I 10 eventi da non perdere per il weekend in città e sul lago di Como

Orticolario, Miniartextil, Lario Express, Il fascino del Plinio, Festa del Legno, i luoghi e le ville da scoprire sul lago di Como, le mostre e altro ancora

Primo weekend di ottobre all'insegna del bel tempo e molti appuntamenti importanti in particolare a Cernobbio dove a Villa Erba ritorna Orticolario. In città prosegue Miniartextil. Poi libri e musica dal vivo tra Como e Brunate. Ma vediamo insieme i migliori eventi di questo weekend con il  Lario sempre protagonista anche con la bellezza delle sue ville e dei loro incantevoli giardini.

1 - Orticolario 

Si terrà quest'anno a Villa Erba a Cernobbio, dal 4 al 6 ottobre la 19^ edizione di Orticolario,la storica kermesse di successo dedicata all'arte del giardinaggio. Immaginate un ritrovo di esploratori e cacciatori di piante di qualche secolo fa. Pensateli orgogliosi e fieri a raccontare della loro ultima avventura, tra mari in burrasca e terre ignote, a tirare fuori dalla bisaccia un seme o una pianta mai visti nella cara vecchia Europa. Immaginate? Varcati i cancelli di Orticolario 2019 tutto questo diventa realtà. Gli organizzatori, in un intenso anno di lavoro, hanno viaggiato molto, spesso in direzione ostinata e contraria: si sono avventurati tra antiche tavole botaniche, diari di bordo, miti e leggende. Hanno osato, spingendosi ben al di là della tavolozza delle fioriture primaverili.

orticolario-2-3-2

2 - Miniartextil 2019 è Pop

Nata, come tutte le passioni da un grande amore, Miniartextil (inaugurazione sabato 28 settembre alle ore 19.00) nella ex chiesa di San Francesco a Como, giunge alla sua ventinovesima edizione e trasformerà, come sempre accade, l’autunno comasco nell’epicentro della fiber art internazionale. Tante cose si sono succedute e oggi quelle piccole opere rappresentano ancora il cuore della mostra, trovando però spazio accanto a grandi installazioni realizzate da importanti artisti internazionali.L’edizione 2019 non poteva però passare inosservata, preda di un compleanno troppo importante alle porte e così, a partire dal titolo della nuova Miniartextil, POP UP, il desiderio degli organizzatori è stato quello di aprirsi a suggestioni artistiche uniche e particolari,suddividendo come sempre la mostra nelle sezioni MAXI e MINI dislocate nella sede storica della ex Chiesa di San Francesco e nella ex Chiesa di San Pietro in Atrio, a Como.

mini 2019 como-2

3 - Lario Express

Itinerari turistici sul lago di Como. Domenica 6 ottobre viaggiando su un treno storico con carrozze “Centoporte” degli anni ‘30, locomotiva elettrica d’epoca tra Milano e Como, locomotiva a vapore Gr. 740 da Como a Lecco. E' possibile acquistare un biglietto integrato a prezzo speciale "Treno storico + piroscafo storico" che comprende il viaggio in treno storico fino a Como e il percorso sul piroscafo a vapore "Concordia" da Como a Lecco via Bellagio, in alternativa al percorso ferroviario Como-Lecco. Arrivati a Como, si ha a disposizione la mattinata per la visita della città eventualmente si prosegue per Lecco con il treno a vapore alle ore 14. 

lario-express-2-2

4 - Vecchio Plinio

Sabato 5 ottobre 2019 dalle ore 17 alle ore 19 alla Sala Polifunzionale del Museo Barca Lariana di Pianello del Lario si terrà una conferenza dal titolo: "Un viaggio dentro e fuori dall’acqua alla scoperta dei segreti del Plinio, il Piroscafo più elegante del Lago di Como". 
Il "Plinio" rimase in servizio fino al 1963, quando venne posto in disarmo e ormeggiato alla diga di Como. Anni dopo fu trasportato al porto di Colico, dove rimase fino al 1998 quando, acquistato dal titolare del ristorante "La Barcaccia" di Verceia (SO), compì il suo ultimo viaggio: quello verso il Lago di Mezzola.

plinio-3

5 - Passeggiate Creative

Si visiteranno in questa nuova occasione con le Passeggiate Creative: Pinacoteca civica, Basilica di San Carpoforo e compendio ex ospedale Sant'Anna. Ritrovo in Pinacoteca dove si approfondirà la visita alla mostra "Mario Radice: il pittore e gli architetti", con particolare attenzione per la Fontana di Camerlata, realizzata da Radice con Cesare Cattaneo, un'eccezionale "rotonda d'autore".
Il tema della relazione tra arte, città e traffico veicolare, verrà approfondito visionando alcune opere della sezione Novecento della stessa Pinacoteca civica. E ppi ancora Palazzo Volpi.

6 - Festival del Legno

Venerdì 27 settembre, alle 19, si inaugura Cantù Città del Mobile, il VII Festival del legno, che durerà fino a domenica 6 ottobre. L'intendo non è soltanto quello esplicito di fare incontrare addetti della filiera, ma più in generale coinvolgere i rappresentanti di tutto il tessuto economico, sociale e culturale della zona, per celebrare l'arte creativa che ha reso tanto famose nel mondo le aziende del canturino e le loro creazioni, rendendole sinonimo di qualità ed esclusivo made in Italy.

festival-legno-cantu

7 - Domenica al Grumello 

Associazione Hakusha, Centro Studi Shiatsu e Moxa propone un piccolo percorso di scoperta di questa affascinante disciplina orientale attraverso brevi trattamenti shiatsu, a cura dei suoi operatori professionisti e degli allievi del Centro, fornendo contestualmente i primi rudimenti teorici per avvicinare alla disciplina e sperimentare la pratica. A Villa del Grumello, domenica 6 ottobre, ore 10-12,30, la partecipazione è gratuita, numero partecipanti limitato.

villa-del-grumello-2

8 - Luoghi da scoprire 

Simbolo della città di Como, sentinella di pietra a protezione della stessa, il Castello Baradello è ben visibile a chiunque si avvicini alla città. Il Castello occupa un importante punto strategico. Dalla cima della Torre è possibile godere di un panorama davvero mozzafiato: dalla Svizzera a Milano, dal Monte Rosa al Resegone. Una vista unica, a 360° sul lago, sulle Alpi e l’intera pianura padana.  Il percorso museale interno consente alle guide di accompagnare il visitatore attraverso il tempo, dalle origini di Como ai giorni nostri. Weekend tra natura e cultura a Villa Fogazzaro Roi, bene di proprietà del Fai a Oria Valsolda, in provincia di Como, sulla sponda italiana. A Villa Carlotta la mostra “Splendori del Settecento sul Lago di Como. Villa Carlotta e i marchesi Clerici” allestita nelle sale della Villa fino al 3 novembre. 
Qui poi le nostre guide con tutte le ville aperte, le 5 camminate più belle sul lago di Como e dove guardare i tramonti più belli sul Lario. Ma anche dove fare un aperitivo, dove andare al lido e tutti i rifugi del lago di Como. 

Camelie_Villa Carlotta 2_b-2

9 - Le mostre 

Una sezione della mostra “Marcello Dudovich (1878-1962). Fotografia tra arte e passione” (al m.a.x. museo di Chiasso fino al 16 febbraio 2020) sarà ospitata anche nel Museo di Villa Bernasconi del Comune di Cernobbio fino al 16 febbraio 2020.  Triestino di nascita e internazionale per vocazione, illustratore e cartellonista di successo, Marcello Dudovich fu un assoluto innovatore e costituisce uno dei riferimenti più importanti nella storia del manifesto. Di lui si ricordano – solo per citarne alcuni – i coinvolgenti manifesti per i magazzini Mele di Napoli, per Borsalino, la Rinascente di Milano, Campari, Martini, Agfa film, Pirelli. 

Alla Gipsoteca di Lugano (Riva Caccia 1a) fino al 21 dicembre è in corso la mostra Gianluigi Giudici: lo scultore dipinge che presenta i disegni dell’artista, che ne hanno accompagnato l’attività di scultore, nella loro duplice variante: nell’ambito figurativo rappresentano studi per la scultura, in quello organico riprendono le forme delle opere per farne “personaggi” in un paesaggio immaginario ad essa coerente. La mostra è curata da Luigi Cavadini. 

Fino al 26 ottobre  allo Spazio Borgovico 33 di Como "Documentare l’effimero. Immagini e materiali da Campo Urbano". Documentare l’effimero ricostruirà le vicende di Campo Urbano attraverso materiali provenienti dagli archivi degli artisti, cataloghi ed efemera disegnati da Bruno Munari e una ricca documentazione di video e video-interviste (Archivio Mulas). Insieme al ruolo capitale svolto dalle fotografie di Ugo Mulas, la mostra presenterà immagini in parte inedite di Gianni Berengo Gardin e Gabriele Basilico, scattate in quella stessa giornata di 50 anni fa.

Prosegue fino al 24 novembre nella Pinacoteca Civica di Como la mostra “Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi”, a cura di Roberta Lietti e Paolo Brambilla. L’artista viene ricordato attraverso cataloghi di mostre personali, saggi critici sul suo lavoro e una scelta di recensioni che Radice, in veste di critico, firmò per artisti contemporanei.

Gabriele Basilico, Campo Urbano 1969, Courtesy Archivio Gabriele Basilico, Milano-2

10 - Mercatini a Como

Le pittoresche bancarelle con pezzi unici e occasioni di artigiani e hobbisti, pezzi di antiquariato o piatti tipici si possono trovare passeggiando tra le vie della città: nella vecchia piazza del mercato del grano, lungo i Portici, nelle piazzette sul lungolago o sotto le mura.

mercatini-2

Piazza San Fedele
Mercatino dell'Artigianato
Sabato 5 ottobre 2019

Mercato Coperto, via Mentana 5
Mercato coltivatori e prodotti tipici comaschi 
Martedì e giovedì mattina, venerdì (facoltativamente) e sabato tutto il giorno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Dieci gite in giornata a partire da Como: una mini-guida per non restare a corto di idee

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

Torna su
QuiComo è in caricamento