WeekEnd

Cosa fare questo weekend a Como

I fuochi all'Isola Comacina, Parolario, Musica in Cortile, le ville del Lago di Como, tutte le mostre e Ascona Jazz

Un primo ricchissimo weekend estivo a Como e dintorni. Si inizia con il penultimo appuntamento con Parolariovenerdì 22 giugno, che vedrà altri due felici ritorni, quello di Fabio Genovesi, vincitore del Premio Strega Giovani nel 2015 e della scrittrice italo-iraniana Farian Sabahi, con le loro storie, i racconti familiari e quelli della rispettiva infanzia. Tornerà anche Giuseppe Catozzella con il suo ultimo libro "E tu splendi", una storia di (difficile) integrazione fra un gruppo di migranti e un piccolo paesino del Sud Italia.  Anche Hélène Blignaut presenterà il suo ultimo romanzo, una detective story che si svolge nei giorni precedenti e successivi al terribile attentato di Nizza e che racconta come la felicità può essere raggiunta nella dimensione di un Altrove al di là del male che un atto di terrore porta con sé. Si parlerà anche di arte con Luigi Cavadini, Laura D’Incalci e Sara Fontana che renderanno omaggio al pittore  Giulio Vercellini e alla sua segreta passione per l’arte, che si è concretizzata nella realizzazione di oltre 1000 opere realizzate tra il 1970 e il 2015. E poi il laboratorio “Leggere rilassati” e l’ultimo appuntamento con il cinema di Ingmar Bergman con "A proposito di tutte queste signore".

La mattinata di sabato 23 giugno, ultima giornata del Festival, vedrà protagoniste la scrittrice Eliana Liotta, che parlerà di come è possibile restare giovani educando se stessi, e Rosa Teruzzi con il suo ultimo giallo “Non si uccide per amore”. Nel pomeriggio, Massimo Donati presenterà “Giochi cattivi”, un apologo perfetto sul diventare grandi e sulle amicizie che segnano la vita, Maria Antonietta Calabrò riaprirà il caso Moro a quarant’anni dalla sua scomparsa, Clementina Coppini presenterà “Alamaro”, la storia di un uomo con due anime in conflitto, l’illustratore Federico Maggioni e Vera Minazzi porteranno invece una versione riattualizzata de “I Promessi Sposi”, arricchita da incantevoli illustrazioni. Si tornerà a parlare di moda con Maria Luisa Frisa e Antonio Mancinelli che cercheranno di capire se il nostro Paese ha ancora un ruolo predominante nel campo della moda e ci sarà anche l’ultimo appuntamento con il laboratorio “Leggere rilassati”. Parole e musica concluderanno questa edizione con le “Psichedelizie” di Matteo Guarnaccia, uno straordinario viaggio dentro l’ultima turbolenta avanguardia del ‘900 che ha cambiato la percezione e la comunicazione nella musica, nella moda, nel cinema, nella pubblicità, nel design. Insieme a lui Ezio Guaitamacchi (chitarre), Brunella Boschetti Venturi (voce), Carlo Montana (live painting) e Filippo Guaitamacchi (light show).

I Fuochi di San Giovanni

Torna la Sagra di San Giovanni, la più antica manifestazione del Lago di Como attesa ogni anno da migliaia di appassionati che raggiungono la Tremezzina con ogni mezzo. Centro dell'evento, che quest'anno si svolge sabato 23 e domenica 24 giugno, è come sempre la splendida Isola Comacina. I protagonisti della festa sono indiscutibilmente i bellissimi fuochi d’artificio, messi al servizio di una storia che rivive ogni anno nel ricordo dell’incendio che devastò l’isola nel 1169.

Ancora libri

Glenn Cooper, autore di bestseller tradotti e venduti in tutto il mondo a partire dal clamoroso successo della trilogia de La biblioteca dei morti, sarà il prossimo ospite del Premio Città di Como, sabato 23 giugno alle ore 18.00, presso la Libreria Ubik di Piazza San Fedele. Dialogheranno con lui Flavio Santi, autore e membro della Giuria del Premio e Giorgio Albonico.

Musica

Sarà Antonio Silva, storico presentatore del Premio Tenco, a condurre la serata di sabato 23 giugno a Cermenate per Musica in Cortile con Charlie Cinelli, Francesco Magni, Miki Martina e Luca Ghielmetti in un viaggio fatto di colori, suoni e immagini di tempi passati. La sua narrazione ci trasporterà al mercato ittico di piazza Cavour a Genova, là dove il ligure è stato utilizzato da Fabrizio De Andrè per comporre l’album Creuza de mä: una lingua per il cantautore sì familiare, ma soprattutto tanto espressiva da risultare perfetta per cantare i temi del mare e del viaggio, le passioni forti e le voci dei venditori di pesce.

Sabato 23 giugno, per gli eventi del Premio Fogazzaro, nel suggestivo borgo valsoldese di Castello e sotto le volte affrescate da Paolo Pagani della Chiesa di San Martino, si svolgerà il concerto di due giovani e valenti solisti, Rebecca Taio al flauto e Simone Pirola alla chitarra acustica, i quali si esibiranno in musiche che spaziano dal barocco di Carl Philipp Emanuel Bach all’Ottocento e Novecento di Albeniz, Granados, Villa-Lobos, fino al raffinatissimo tango di Piazzolla.

Domenica 24 giugno secondo appuntamento a Villa Bernasconi a Cernobbio con “Wunderkammer, incontri ravvicinati con la musica”. Protagonista saranno le composizioni di L.V. Beethoven, nel dettaglio le grandi sinfonie per piccolo organico nella versione di Johann Nepomuk Hummel promosse dall’Ensemble beethoven.cam: Silvia Tuja al flauto; Laura Riccardi al violino; Elisabetta Soresina al violoncello e Chiara Nicora  al pianoforte.“

In Villa

La Villa fiorita, la Villa della seta” mostra fotografica a cura di Gigliola Foschi 21 giugno – 31 agosto 2018 - Museo Villa Bernasconi, Cernobbio Fotografi in mostra: Veronica Argentiero, Matteo Bellomi, Elena Benvenuto, Matteo Carlin, Francesca Cavallo, Alessandra Gennari, Giada Cucchi, Bohdana Havryliuk, Tommaso Lavegas, Florentina Marzorati, Simone Riva, Masuko Satoru.

Villa Carlotta festeggia il Solstizio d’estate, venerdì 22 giugno, dalle 18.00 alle 24.00, con attività per grandi e bambini. Giunti al culmine del percorso del sole, il momento in cui avviene l’avvicendamento stagionale che tanta influenza aveva sulla vita dei contadini, ci si riconnetterà con il mondo di allora ripercorrendo i gesti della tradizione legati al mistero dell’acqua di San Giovanni e ai benefici che ad essa erano attribuiti, in un rito sacro e misterioso tramandato da anni.

Villa del Balbianello a Tremezzina (CO) sono attese cinque serate all’insegna di “Sete di cultura e peccati di gola”, uno degli eventi ormai cult dell’estate lariana. Venerdì 22 giugno i visitatori, oltre a gustare un raffinato aperitivo con finger food e un primo piatto caldo, potranno ascoltare dell’ottima musica nel giardino affacciato sul lago.“

Le Mostre

Allo Spazio Rattiflora di Como, prosegue fino al,31 luglio, "Effetto notte” a cura di Art Company.  In mostra opere di formato 30x30 cm dedicate ai contesti notturni, invitanti e allo stesso tempo allarmanti. - presenti in due “capolavori minori” del cinema di fine Novecento: Tutto in una notte (1985, regia di John Landis) e Ombre e nebbia (1991, regia di Woody Allen).

I Musei Civici di Como hanno scelto di puntare ad una programmazione di attività con tre obiettivi specifici che riguardano: la revisione degli allestimenti permanenti attraverso eventi temporanei, l’organizzazione di mostre site-specific pensate e costruite nei luoghi di cultura cittadini e la pianificazione di esposizioni che prevedano il connubio antico-contemporaneo. La mostra dell’artista milanese, Francesco Diluca classe 1979, ben si inquadra in queste ultime due casistiche.  Archè, la personale di Francesco Diluca al Museo Giovio di Como è visitabile fino al 16 settembre

Carlo Pozzoni, anima storica della fotografia comasca, ha deciso di esporre una selezione di suoi scatti nella speranza che possano offrire al visitatore una sorta di percorso narrativo per immagini.  Dopo l'inaugurazione, Snapshot  prosegue alla Tenuta De L’Annunziata di Uggiate Trevano  fino all'1 settembre

Nell’ambito del processo di rivalorizzazione della Pinacoteca Civica di Como e di una nuova progettazione degli spazi, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Como organizza la mostra “Giuseppe Terragni per i bambini: l’Asilo Sant’Elia” che si tiene fino al 4 novembre nelle sale destinate alle esposizioni temporanee della Pinacoteca.

Il tessuto come arte  racconta – tramite disegni, reperti della collezione tessile, fotografie, filmati e documenti – alcuni passaggi della vita di Antonio Ratti portando alla luce una dimensione personale, a tratti intima. Non a caso questo racconto avviene a Villa Sucota che, per molti anni, è stata il cuore della Ratti S.p.A. e oggi è il quartier generale della Fondazione che porta il suo nome. La mostra è organizzata in continuità con la grande esposizione Il tessuto come arte: Antonio Ratti imprenditore e mecenate in corso presso Palazzo Te a Mantova e prosegue a Como fino a sabato 23 giugno

I dipinti di Stefano Venturini, mostra curata da Alberto Longatti, sono in mostra fino all'8 luglio. La serie di dipinti dedicati da Stefano Venturini ad una Torno primaveril/estiva non fa che accentuare l'ingannevole sensazione di una realtà colta nel momento in cui si manifesta all'occhio di un passante, di un visitatore momentaneo, di un testimone un po' distratto che si trova ad essere lì per caso.

In Svizzera

Al via Ascona Jazz con il suo ricchissimo programma di musica. Venerdì 22 giugno Paolo Tomelleri Big Band ricorderà lo storico concerto che Benny Goodman tenne nel 1938 alla Carnegie Hall di New York; domenica 24 giugno il trombettista ticinese Franco Ambrosetti ritirerà, a coronamento di una grande carriera internazionale, lo Swiss Jazz Award 2018. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare questo weekend a Como

QuiComo è in caricamento