Come aprire un negozio in franchising

Stai valutando di metterti in proprio e aprire un franchising? Ecco 5 regole da seguire per evitare brutte sorprese

Contratto

Se stai valutando di metterti in proprio e di investire in un business in franchising, potresti avere bisogno di leggere questa guida utile su questo tio di contratto e su tutti i passi da compiere.

Il contratto franchising

Partiamo da una spiegazione preliminare: il contratto di franchising è un accordo tra un produttore, che concede la commercializzazione dei propri prodotti a terze persone, e un rivenditore, ossia l’affiliato. Il franchisor si impegna nella fornitura di prodotti secondo la quantità richiesta, il franchisee, invece, si obbliga a promuovere ed eseguire le vendita nella zona assegnata, prestando assistenza ai clienti e rispettando le regole del franchisor (come ad esempio il prezzo di vendita dei prodotti).

Ecco allora 5 consigli importantissimi da tenere a mente se vorrai compiere questo passo.

1. Il modello di Franchising

Iniziamo dalle basi: come funziona il franchising? Qualcuno ha un'idea per un prodotto o un servizio, lo sviluppa e avvia un'attività. L'attività si rivela facilmente replicabile. La persona può quindi decidere di cercare un investitore, che non solo acquisterà il business, ma diventerà egli stesso un franchisee. La persona che ha ideato l'idea imprenditoriale, invece, diventerà il franchisor.

2. Lo studio di fattibilità

E' tanto necessario quanto posizionante: uno studio di fattibilità economico-finanziaria ti permette di pianificare attentamente costi, ricavi e margini attesi, attraverso un business plan vero e proprio.

3. Le regole

Il franchising non è gratuito per tutti; è per questo motivo che ogni franchisee ha delle regole, ma soprattutto ha bisogno di darsele. Tradotto: occorre mantenere una coerenza d'immagine e di servizi e/o prodotti offerti.

4. Il manuale operativo

In ogni business di franchising che si rispetti, gli affiliati devono sapere come muoversi. In questo senso, un manuale operativo è un requisito di legge del settore, che dimostra l’avvenuto passaggio del know-how fra casa madre e affiliato attraverso procedure operative stabilite precisamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

5. Autocritica

Infine, ultimo ma non meno importante, è necessario avere e farsi una seria autocritica: dovrai seguire delle regole, dovrai essere flessibile. Sei abituato a farlo o ti ritieni invece una persona molto indipendente? Rifletti bene (anche) su questo punto legato alla tua personalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento