WeekEnd

Cosa fare questo weekend a Como

Ecco Miniartextil, poi teatro, incontri, passeggiate creative, fiere e ancora tante mostre

Miniartextil, instllazione centrale

Torna  in città Miniartextil, la principale rassegna di fiber art contemporanea, dal 29 settembre al 18 novembre 2018 a Como all'ex Chiesa di San Francesco, e torna il suo cuore espositivo, le opere di piccolo formato realizzate con tecniche o materiali tessili che tanto hanno contribuito a portare il nome della mostra e di Como nel mondo.. Sarà forse il filo roteante che crea una figura astratta, ma soprattutto scintillante di SOO SUNNY PARK, nell’abside di San Francesco con la sua UNWOVEN LIGHT a imprimere nuova luce nel nostro modo di vedere gli uomini? Perché tutto in questa opera si costruisce, dilata, amplifica grazie alla torsione del filo di metallo e alla luce, naturale o artificiale. O sarà forse la grande MARIA LAI con il suo ROSSO E NERO, due colori che non lasciano campo a indugi. La Lai, che ci onoriamo di avere già ospitato nel 2004 e nel 2015, dopo l’ultima Biennale Arte di Venezia 2017, solca oggi le sale dei più importanti musei del mondo e, a febbraio 2019, sarà alla prestigiosa Boesky Gallery di New York. Letta così sembra una delle tante gallerie radical chic di NY, in realtà è il serbatoio di opere, idee e artisti del MoMA.

Dopo il successo delle precedenti edizioni, il 28, 29 e 30 settembre si svolgerà la sesta edizione di Bio & Benessere - Fiera dei prodotti Biologici e Naturali, presso il Palazzo Storico delle Esposizioni di Mariano Comense in via Matteotti 8, un prestigioso e classico palazzo distribuito su tre piani espositivi con un’area disponibile di oltre 1.800 mq, che offre un’immagine ricercata e di raffinato impatto e che ha, da oltre 18 anni, una tradizione come sede di manifestazioni di successo rivolte al grande pubblico.

"Il primo quarto di luna, Avventura a Firenze" di Anna Danielon, verrà presentato venerdì 28 settembre ore 18.30 a The Art Company di via Borgovico a Como. L'autrice dialoga con Paola Mascolo, giornalista, grafologa, scrittrice. In un mondo dove basta un click e tutto sembra a portata di mano, quanto spazio resta all'immaginazione?".

Lo scorso anno a inizio stagione il Teatro Sociale di Como si era imbarcato su un traghetto in compagnia di Ettore Majorana. Quest’anno, invece, il viaggio ha come prima destinazione Reims, per proseguire poi in tutto il mondo con spettacoli di diverso genere e diversa nazionalità. Un viaggio denso di emozioni e pensieri, con tappe per riflettere e soste per ridere. In compagnia di musica e parole. La nuo stagione si è aperta ufficialmente il 27 e si replica sabato 29 settembre con Il viaggio a Reims, per continuare le celebrazioni dei 150 anni dalla nascita di Gioachino Rossini. Torna a Como a curare la regia lo stravagante Michal Znaniecki, mentre la direzione sarà affidata al giovane Michele Spotti, già conosciuto qualche anno fa con Opera domani.

Sabato 29 settembre a Villa Fogazzaro di Oria Valsolda, si presenterà il terzo volume delle sceneggiature fogazzariane dei film di Mario Soldati, a cura di Alberto Buscaglia e Tiziana Piras, “Daniele Cortis – Il film di Mario Soldati dalla sceneggiatura allo schermo” (New Press Edizioni). Con la scoperta quasi casuale della sceneggiatura del film si conclude il trittico dei saggi dedicati ai film girati da Mario Soldati dai romanzi di Fogazzaro. 

Domenica 30 settembre nuova "Passeggiata Creativa" immersa nella natura a Breglia, frazione di Plesio, sulle tracce letterarie e spirituali del poeta Gian Pietro Lucini. Ritrovo ore 12.00 al Palazzetto polifunzionale in via per la Grona 88. Gian Pietro Lucini, figura appartata della scena letteraria italiana tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento è stato negli ultimi anni riscoperto e rivalutato come iniziatore delle avanguardie che hanno attraversato il Ventesimo secolo.

Dopo il grande successo riscontrato lo scorso anno, torna a Cantùdal 29 settembre al 14 ottobre -  il Festival del Legno, la manifestazione che celebra le eccellenze della filiera produttiva del legno-arredo. Giunto alla sua sesta edizione, il Festival del Legno è pronto ad accogliere nella città di Cantù professionisti e appassionati della tradizione artigianale e manifatturiera canturina. 

La Mostra della zucca, a Rovenna (Cernobbio)  sabato 29 e domenica 30 settembre, è una manifestazione che raggiunge la sua 21° edizione. L’evento richiama nelle due giornate circa 3.000 visitatori.  La mostra è improntata sul tema zucca con una vastissima varietà di esemplari, ogni anno si sceglie un tema principale su cui improntare l’allestimento scenico, sempre molto caratteristico nel giardino del centro civico“

Le altre mostre

Attraverso un'eccezionale selezione di opere, il Museo d’arte della Svizzera italiana ripercorrerà fino al 6 gennaio 2019  tutta la carriera di René Magritte: dagli esordi fino ai più celebri dipinti della maturità. Sarà così possibile comprendere l’origine e le fonti di ispirazione dell’opera di un pittore che come pochi altri suggestionò il pubblico.  Il filo conduttore della mostra è rappresentato dalla conferenza che Magritte tenne il  20 novembre 1938 al Musée Royal des Beaux-Arts d'Anversa. Intitolata La Ligne de vie, la conferenza rappresentò una delle rare occasioni in cui l’artista si espresse in pubblico sul proprio lavoro. Nell’arco di un’ora, attraverso una ventina di immagini, Magritte rese omaggio ad André Breton e ai surrealisti belgi, ma soprattutto delineò la genesi della sua arte e illustrò i principi che gli avevano permesso di trasformare oggetti quotidiani in qualcosa di sconvolgente.

Fino a domenca 30 settembre prosegue allo Spazio Natta la mostra MysticColours, inserita nei 365 giorni d'arte a Como. La rassegna propone opere di allievi ed ex allievi dei corsi serali di pittura dell'accademia Aldo Galli IED Como ed è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Como - Assessorato alla Cultura. I docenti e curatori della Mostra sono Doriam Battaglia e Patrizia Cassina.

Prosegue a Como fino al 30 settembre la mostra personale del pittore comasco Giulio Somalvico nello spazio espositivo San Pietro in Atrio. Oltre a una sezione antologica dedicata alle produzioni classiche dell'autore classe 1932, saranno esposte le ultime opere realizzate che affondano le radici nelle correnti artistiche del secondo novecento come Realismo o Informale. 

Fino al 6 ottobre a "Segreta Isola" all'Isola Comacina, in Tremezziza, saranno esposte le opere degli artisti: Bedont Germana, Bellanca Fabrizio, Beulke Claudia, D'Alfonso Franca, Frigerio Rita, Lentini Giovanna, Lanzini Rita, Lombardo Loredana, Meneghello M. Elisabetta, Merga Silvia, Padovese Giovanni, Primatesta Anna, Quairoli Maria, Ratti Pierluigi, Rupcich Marcella, Seelin Peter, Tajana Clemente, Teslenko Natalya. Opere fuori concorso degli artisti componenti la giuria: Attilio Terragni, Fabrizio Musa, Marcello Morandini, Marco Vido, Nicola Salvatore, Doriam Battaglia.?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare questo weekend a Como

QuiComo è in caricamento