Chiusura e lavori in via Zampiero: giorni e orari

Conclusione cantiere prevista in anticipo per il 15 febbraio

I lavori stradali in via Zampiero a Como (località Camnago Volta) stanno finalmente giungendo al termine. Il Comune di Como ha fatto sapere che l'intervento dovrebbe concludersi martedì 14 febbraio e già dal giorno dopo, con quasi due settimane di anticipo sul cronoprogramma, la strada dovrebbe essere completamente riaperta alla circolazione di tutti i veicoli.

Fino ad allora potranno verificarsi disagi dovuti alla chiusura parziale o totale, seppur temporanea. La strada sarà chiusa dalle 9,30 di lunedì 12 febbraio fino alle 19 di martedì 13 febbraio, sfruttando la concomitanza con il Carnevale e quindi la chiusura delle scuole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa soluzione permetterà di accelerare fortemente l'avanzamento dei lavori. Il cantiere infatti sarà riaperto nella sola giornata di mercoledì 14 febbraio, dalle 7,30 alle 19, con senso unico alternato. Dalla serata di mercoledì la strada sarà interamente riaperta in entrambi i sensi di marcia. Si ricorda che per tutto il periodo dei lavori, nelle fasi di apertura parziale alla circolazione, è vietato il transito ai veicoli aventi una massa superiore a 3,5 tonnellate eccetto per i veicoli a servizio del cantiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento