Bonus idrico per i comaschi: cos'è e come ottenerlo

Un risparmio pari a 50 litri d'acqua al giorno

Un risparmio in bolletta pari a 50 litri d'acqua al giorno per singola persona (18,3 metri cubi all'anno per abitante): è quanto previsto dal cosiddetto bonus idrico introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas ed il Sistema Idrico con la collaborazione dei Comuni. Il bonus consente agli utenti domestici di non pagare il quantitativo ritenuto vitale per il soddisfacimento dei bisogni essenziali.

Chi ne ha diritto

Possono accedere al bonus le famiglie che dispongono di un ISEE il cui valore sia inferiore o uguale a 8.107,50 euro; oppure le famiglie con 4 o più figli a carico con un ISEE inferiore o uguale a 20mila euro.
Il bonus è riconosciuto sia ai clienti che hanno stipulato un contratto di fornitura individuale (clienti domestici diretti), sia ai clienti che utilizzano un'utenza condominiale (clienti domestici indiretti).

Modalità di erogazione

L'erogazione avviene con modalità differenti a seconda se la richiesta riguardi un cliente diretto o un cliente indiretto. Per i clienti diretti: l'erogazione avviene in bolletta. Nello specifico, l'ammontare annuo è erogato pro-quota giorno e in ogni bolletta che contabilizzi i consumi di un periodo di agevolazione sarà riportata una parte del bonus proporzionale ai giorni e ai componenti.
Per i clienti indiretti: il gestore provvederà ad erogare il bonus in un'unica soluzione, ad esempio mediante accredito sul conto corrente (bancario o postale) o con un assegno circolare non trasferibile o con qualsiasi altra modalità scelta dal gestore, purché tracciabile e quindi verificabile.

Validità del bonus

Il bonus è riconosciuto per 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus, il cittadino deve rinnovare la richiesta di ammissione presentando apposita domanda.?Per l'anno 2020 la domanda è da presentarsi entro il 31 dicembre con validità per l'intero anno solare.

Valore del bonus

Il valore del bonus idrico corrisponde a un consumo di acqua a componente del nucleo familiare di 50 litri al giorno e in massimo 18,25 m3/abitante/anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove si richiede il bonus

La domanda di accesso al beneficio deve essere presentata presso i CAF del territorio convenzionati con il Comune di Como che trovate pubblicati sul sito del Comune nella pagina dedicata: comune.como.it/it/servizi/agevolazioni-e-contributi/anziani-e-disabili/bonus-idrico/index.html.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • I 7 migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

  • Studente positivo al covid al liceo Giovio di Como. E adesso cosa succede?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento