menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inps

Inps

Inps: come versare i contributi da lavoratore autonomo

Le informazioni utili per le Partite Iva

In Italia, per poter usufruire della pensione è necessario che il lavoratore abbia regolarmente versato i contributi Inps. Questi devono essere versati anche da coloro che svolgono un'attività autonoma, le partite IVA.

Come chiedere il riscatto di laurea

I contributi previdenziali

Anche chi ha una partita IVA deve versare i contributi previdenziali., e più precisamente all’Inps, se si è artigiano, commerciante, o professionista senza cassa di previdenza, oppure alla Cassa professionale di appartenenza, se si è un professionista iscritto ad un albo o ordine professionale.

L’importo dei contributi da versare dipende dal tipo di attività che si svolge. In gerenale le attività imprenditoriali si possono raggruppate in tre grandi categorie:

- Artigiani e Commercianti;

- Lavoratori autonomi “senza cassa“;

- Professionisti con cassa autonoma.

Per ciascuno di queste categorie esistono i contributi fissi e i contributi a percentuale.

I lavoratori autonomi

I contributi previdenziali da lavoro autonomo derivano dallo svolgimento dell’attività di impresa regolata dagli articoli n. 2082 e seguenti del codice civile. L’art. 2082 del codice civile definisce l’imprenditore colui che esercita professionalmente una attività economica organizzata al fine della produzione o scambio di beni o servizi. La professionalità dell’esercizio di attività d’impresa implica l’abitualità ma non necessariamente la continuità (per chi esercita, ad esempio, un'attività stagionale), né la esclusività o prevalenza (per esempio, per chi gestisce un locale nelle ore libere). Tuttavia, perché l’esercizio d’impresa determini il sorgere dell’obbligo contributivo, l’attività deve essere prevalente e cioè svolta in modo prevalente rispetto ad altre attività.

Dove versare i contributi

Nel caso dei lavoratori autonomi, i contributi vanno versati obbligatoriamente all'Inps (nel caso di artigiani, commercianti, professionisti senza cassa di previdenza), oppure alla cassa professionale di appartenenza se si è un professionista iscritto all'albo o a un ordine professionale (come medici, avvocati, giornalisti).

Per maggiori informazioni visitare il sito dell'Inps.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Avanza l'ipotesi zona rossa per tutta la Lombardia dall'8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento