Venerdì, 17 Settembre 2021
WeekEnd

I 10 eventi da non perdere in questo weekend (bollente) a Como

Parolario, Festival Como Città della Musica, De Gregori e tutti i concerti, le ville e i monumenti aperti, tutte le nuove le mostre, i mercatini e molto altro ancora

De Gregori (Foto Giovanni Canitano)

Ultimo weekend di giugno segnato dal caldo record e dai molti appuntamenti importanti a Como e dintorni ma anche in Svizzera. La musica la fa da padrona tra Como, Cantù e Lugano. Ma vediamo insieme tutti gli appuntamenti di questo weekend con anche il lago di Como sempre protagonista con la bellezza delle sue ville. 

Torna a Lugano uno straordinario interprete della musica d'autore italiana per la prima volta accompagnato da un'orchestra. Venerdì 28 giugno 2019 Francesco De Gregori, accompagnato da un'orchestra di quaranta elementi, si esibirà nella splendida cornice di Piazza Riforma a Lugano per un imperdibile concerto. Dopo l’intro strumentale (“Oh Venezia”) della Gaga Symphony Orchestra con gli Gnu Quartet, il concerto prosegue con l’ingresso in scena di Francesco De Gregori, in scaletta brani come “Generale”, “La Storia” “Pablo”, “La Leva Calcistica della classe ‘68”, “La valigia dell’attore”, “Un Guanto”, “Sempre e per sempre”, “Santa Lucia”, “Alice”, “La donna cannone”, “L’abbigliamento di un fuochista”, “Titanic”, “Buonanotte Fiorellino”, “Rimmel” e alti ancora. 

Parolario

ll penultimo giorno del Festival, venerdì 28 giugno, si aprirà a Villa Olmo con la proiezione di “Fin del Mundo”, omaggio ad Alberto Maria de Agostini da parte del pronipote Giovanni De Agostini. Andrea Vitali con i ragazzi della Comunità di Piario condurrà una lettura di liriche tratte dal recente libro “Non basta” (Villa Sucota/FAR, ore 18.00), Annalena Benini presenterà “I racconti della donne”, recente pubblicazione che raccoglie tutti i più bei racconti della letteratura mondiale femminile (Villa Bernasconi, ore 18.30).  Il terzo incontro del ciclo tra “Scienza, religione e filosofia” in collaborazione con Fondazione Alessandro Volta, vedrà protagonista Fausto Caruana con “Come funzionano le emozioni. Da Darwin alle neuroscienze” (Villa Olmo, ore 19.45). Stefano Imbruglia e Antonio Misiani prendendo spunto dal volume recentemente pubblicato “Se chiudi ti compro" (Villa Olmo, ore 18.15).  Alle 18.30, un incontro "fuori programma" con Francesca Ballabio, autrice del volume Jovanotti Live: Io c'ero! Una vita in tour, al Bistrot di Villa Olmo.  La serata si concluderà con lo spettacolo per attore e trombone “Dissipatio Humani Generis" Liberamente tratto dal romanzo di Guido Morselli”, interpretato da Guido De Monticelli con Alessandro Castelli (nella foto in apertura) a Villa Olmo, ore 21.30. 

villa-olmo-parolario-2

L’ultimo giorno di Parolario inizierà invece con la passeggiata poetico-pittorica da The Art Company al parco di Villa Olmo “L’arte del cammino” con Luciano Ragozzino e Pietro Berra (ritrovo ore 10.00). La mattinata proseguirà a Villa Olmo con Giorgio Cosmacini e Giovanni Ferrari che presenteranno il volume “Historia Cordis” (ore 11.00).  Il biblista Mauro Biglino con Lorena Forni faranno una panoramica sulle leggi italiane maggiormente influenzate dal cattolicesimo (Villa Olmo, ore 18.15), mentre Patrizia Bruggi, Giorgio Cosmacini e Giorgio Cavalleri presenteranno “Bando alle guerre”, diari di prigionia di Antonio Fermini, ma anche preziose testimonianze della vita all’interno dei campi di concentramento (Villa Bernasconi, ore 18.30). Alberto Capatti con Eleonora Cozzella, Alberto Marcomini, Maurizio Saggion, Leda Vigliardi Paravia e le loro recenti pubblicazioni farà una panoramica sulla cucina contemporanea tra avanguardia e tradizione (Villa Olmo, ore 19.30). Il Festival si chiuderà con Marta Morazzoni che presenterà “Il dono di Arianna” (Villa Olmo, ore 20.30) e Farian Sabahi con la sua recente storia dell’Iran “Il bazar e la moschea” (Villa Olmo, ore 21.30).

Festival Como Città della Musica

La XII edizione del Festival Como Città della Musica (27 giugno – 13 luglio 2019) concede subito il bis con un’opera ‘partecipata’ e la collaborazione dei 200.Com (un coro cittadino che rasenta oramai le 300 presenze) in La Traviata di Giuseppe Verdi sabatp 29 giugno per la direzione di Alessandro Palumbo e la regia di Andrea Bernard, ambientata nella contemporaneità più glamour delle passerelle haute couture, dove lusso e mondanità creano il contesto dove far rivivere la vicenda di Violetta Valéry.

lake-como-film-festival-arena

Musica Live

Venerdì 28 giugno, in piazza Garbaldi torna Storie di Cortile con  una serata dedicata a Ivan Graziani, uno dei più grandi cantautori e chitarristi italiani; soprattutto è stato uno dei pochi cantautori rock. Scomparso prematuramente l'1 gennaio del 1997, il cantautore abruzzese ha firmato capolavori con Pigro, Lugano Addio, Agnese, Firenze, Maledette Malelingue, Signora Bionda dei Ciliegi, Monnalisa, Motocross. Filippo Graziani è il secondogenito di Ivan e dal papà ha ereditato molti talenti, tra cui le doti chitarristiche e quella voce che sembra arrivare da un'altra dimensione. Sarà una grande emozione riascoltare le canzoni senza tempo di Ivan cantate dal figlio Filippo e dalla sua band.

FilippoGraziani_25-1024x683-2

Domenica 30 giugno, ancora per Storie di Cortile, arriva invece Fecchio - Mexico a Cantù. Il pittore Giuseppe Orsenigo di occuperà della scenografia, Vincenzo Petronelli del gruppo di poesia Acarya farà la parte dello storyteller per raccontarci la frontiera messicana, tra il futuro e la memoria, tra la speranza e le radici. Un tema che ha ispirato da sempre grandi artisti come i registi John Ford e Orson Wells, lo scrittore Cormac McCarthy e la pittrice Frida Kalho. Andrea Parodi Alex Kid Gariazzo, accompagnati da Flaviano Braga alla fisarmonica e da Raffaele Kohler alla tromba, ci accompagneranno in un viaggio musicale dai Los Lobos a Fabrizio De Andrè nella splendida cornice senza tempo della Cascina Patuella di Fecchio. 

JazzAscona festeggia quest’anno la 35. edizione, proseguendo sulla via tracciata col progetto The New Orleans Experience–Original Music & Food from Louisiana, frutto di un accordo di collaborazione esclusivo con le autorità della Citta del Delta. Il ricco programma comprende artisti di spicco da New Orleans: fino al 29 giugno oltre 150 concerti, jam session notturne, omaggi a grandi artisti del passato, parate di brassband e altro ancora. E sul lungolago di Ascona – quasi fossimo in riva al Mississippi - si potranno gustare deliziose specialità culinarie dalla Louisiana.

Quest’anno il festival Zelbio Cult inaugura domenica 30 giugno con una serata musicale in collaborazione con il Festival di Bellagio e del Lago di Como: nella chiesa parrocchiale di San Paolo con l’Orchestra milanese “I pomeriggi musicali” esegue musiche di Albinoni, Gemiani, Bach Dvorák con la direzione di Mario Roncuzzi (oboe: Francesco Quaranta).

Motocagnara 

Un motoraduno speciale a sostegno dei canili: è Motocagnara 2019, il raduno per motociclisti e cani aperto a tutti organizzato a Pigra, in Val d'Intelvi, per sabato 29 giugno. Una giornata di festa per le famiglie e i propri amici a quattro zampe dove si troveranno musica live, con 7 gruppi che si alterneranno per tutta la giornata, stand gastronomici, birra del Birramondo, bancarelle in tema motociclistico e non solo.

Strawoman

Arriva in città sabato 29 giugno una delle corse non competitive più apprezzate d'Italia. La Strawoman, aperta a tutti, attraversa partendo da piazza Volta a Como per 5 km le vie del centro storico, passando per il suo lungolago, tra i più conosciuti al mondo. 

Ville e luoghi da scoprire

La più importante novità dell'edizione di LacMus è il concerto straordinario che si terrà per la prima volta sull’Isola Comacina, lago di Como, sabato 29 giugno: per la prima volta il pubblico di LacMus Festival potrà ascoltare musica in un contesto estremamente suggestivo, raggiungibile solo in barca da Ossuccio. Protagonisti i fiati di Les Vents Français insieme alla LacMus Festival Orchestra diretta da Paolo Bressan.

lacmus-2-2

Simbolo della città di Como, sentinella di pietra a protezione della stessa, il Castello Baradello è ben visibile a chiunque si avvicini alla città.  Il Castello occupa un importante punto strategico. Dalla cima della Torre è possibile godere di un panorama davvero mozzafiato: dalla Svizzera a Milano, dal Monte Rosa al Resegone. Una vista unica, a 360° sul lago, sulle Alpi e l’intera pianura padana.  Il percorso museale interno consente alle guide di accompagnare il visitatore attraverso il tempo, dalle origini di Como ai giorni nostri. L'escursione serale di venerdì 29 giugno parte da piazza Camerlata e comprende anche la visita alla Cava di Camerlata.

Weekend tra natura e cultura a Villa Fogazzaro Roi, bene di proprietà del Fai a Oria Valsolda, in provincia di Como, sulla sponda italiana 

Qui poi le nostre guide con tutte le ville aperte, le 5 camminate più belle sul Lago di Como e dove guardare i tramonti più belli sul Lario.

Le mostre

CU5A0225_catalogo copy-2

La Società Palchettisti del Teatro Sociale di Como, in collaborazione con Heillandi Gallery, è lieta  di presentare M I N D S C A P E S,  una nuova mostra fotografica dell’artista Margot Errante che prosegue fino al 15 luglio 2019 nella Sala Bianca del Teatro Sociale di Como. Dopo vent’anni trascorsi in Cina, la fotografa comasca Margot Errante rivisita i paesaggi naturali e architettonici della sua infanzia in un viaggio visivo che l’ha condotta oltre la mera ricostruzione mnemonica di quei percorsi.

Prosegue fino al 24 novembre nella Pinacoteca Civica di Como la mostra Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi, a cura di Roberta Lietti e Paolo Brambilla. L’artista viene ricordato attraverso cataloghi di mostre personali, saggi critici sul suo lavoro e una scelta di recensioni che Radice, in veste di critico, firmò per artisti contemporanei.

La mostra Terragni e Golosov: Novocomum a Como – Club Zuev a Mosca. Avanguardie a confrontofino al 30 giugno 2019 a Como presso San Pietro in Atrio, costituisce la prima edizione di un progetto di Made In Maarc a più ampio respiro che prevede un'esposizione a cadenza biennale e itinerante, dedicata al- l'architettura razionalista e all'arte astratta di Como, con l'obiettivo di costruire ad ogni edizione, in collaborazione con studiosi e isti- tuti di ricerca italiani ed europei, un percorso di relazioni e con- fronti con analoghe esperienze artistiche e del movimento moderno in Europa e promuovere il patrimonio razionalista di Como a livello internazionale, mettendo in luce le ricchezze del '900 di cui la città e il suo territorio sono ricchi e il ruolo di primo piano giocato da Como nel dibattito architettonico internazionale sulla nuova architettura.

Banca Generali Private rinnova l’impegno a sostegno dell’arte presentando Resilienza, la personale di Christian Balzano (Livorno, 1969) che fino al al 27 settembre 2019 sarà ospitata nella nuova sede dei private banker e wealth manager in Lungo Lario Trento 9 a Como.“

Chi non ha mai visto il marchio Pura Lana Vergine? Disegnato nel 1963, è opera di un progettista che con arguzia e ferrea volontà ne ha modellato le linee bianche e nere al fine di costruire una forma unica e riconoscibile. Un’icona che oggi ci viene istintivamente da associare a qualcosa di morbido. L’autore di questo segno-immagine è Franco Grignani, un artista, un grafico, un fotografo. La mostra dei suoi lavori verrà inaugurata al m.a.x. Museo di Chiasso fino al 15 settembre 2019

Mercatini a Como

Le pittoresche bancarelle con pezzi unici e occasioni di artigiani e hobbisti, pezzi di antiquariato o piatti tipici si possono trovare passeggiando tra le vie della città: nella vecchia piazza del mercato del grano, lungo i Portici, nelle piazzette sul lungolago o sotto le mura.

mercatini-2

Piazza San Fedele
Mercatino dell'Artigianato
Sabato 29 giugno 2019

Mercato Coperto, via Mentana 5
Mercato coltivatori e prodotti tipici comaschi 
Martedì e giovedì mattina, venerdì (facoltativamente) e sabato tutto il giorno

Mercato Mercerie, da viale Battisti a viale Varese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 eventi da non perdere in questo weekend (bollente) a Como

QuiComo è in caricamento