Como, multe in Ztl: più della metà dei turisti sanzionati è svizzero

Su 65mila contravvenzioni totali, 20mila "hanno targa" straniera

Da gennaio a metà ottobre sono stati, secondo tvsvizzera.it, 12 mila i cittadini elvetici multati per essere entrati nella ZTL di Como senza i regolari permessi e la gran parte avrebbe targa ticinese. Su un ammontare complessivo di 65 mila sanzioni, cioè in media 220 al giorno, sono stati 20 mila i turisti stranieri multati, di cui appunto più della metà svizzeri. Considerando che la multa è di 81 euro, possiamo calcolare che a fine anno l'incasso per il Comune di Como supererà i 5 milioni.

Ma perché così tanti ticinesi si fanno cogliere in fallo dalla polizia locale comasca? Sia fra i politici che nella società civile si danno diverse interpretazioni: secondo alcuni la sanzione bassa rispetto alla costo della vita in Svizzera porterebbe i cugini elvetici a essere poco attenti, per altri invece la colpa sarebbe del Comune di Como, incapace di porre una segnaletica efficiente, che eviti l'errore. Problema che, secondo un recente sondaggio di Confindustria, i turisti stranieri avrebbero riscontrato nella maggior parte delle città d'arte italiane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma, tra errori e giustificazioni, come al solito chi ci perde di più senza averne colpa sono i cittadini comaschi con reale diritto di accesso alla Ztl che, dopo aver compiuto tutto l’iter burocratico, si trovano parcheggiata sotto casa l’auto di un qualche furbetto e, siamo sicuri, a loro poco importa che la targa sia italiana, svizzera o del Regno di Swaziland.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

  • Quattro ristoranti? Di più, ecco chi sono i master chef lariani

  • L'Orrido di Nesso, la cascata che fa paura e rumore quando piove

  • Canzo, ecco dove vive ancora lo Spirito del bosco: la camminata che vi porterà in un mondo incantato

  • Cavallasca, uomo fuori controllo si aggira per le strade: la segnalazione

  • Alserio, al via la Sagra dei sapori della Montagna: la prima mangiata d'autunno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento