Cinquanta sommozzatori per pulire il fondale del Lago di Como

La Como Sub e altre associazioni per l'iniziativa "Difendiamo il Lario"

Sub pulisce il fondale del lago

I rifiuti e in particolare la plastica non inquinano solo i mari: anche nel nostro lago finiscono materiali di ogni tipo. Per intervenire e ancora prima per sensibilizzare su questa tematica, la Como Sub con altre nove associazioni che vivono il lago, il patrocinio del Comune di Como e la collaborazione di Aprica, dà appuntamento a tutti domenica mattina alla darsena di Villa Geno per una pulizia straordinaria dei fondali: con la manifestazione "Difendiamo il Lario!" domenica 7 ottobre una cinquantina di sub si immergeranno nel lago tra i 5 e i 10 metri di profondità nella fascia compresa tra largo Ramelli e Villa Geno, recuperando i rifiuti che si sono depositati.

Il ritrovo è in programma alle 8,30 alla darsena, le operazioni di pulizia dalle 9 fino circa alle 11,30. A mezzogiorno appuntamento aperto a tutti nel salone della darsena, dove l'associazione Proteus spiegherà in quale stato di salute si trova il nostro lago e per quali motivi. Alle 13 si termina con un aperitivo con il ringraziamento a tutti i partecipanti.

Il fondale sporco del Lario-2

Partecipano, oltre a Como Sub, il circolo Annje Bonnje, Centro Sub Nettuno, Como Nuoto, Diving Center Como, AKC associazione Kayak Como, A.na.co.n.d.a Como, Dna Sub Academy, Proteus, Soccorso Comasco Onlus. All'organizzazione hanno collaborato gli assessori all'Ambiente Marco Galli e al Marketing territoriale Simona Rossotti, e il consigliere comunale Luca Biondi. I rifiuti recuperati saranno accumulati in alcuni punti individuati e portati via da Aprica per lo smaltimento. Durante la pulizia alcuni sub scatteranno delle foto sott'acqua in modo da poter mostrare il reale stato di mantenimento del lago anche a chi non è abituato a vederlo sotto la superficie.

«Siamo onorati di realizzare questa prima manifestazione e speriamo che in futuro se ne possano fare altre - ha detto il presidente di Como Sub Guido Rognoni - sono unite alla manifestazione anche altre associazioni e speriamo che la partecipazione si allarghi ulteriormente».

«Il problema dell'inquinamento delle plastiche ormai è noto a livello globale - ha detto Alessandro Piovani della Como Sub - Da alcuni dati che saranno meglio illustrati durante l'incontro successivo alla raccolta, il nostro Lago risulta tra i più inquinati in Europa e nel mondo. Noi dedichiamo del tempo nei nostri corsi e durante i campi estivi per i ragazzi alla conoscenza del lago e delle sue problematiche, tra cui l'inquinamento».

Nonostante le criticità le associazioni di sub riscontrano l'interesse dei turisti alle immersioni nel lago, che continua a essere visto come l'elemento qualificante del nostro territorio.

«Alla darsena c'è un'associazione delle associazioni che si chiama Pool Darsena - dice Giorgio Tognocchi del Circolo Annje Bonnje - nella quale ognuno con le sue specificità cerca di dare il proprio contributo. Molte associazioni credono in questa collaborazione per sviluppare attività sportive o legate all'acqua e contribuire alla tutela del lago».

«Al di là di come rimuovere i rifiuti - concludono gli assessori Marco Galli, all'Ambiente, e Simona Rossotti, al Marketing territoriale - il messaggio prioritario che deve passare da questa iniziativa alle nuove generazioni è di non lasciare i rifiuti dove capita. Il lago è un bene che va mantenuto con cura. Sport e tutela dell'ambiente ancora una volta vanno di pari passo: anche questa iniziativa si inserisce nel percorso iniziato un anno fa all'International Baikal Ecological Forum in Russia e sarà seguita da ulteriori azioni di tutela e valorizzazione del Lario».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Attende il bus alle tre di notte: la polizia soccorre un anziano in stato confusionale

Torna su
QuiComo è in caricamento