindaco di Argegno, il comandante provinciale dei carabinieri, il responsabile della polizia stradale di Como, il rappresentante del settore strade dell'amministrazione provinciale e il responsabile di Anas per la regione Lombardia. 

In poche parole il prefetto ha disposto che Anas esegua al più presto i lavori di messa in sicurezza del terreno onde evitare che la situazione, così com'è possa aggravarsi e creare ulteriori disagi al traffico e quindi anche al passaggio dei mezzi di soccorso. Ecco spiegata l'urgenza e la pubblica uitilità. Anas, di fatto, può ora procedere coi lavori anche in assenza di un accordo con la proprietà privata del terreno franato. Anas è di fatto responsabile della strada Regina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Incidente a Camerlata: l'ex calciatore dell'Inter Cordoba si schianta con il Range Rover

  • Como, cerca di sedare una lite marito e moglie, ma lei lo colpisce in faccia con un bicchiere

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento