Giovedì, 21 Ottobre 2021
WeekEnd

Cosa fare questo weekend a Como

La storia di Confine alla Feltrinelli, poi mostre e teatro in città

Confine è un libro su come la città di Como e la sua stazione, sul confine tra Italia e Svizzera, siano diventate un campo profughi nell'estate del 2016. Il libro è stato finanziato in crowdfunding su Kickstarter ed è ora disponibile, in una prima tiratura di 600 copie, edito da Delicious Editions. Alla presentazione di venerdì 23 febbraio alle 19, alla Feltrinelli di Como interverranno: Philip Di Salvo, autore dei testi, Mattia Vacca ed Emanuele Amighetti autori delle foto. Inoltre sarà presente Giovanni Marchi. Modera Antonella Napolitano. 

Sabato 24 febbraio alle ore 20.30 il Teatro Sociale di Como si trasformerà in un cantiere con Cantiere Opera: Gioachino Rossini, ovvero la rivoluzione in musica. Elio (di Elio e le Storie Tese) e Francesco Micheli ci dimostrano come Nonna Opera, pur invecchiando, non abbia smesso di essere attiva e pimpante.  

Prosegue la mostra del Concorso Fotografico #BalocchiAmo e #InstabalocchiAmo dedicato ai tanti amatori che, ogni anno, incorniciano in un’immagine la magica atmosfera di Città dei Balocchi. L’esposizione sarà aperta fino a sabato 3 marzo presso lo studio fotografico di Francesco Corbetta, in via Rodari  a  Como.

Alla The Art Company di Como continua la sorprendente personale di Elena Borghi, curata da Patrizia Zerbi, "Le fiabe e il catrame". La mostra sarà visitabile in via Borgovico fino al 10 marzo, dal martedì al sabato, dalle 15.00 alle 18.30. La mostra, tra l'altro, ospita sabato 24 febbraio alle 18.30, la presentazione del libro Il buon viaggio scritto da Beatrice Masini e illustrato da Gianni De Conno. Patrizia Zerbi, editore di Carthusia, racconterà il volume dialogando con il critico d'arte Roberto Borghi. 

A San Pietro in Atrio a Como ancora in svogilemto anche la mostra Silenzi di Angelo Ariti. Nato a Catania nel Giugno del 1967 ha dapprima frequentato la scuola di pittura “Antonello da Messina” a Legnano per poi approfondire ed affinare l’indole artistica con il maestro Vanni Saltarelli. Ariti è un’artista autentico, impegnato e instancabile nel continuo perfezionamento della rappresentazione della materia che si trasforma nel tempo.

Al Villa Sucota a Como, fino al 15 aprile, Il tessuto come arte. Antonio Ratti imprenditore e mecenate. L’esposizione racconta – tramite disegni, reperti della collezione tessile, fotografie, filmati e documenti – alcuni passaggi della vita di Antonio Ratti portando alla luce una dimensione personale, a tratti intima. Non a caso questo racconto avviene a Villa Sucota che, per molti anni, è stata il cuore della Ratti S.p.A. e oggi è il quartier generale della Fondazione che porta il suo nome.

Per i bambini, domenica 25 febbraio, al Teatro Sociale di Como,  I racconti di Masha nuovo entusiasmante spettacolo, che tra l’allegria delle musiche, le scenografie digitali e il dinamismo delle coreografie, porta in scena lo spin-off della più amata serie tv per bambini proponendosi ancora una volta di eccellere con contenuti nuovi e dalla massima interattività. Dunque tanta attesa per questo nuovo spettacolo che, in anteprima europea, porterà in scena le storie e le fiabe popolari, rielaborate e mescolate dalla piccola Masha con tanta fantasia e tutta l’ingenuità tipica di un bambino. Divertimento Assicurato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare questo weekend a Como

QuiComo è in caricamento