rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
WeekEnd

Le 10 migliori idee per il weekend: cosa fare in città e sul Lago di Como

Tutti gli appuntamenti da non perdere in autunno

ll terzo fine settimana d'ottobre promette ancora buon tempo, giornate fresche ma senza pioggia. In programma in città alcuni eventi d'arte e le storie del nostro territorio con Fai. E poi ancora qualche idea per salutare la nuova stagione tra le magiche rive dei borghi del nostro Lario. Vi suggeriamo infine i luoghi dove riscoprire il lago di Como in autunno dai balconi panoramici con vista mozzafiato

1 . Giornate Fai d'Autunno

Gravedona - Santa Maria del Tiglio-2

Le Giornate FAI d’Autunno compiono dieci anni e sono animate e promosse proprio dai Gruppi FAI Giovani, che anche per quest’edizione hanno individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il Paese. Un weekend unico, a sostegno della campagna di raccolta fondi del FAI – Fondo Ambiente Italiano. Si tratta di un'esperienza unica alla scoperta di alcuni gioielli del territorio lariano – conferma Tiziano Ramagnano, Capo Gruppo FAI Giovani Como insieme a Sara Chiaroni, da Gravedona a Canzo, includendo chiese, ville storiche, castelli.  Ed aggiunge: “In un periodo storico che ha inevitabilmente promosso la riscoperta dell’Italia da parte degli Italiani, il Gruppo FAI Giovani di Como, con il sostegno della Delegazione FAI di Como, vuole invitare i Comaschi alla riscoperta della loro Provincia, proponendo per le Giornate FAI di Autunno 2021 aperture nei Comuni “ai confini” del territorio, fuori dai più noti itinerari turistici, pur senza abbandonare il simbolo della città: il Lago”. Continua

2 . Terezin Day

banner_violini_terezin-2

Nelle giornate del 16 e 17 ottobre, a Como, si terranno due concerti che si iscrivono all'interno del progetto nazionale Terezin 17/10.  Terezin 17/10 è un progetto che prende il nome dal ghetto nazista di Terezin dove furono deportati dal 1941 al 1944 migliaia di musicisti, artisti, poeti. Il progetto vuole ricordare questi artisti, ma non vuole essere una replica della Giornata della Memoria. Vorrebbe essere un’occasione di riflessione più ampia sul rapporto tra arte, libertà di espressione e i tanti totalitarismi, le innumerevoli situazioni in cui chi fa musica, teatro, letteratura, poesia viene perseguitato per le proprie idee e per la propria creatività. Sostiene Walter Benjamin che raccontare è un atto di giustizia: perché restituisce a chi l’ha perso un posto nel mondo. Ed è proprio un forte desiderio di giustizia ci ha spinti a promuovere in questi anni Terezin 17/10. Questo nome e questa data custodiscono e rivelano uno degli episodi più tragici e meno conosciuti nella storia della Shoah e della Seconda Guerra Mondiale. Continua.

3 . Domenica al Grumello

villa-del-grumello-2

Ancora una domenica densa di appuntamenti per grandi e bambini alla Villa del Grumello, tra botanica, ambiente, arte, ambiente, discipline energetiche e musica. Domenica 17 ottobre, per i più piccoli (5-10 anni) ritrovo alle ore 10,30 al grande cedro per una passeggiata botanica tra gli alberi monumentali del parco ( tra il cedro, la canphora, le sequoie e il ginko Biloba), a cura dello staff del Grumello e di Associazione Luminanda. Il percorso di “Il mio albero illustrato” porterà alla Serra, per l’occasione atelier d’arte, dove le animatrici di Luminanda coinvolgeranno i bambini in letture e attività creative con collage e pittura ad acquerello ispirate agli alberi del Parco del Grumello. Iscrizione all’attività euro 10 in loco.  Nel pomeriggio alle 17 la Serra accoglierà il periodico appuntamento con Sunset yoga: la lezione di Raja yoga con il maestro Massimo Lozzi è aperta sia a principianti sia ad esperti. Attività gratuita con prenotazione e green pass obbligatori. Continua

4 . Selvatica

cucina selvatica-2

Torna la Rassegna Gastronomica organizzata da Confcommercio Como, nata con l’obiettivo di incentivare il consumo consapevole dei prodotti del nostro territorio. Selvaggina, pesce di lago, cacciagione e prodotti spontanei delle valli saranno i protagonisti dell'esperienza culinaria che i ristoranti aderenti a Selvatica proporranno fino a 4 novembre su tutto il territorio comasco. La manifestazione rappresenta un momento di forte attrattività e quest'anno avrà un valore in più per il rilancio dei prodotti e delle attività locali duramente colpite dall'emergenza covid. Durante la Rassegna sarà possibile gustare piatti che rispecchiano la stagionalità dei prodotti, frutto della sapienza e delle abilità culinarie degli chef e sarà occasione per sostenere tutte le attività locali nella ripartenza condividendo l'esperienza tramite i social con #rassegnaselvatica. Continua.

5 . Il sogno di Antonio Ratti a Villa Olmo

Villa Olmo 7 giugno 2021 mp-2

La Fondazione Antonio Ratti annuncia per l’autunno 2021 l’inaugurazione a Como della mostra Il sogno di Antonio: un viaggio tra arte e tessuto, un progetto espositivo che ricongiunge la visione e la storia dell’imprenditore Antonio Ratti ai suoi luoghi di origine, a quella città in cui la sua idea di cultura di impresa si è sviluppata, lasciando un’eredità preziosa e viva ancora oggi.La mostra, a cura di Lorenzo Benedetti, Annie Ratti e Maddalena Terragni, è ospitata dal 10 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022 nelle sale diVilla Olmo e di Villa Sucota, nei parchi attigui che le congiungono e in altri luoghi della città. Si crea una relazione   lo splendido paesaggio storico comasco e con il suggestivo percorso conosciuto come Chilometro della Conoscenza. Continua

6 . PhotoMaarc

ceruti casa fascio-2

Dopo le proiezioni di ieri sulla Casa del Fascio di Como della "cittadella dello sport" di Como, raccontata attraverso lo sguardo e l’obiettivo sempre attento e personale dell’architetto e fotografa comasca Lorenza Ceruti, l’architettura razionalista è ancora protagonista assoluta delle iniziative dell’edizione 2021 di PhotoMAARC, il concorso fotografico dedicato alle architetture italiane del Moderno promosso dall’associazione MAARC – Museo Virtuale Astrattismo Architettura Razionalista Como.  Il tema dell’edizione 2021 di PhotoMAARC sono gli impianti sportivi, oltre alle colonie elioterapiche. E, come noto, in questo senso Como vanta un  patrimonio a dir poco eccezionale. L'evento si clonclude domenica 17 ottobre sempre alla Casa del Fascio, Como con la proiezione sulla facciata delle migliori foto dell’edizione PhotoMAARC 2021. Continua

7 . Il treno del Foliage

342_3942 Paolo Gassani - foliage header 1920 x 700-2-2

Lo spettacolo del foliage a pochi chilometri da Como, godendo tutto il meraviglioso panorama dai colri autunnali in treno. In autunno, il percorso della ferrovia con il Centovalli Express e il Vigezzo Vision diventa un quadro multicolore, con i boschi che si tingono di tutte le tonalità del rosso, giallo e arancione. Uno spettacolo della natura da vivere viaggiando sui nostri treni attraverso boschi e vallate selvagge. Tutti i giorni i treni collegano i due capolinea, Domodossola e Locarno (facilmente raggiungibile in auto o intreno da Como) attraversando un paesaggio mozzafiato lungo un percorso di 52 km con vedute spettacolari e scorci panoramici infiammati dai colori autunnali. Continua

8 . Griante, Sasso San Martino

griante san martino-2

Un altro luogo incantato del lago di Como appena sopra Griante. Il Santuario della Beata Vergine delle Grazie al Monte San Martino è adagiato su un balcone naturale da cui si gode una vista unica del Lario. La chiesetta esisteva già alla fine del XVI secolo ed era stata battezzata San Martino al Monte. Attorno alla metà del XVII secolo ricevette infine l’attuale nome e titolo. Accadde quando una pastorella in cerca d’acqua trovò casualmente la statua della Madonna in una caverna, ora conosciuta come “Buco della Madonna”; la statua lignea, finemente rifinita e probabilmente risalente al tardo Quattrocento, fu portata in paese, ma la leggenda narra che il manufatto fu miracolosamente ritrovato di nuovo sulla montagna. Un secolo prima, la zona era devastata da soldati e mercenari delle nazioni Riformate: conseguentemente, si pensa che molte immagini furono nascoste per evitarne la profanazione. Il loro successivo ritrovamento portò spesso alla fondazione di santuari dedicati alla Vergine Maria - “baluardo” contro l’eresia - come ad esempio a Ossuccio la Madonna del Soccorso Continua.

9 . Eremo San Zeno

eremo san zeno-2

Una bella passeggiata per arrivare allo spettacolare punto panoramico della Valle d’Intelvi, la chiesa di San Zeno, situata a ovest di Schignano. Edificata in periodo ottoniano, è il santuario più antico della valle. Fu costruita dai maestri comacini, che vennero colpiti da una tempesta nei pressi di Bellagio dopo essere tornati dalla costruzione della chiesa di San Zenone a Verona. In passato la faccia era dipinta di rossa ed era custodita dai monaci eremiti. Dal XV secolo fu abbellita con stucchi, statue e quadri dedicati a San Rocco, San Bernardo e alla Santa Vergine Immacolata. Continua

10 . Balconi naturali sul lago

san primo-2

Ci sono vari modi per ammirare la bellezza del Lago di Como. Passeggiando lungo le sue rive, qui vi abbiamo suggerito le camminate più interessanti, oppure solcando le sue dolci acque in battello o con un motoscafo a noleggio. Impagabile è però il panorama del Lario offerto dall'alto. Esistono alcuni rifugi, ma non solo, dove la vista del lago è davvero mozzafiato anche al tramonto e dove la fatica della salita è presto ripagata fino all'ultima goccia di sudore. Oltre a dove il lago si divide in due rami, abbiamo scelto per voi alcuni tra i migliori "vista point": sette magnifici luoghi dove scattare foto uniche del lago più bello del mondo e delle cornici naturali che lo circondano. Continua

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le 10 migliori idee per il weekend: cosa fare in città e sul Lago di Como

QuiComo è in caricamento