Anziani a lezione di digitale dagli studenti del Pessina di Como

Corsi gratuiti nei centri civici per imparare a usare il tablet e navigare in rete

Immagini di repertorio

Un progetto per insegnare agli anziani a usare le nuove tecnologie di comunicazione (tablet e smartphone in primis) e avvicinare i giovani al mondo della terza età. E' lo scopo del progetto SempreGiov@ni-IN-rete, presentato lunedì 5 febbraio 2018 ni comune a Como. Un'idea promossa dall'associazione Senior&Junior Lombardia in collaborazione con l'Istituto Pessina di Como e con il patrocinio del Comune, che prevede diverse iniziative rivolte alle fasce più deboli della comunità tra cui corsi di alfabetizzazione digitale gratuiti per gli over 60.

Il progetto

 SempreGiov@ni-IN-rete rientra nelle esperienze di alternanza scuola-lavoro: sono coinvolti 13 studenti di terza, quarta e quinta dell'indirizzo sociale del Pessina che, opportunamente formati, andranno nei centri civici di Como in cui si riuniscono le associazioni degli anziani per un corso di alfabetizzazione digitale. I ragazzi sono stati formati non soltanto dal punto di vista digitale, ma soprattutto da quello della relazione con l'anziano. 
"E' un progetto pilota - ha spiegato Antonella Fumagalli, presidente dell'associazione Senior&Junior Lombardia - che vuole promuovere una cultura dell'invecchiamento attivo e di incontro tra le generazioni. Acquisire le competenze digitali per gli anziani significa favorire un loro reinserimento attivo in una società sempre più digitalizzata. Inoltre permette di mantenere le facoltà cognitive e di evitare il decadimento". 
"Per i giovani -ha detto il vicesindaco e assessore alle Politiche sociali Alessandra Locatelli - insegnare agli anziani è una sfida anche per il futuro, per capire quali sono le vostre capacità".

Il corso

Completamente gratuito, il corso è dedicato a persone con più di 60 anni interessate ad acquisire le competenze di base per utilizzare un dispositivo digitale (tablet o smartphone) e per accedere a internet. Ai nonni si insegnerà l'abc: da come accendere un tablet a come identificare le varie icone, dal mandare una mail al navigare, fino al consultare e utilizzare online i principali servizi offerti dalle istituzioni senza doversi muovere da casa. Cose banali per i più giovani, ma non facili per chi non è nativo digitale.
I corsi prevedono un totale di 9 ore suddivise in 3 incontri della durata di 3 ore ciascuno. Le classi saranno composte da 15 nonni- alunni e da 5 tutor-studenti e si svolgeranno nei centri di aggregazione sociale dei vari quartieri, senza quindi far spostare gli anziani.
A disposizione ci saranno 15 tablet forniti dall'associazione per le esercitazioni. 
Al termine a tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Le date

Il primo corso è attivato a Lora nei giorni 6, 9 e 15 febbraio 2018 dalle 14.30 alle 17.30. Sempre a Lora è stato già richiesto un secondo corso al completo nelle adesioni con date in via di definizione.
A Sagnino si terrà invece un primo corso nei giorni 20,22 e 27 febbraio sempre dalle 14.30 alle 17.30.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Informazioni e adesioni

Al momento hanno aderito i centri di Lora (dove i corsi iniziano martedì 6 febbraio dalle 14.30 alle 17.30), Prestino, Camerlata, Sagnino e Camnago, ma gli organizzatori sono aperti a nuove iscrizioni.
Per informazioni: seniorjuniorlombardia@gmail.com oppure 347.7516031.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento