rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
WeekEnd

Le 10 migliori idee per il weekend : cosa fare in città e sul Lago di Como

Tutti gli appuntamenti (anche gratis) da non perdere

Il primo weekend di novembre sarà all'insegna delle temperature fresche ma con gionate soleggiate, Un weekend d'autunno all'insegna dell'opera, della musica popolare. E ancora in mercatini e gli eventi d'arte in città. E poi ancora qualche idea per salutare la nuova stagione tra le magiche rive dei borghi del nostro Lario in autunno. 

1 . La bohème

boheme-2

La bohème, quarto titolo composto da Giacomo Puccini, e andato in scena per la direzione d’orchestra e concertazione dell’allora ventinovenne Arturo Toscanini, in prima assoluta al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1896, ritorna al Teatro Sociale di Como sabato 6 novembre (ore 20.30) e domenica 7 novembre (ore 15.30) 2021, per la regia di Renata Scotto e la direzione d’orchestra affidata a Giovanni Di Stefano, a condurre l’Orchestra Sinfonica di Savona, mentre il Coro di OperaLombardia è diretto da Massimo Fiocchi Malaspina, una coproduzione con il Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, per le scene affidate a Michele Olcese, i costumi di Concetta Nappile luci di Andrea Tocchio. Continua.

2 . Musica a Cantù

maria mazzotta2-2

Sono tre gli appuntamenti del fine settimana al Teatro San Teodoro di Cantù. Si parte venerdì 6 novembre. Ex voce del ‘Canzoniere Grecanico Salentino’, Maria Mazzotta è arrivata ad essere una delle voci più apprezzate del panorama della world music europea. Un’intensa e appassionata riflessione, da un punto di vista femminile, sui vari volti dell’amore: da quello grande, disperato e tenerissimo a quello malato, possessivo e abusato. Dagli stornelli ai brani di tradizione riarrangiati ed arricchiti con nuove sonorità e parole, sino alle pietre miliari che hanno lastricato la strada della grande canzone Italiana come “Lu pisci Spada” di Domenico Modugno, “Tu non mi piaci più” portata al successo da Gabriella Ferri e “Rosa canta e cunta” della grande cantautrice siciliana Rosa Balistreri, senza dimenticare due inediti in lingua salentina: Nu me lassare, una dolorosa ballata d’amore, un’invocazione a chi non c’è più, e Amoreamaro, una pizzica, tradizionalmente ritmo risanatore per le “tarantolate”, che idealmente si prefigge di guarire un mondo malato. Continua

3 . Sentiero dei Sogni

neri-2

Le Passeggiate Creative mirano a riallacciare la poesia intrinseca agli esseri umani con quella della natura, attraverso percorsi originali alla riscoperta del genius loci accompagnati da artisti, poeti, scrittori, musicisti e, più in generale, con il coinvolgimento di tutti coloro che hanno visioni creative della vita e dei paesaggi da condividere col prossimo. Non ci poniamo limiti geografici, idiomatici o anagrafici. Anzi, creare un ponte tra luoghi, lingue e generazioni anche lontani tra loro è uno dei nostri obiettivi. “Camminando si impara” è il motto di Pietro Berra, giornalista e poeta che ha ideato e dirige il progetto Passeggiate Creative. Sabato 6 novembre, ore 14.45, ritrovo al Tempio Voltiano di Como, "Volta e Napoleone 220 anni dopo", un percorso tra ville che hanno ospitato Volta e Napoleone e aneddoti sul legame tra i due grandi uomini, con Sergio Valzania, già direttore dei programmi di Radio Rai e biografo di Napoleone. Continua

4 . Mostra Artigianato

artigianato giovani-2

La Mostra dell’Artigianato, a Lariofiere dal 30 ottobre 2021 al 7 novembre 2021, da più di 40 anni racconta di un saper fare tutto italiano, di uomini e donne che hanno segnato il gusto, il modo di vestire, abitare e vivere la casa e gli spazi quotidiani. La mostra propone prodotti che fanno parte della tradizione e altri che invece sono il frutto di un costante impegno nell’innovare, sperimentare ed elaborare un pensiero creativo. Alla mostra sono presenti aziende artigiane italiane appartenenti ai settori della moda e gioielleria, del food, dell’arredamento e del design, dell’oggettistica e articoli regalo. Il percorso espositivo è arricchito dagli eventi che per nove giorni animano gli spazi del quartiere, trasformando la manifestazione in un’esperienza da vivere in modo multisensoriale, da protagonista o da spettatore: un’esperienza che sa incuriosire, coinvolgere, stupire e far appassionare. Continua

5 . Schiavio in Pinacoteca e al Broletto

schiavio-3-2

Una selezione di oltre 60 opere del pittore divisionista comasco Vincenzo Schiavio, provenienti da collezionisti privati e dalla Pinacoteca civica, saranno esposte sino al 5 dicembre 2021 nel salone espositivo al primo piano del Broletto nella centralissima piazza Duomo di Como in un percorso che traccia l’intero arco della ricca produzione artistica, dai primi decenni agli inizi degli anni 50 del ‘900. La citta? di Como celebra cosi? il suo artista quarant’anni dopo l’ultima grande antologica a cura di Alberto Longatti, ospitata nel salone di San Francesco, e segna un nuovo inizio al lavoro di ricerca e di critica sull’opera del maestro di Gorla. In contemporanea, in Pinacoteca, nello spazio espositivo Campo quadro, al primo piano, sara? possibile ammirare altre opere del maestro appartenenti alla collezione delle Pinacoteca, appositamente selezionate e mai esposte prima. Continua

6 . Il sogno di Antonio Ratti a Villa Olmo

Villa Olmo 7 giugno 2021 mp-2

La Fondazione Antonio Ratti annuncia per l’autunno 2021 l’inaugurazione a Como della mostra Il sogno di Antonio: un viaggio tra arte e tessuto, un progetto espositivo che ricongiunge la visione e la storia dell’imprenditore Antonio Ratti ai suoi luoghi di origine, a quella città in cui la sua idea di cultura di impresa si è sviluppata, lasciando un’eredità preziosa e viva ancora oggi.La mostra, a cura di Lorenzo Benedetti, Annie Ratti e Maddalena Terragni, è ospitata dal 10 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022 nelle sale diVilla Olmo e di Villa Sucota, nei parchi attigui che le congiungono e in altri luoghi della città. Si crea una relazione   lo splendido paesaggio storico comasco e con il suggestivo percorso conosciuto come Chilometro della Conoscenza. Continua

7 . Il treno del Foliage

342_3942 Paolo Gassani - foliage header 1920 x 700-2-2

Lo spettacolo del foliage a pochi chilometri da Como, godendo tutto il meraviglioso panorama dai colri autunnali in treno. In autunno, il percorso della ferrovia con il Centovalli Express e il Vigezzo Vision diventa un quadro multicolore, con i boschi che si tingono di tutte le tonalità del rosso, giallo e arancione. Uno spettacolo della natura da vivere viaggiando sui nostri treni attraverso boschi e vallate selvagge. Tutti i giorni i treni collegano i due capolinea, Domodossola e Locarno (facilmente raggiungibile in auto o intreno da Como) attraversando un paesaggio mozzafiato lungo un percorso di 52 km con vedute spettacolari e scorci panoramici infiammati dai colori autunnali. Continua

8 . Monte Generoso

1 - Panoramica Ferrovia Monte Generoso14 tramonto2-2-2

Con la festa di sabato 6 e domenica 7 novembre la Ferrovia Monte Generoso chiude una stagione eccezionale sotto tutti i punti di vista. Ma è anche tempo di bilanci, riflessioni e progetti futuri. Al Fiore di pietra per tutto il weekend saranno protagonisti la musica dei Corni dal Generus e la magia e i giochi del Circo Tonino. Sconto deI 50% sul ticket del treno per l’ultima risalita in vetta del 2021 e un programma intenso per dire arrivederci e grazie a tutto quello che ha tenuto compagnia e reso allegri i nostri ospiti dalla primavera all’autunno inoltrato del 2021. Si comincia già alla sera di venerdì 5 novembre con il Closing-Apero, evento bestseller del Fiore di pietra e si prosegue sabato 6 novembre con vari intrattenimenti come i Corni dal Generus, il Circo Tonino e le proposte golose sia al ristorante che al Self-service. La festa si conclude domenica 7 con il Closing-VettaBrunch, le caldarroste e il vin brulè attorno al Feuerring adiacente alla terrazza panoramica. Continua

9 . Alpe Comana

pratolina lago como valerio carletto-3

L'autunno è la stagione perfetta per scoprire alcuni dei luoghi montani più affascinanti del Lario. Autentici balconi da cui godere una vista mozzafiato del lago di Como. In Val d'Intelvi c'è un luogo facile da raggiungere che merita di essere scoperto. Vale insomma il tempo di una gita sia per un pranzo nel verde sia per le numerose passeggiate attraverso le quali si possono raggiungere altri rifugi: stiamo parlando del suggestivo Agristurismo La Pratolina Alpe Comana, comune di Schignano. L'agriturismo, adiacente al laghetto e immerso nel verde, è situato all'interno della Foresta Regionale Valle Intelvi a 1100 m/slm; a breve distanza, da punti panoramici si può ammirare parte del lago di Como con i monti circostanti. Offre un soggiorno tipico dell'alpeggio, con 5 camere dotate di lucernari e 2 bagni in comune con doccia. Sala da pranzo con 54 posti. Continua.

10 . Eremo San Zeno

eremo san zeno-2

Una bella passeggiata per arrivare allo spettacolare punto panoramico della Valle d’Intelvi, la chiesa di San Zeno, situata a ovest di Schignano. Edificata in periodo ottoniano, è il santuario più antico della valle. Fu costruita dai maestri comacini, che vennero colpiti da una tempesta nei pressi di Bellagio dopo essere tornati dalla costruzione della chiesa di San Zenone a Verona. In passato la faccia era dipinta di rossa ed era custodita dai monaci eremiti. Dal XV secolo fu abbellita con stucchi, statue e quadri dedicati a San Rocco, San Bernardo e alla Santa Vergine Immacolata. Continua

Tutti i mercatini del sabato in città e Tutti gli altri Eventi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 migliori idee per il weekend : cosa fare in città e sul Lago di Como

QuiComo è in caricamento