Moda e diritto all'università dell'Insubria: un webinar per presentare il nuovo percorso di studio

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 10/06/2020
    Dalle 17.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    uninsubria.it

Moda e diritto è il nuovo percorso di studi proposto dall’Università dell’Insubria all’interno della laurea magistrale in Giurisprudenza ed anche il focus di un webinar di approfondimento con ospiti. Quando il diritto incontra la moda è in programma mercoledì 10 giugno alle 17, presentato da Barbara Pozzo, direttore del Dipartimento di Diritto economia e culture dell’ateneo che ha sede a Como nel Chiostro di sant’Abbondio. L’incontro si terrà sulla piattaforma Microsoft Teams: il link sul sito di ateneo.

Sono previsti interventi di avvocati e legal counselor di marchi come Eva Cruellas Sada di Giani Origoni and Partners, Enrico Castaldi di Castaldi Partners, Elena Varese di Dla Piper, Mirko Giuri di Prada e Elena Mauri di Ermenegildo Zegna. Al termine gli studenti collegati potranno fare domande sia sulle professioni presentate che sul nuovo piano di studi.

Il curriculum

Il curriculum su moda e diritto si basa su cinque esami caratterizzanti collocati tra il terzo e il quinto anno di Giurisprudenza (ognuno di 8 crediti), sui questi temi:

  • moda nel diritto del commercio internazionale e diritto doganale; 
  • diritto della pubblicità, degli influencers e moda;
  • marketing della moda e del lusso;
  • diritto dei contratti della moda;
  • diritto della proprietà industriale e intellettuale.

“La moda riveste da sempre un ruolo di primo piano nella cultura, così come nell’economia italiana, risultando la terza voce del nostro Pil”. Spiega Barbara Pozzo, che è anche titolare della cattedra Unesco dell’Insubria. “La moda italiana presenta innumerevoli aspetti che cadono sotto la lente di ingrandimento del giurista: dalla tutela dei disegni, dei marchi e dei brevetti, alla lotta contro la contraffazione, alla disciplina dell’e-commerce e della pubblicità, alla predisposizione di contratti specifici per questa filiera, alla regolamentazione dell’export/import, alla tutela dei diritti dei lavoratori coinvolti nelle imprese che producono capi di moda e di lusso”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Corsi, potrebbe interessarti

I più visti

  • Riparte la rassegna della Libreria del cinema con la nouvelle vague

    • dal 7 novembre 2020 al 10 aprile 2021
    • Piccola Accademia
  • Caffè con Rigoletto, un nuovo progetto Opera Education per il 2021!

    • dal 16 gennaio al 13 marzo 2021
    • Streaming
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    QuiComo è in caricamento