I 10 migliori eventi del weekend a Como e a Lugano

Festival a Due Voci, Musica, Libri, Van Gogh Alive, StreetScape, Miniartextil, i luoghi e le ville da scoprire, tutto il meglio sul Lago di Como, le mostre e molto altro ancora

Van Gogh a Lugano

Terzo weekend di novembre in cui non mancano molti appuntamenti importanti a iniziare dal Festiva a Due Voci. In città si conclude Miniartextil e anche StreetEscape. Poi libri e musica dal vivo tra Como e Brunate. Ma vediamo insieme i migliori eventi di questo weekend con il  Lario sempre protagonista anche con la bellezza delle sue ville e dei loro incantevoli giardini.

1 - Festival a Due Voci

Venerdì 15, alle ore 18 in Pinacoteca lo psicanalista Michele Rugo parlerà di dionisiaco e apollineo in relazione ai generi musicali più diversi: dalla classica all’heavy metal. La sera di venerdì, sempre in Pinacoteca alle ore 20:30, con la soubrette Elena D’Angela e la pianista Sabina Concari, cercheremo invece di raccontare la passione profonda di Nietzsche per l’operetta di Offenbach.“
Sabato 16 novembre, secondo giorno per il Festival al due Voci. Alle ore 11 al Palazzo Valli Bruni in via Rodari 1 il filosofo franco-messicano Santiago Espinosa che interverrà sulla relazione musicale tra Schopenhauer e Nietzsche, mentre nel pomeriggio ci sposteremo nel Salone dell’organo del Conservatorio di Como per una conferenza della musicista e filosofa Margerita Anselmi sugli influssi nietzscheani nell’opera del compositore russo Aleksandr Skrjabin. A seguire due interessantissimi concerti: alle 17, sempre in Conservatorio, questa volta in Auditorium, si esibirà l’Orchestra d’archi del Conservatorio di Como diretta da Bruno Dal Bon (nella fioto sotto) insieme a tre giovani pianisti del Conservatorio di Torino in un programma di autori sconosciuti come Carlo Rossaro e Renauld De Vilbac, molto amati da Nietzsche. La sera alle 21 in Pinacoteca si terrà invece il concerto del Quartetto d’archi “Alla maniera italiana” che presenterà, in prima esecuzione italiana, il primo quartetto di Peter Gast, compositore amico e fedele collaboratore di Nietzsche. Si prosegue anche domenica. Domenica 17 novembre tutte le iniziative si svolgeranno in Pinacoteca a cominciare dalle ore 11 con il primo incontro tenuto dal filosofo svizzero Timon Boehm.

friedrich-nietzsche-2

2 - Van Gogh Alive

Tuffarsi in un quadro impressionista, “nuotando” fra i colori, in un mare di proiezioni video e suoni incredibili è possibile grazie alla mostra multimediale “Van Gogh Alive – The Experience”. La vita, le figure e i paesaggi di Van Gogh sono i protagonisti assoluti di questa rappresentazione multimediale immersiva al Centro Esposizioni di Lugano, dedicata al grande pittore olandese che, con il suo stile unico ed inconfondibile, ha gettato le basi dell’arte moderna. Sincronizzate con una potente e suggestiva colonna sonora, più di 3.000 immagini ad altissima definizione creeranno un allestimento elettrizzante che riempirà schermi giganti, pareti e colonne, dal soffitto fino al pavimento, immergendo completamente il visitatore nei colori vibranti e nei dettagli intensi che caratterizzano lo stile di Van Gogh.  La mostra resterà aperta al pubblico tutti i giorni fino al 10 gennaio 2020.

van gogh experience-2

3 - Aiòra 

Le altalene oscillano. Così come oscillano Francesca Arrigoni (voce) e Nadir Giori (contrabbasso). Due linee melodiche - senza tasti - che intrecciandosi, avvolgono, portano sù e giù; e nel farlo ti raccontano una storia, un mito, quello dell’altalena e il vino. Attraverso canzoni che scaldano il cuore, schioccano il palato, solleticano l’anima e profumano le orecchie, gli Aióra ci accompagnano in una “festa delle altalene” in cui l'anima dei Sulutumana, Nadir Giori, dondola note per la bella voce di Francesca Arrigoni. Sulle orme di Musica Nuda, il progetto musicale di Magoni e Spinetti, il duo debutta in concerto al Teatro Gruppo Popolare di Como sabato 16 novembre alle 21. 

aiora-2

4 - Stuart Turton

Sabato 16 novembre, alle 18, Stuart Turton presenta alla Ubik di Como, alle 18, Le sette morti di Evelyn Hardcastle. Laureato in filosofia, ha lavorato in una libreria di Darwin, insegnato inglese a Shanghai, collaborato per una rivista di tecnologia a Londra e scritto articoli di viaggio a Dubai. Ora è un giornalista freelance e, dopo Le sette morti di Evelyn Hardcastle, il suo primo romanzo, uno dei più acclamati scrittori inglesi. "La mappa riportata all'interno del giallo è come un game e nell'edizione giapponese è diventata la copertina del libro. Questo è un romanzo interattivo, scritto al presente, in prima persona, dove il lettore riceve le stesse informazioni del protagonista mentre la storia si svolge. Tutti mi dicono che è impossibile scoprire il mistero prima di finire il libro ma non è vero. E' come un rompicapo, il lettore può giocare contro lo scrittore che si cela dietro il protagonista. E questa è la sensazione che provavo quando leggevo i libri di Agatha Christie. E' come un gioco nel gioco dall'interno del gioco", ha detto Turton che ora sta scrivendo un nuovo libro.

turton bn-2

5 - Erri De Luca

Un incontro con Erri De Luca, per presentare il suo ultimo romanzo, pubblicato da Feltrinelli Impossibile, al Teatro Sociale di Como in Sala Bianca, domenica 17 novembre, alle ore 16.30. «Ammoremio, eccomi rientrato nell’intimità dei metri chiusi a chiave. Fuori piove e lo so dallo scroscio dentro la grondaia. Tu non hai studiato latino, io sì. Ci sono due verbi con significato di domandare, uno serve e chiedere per sapere, l’altro serve a chiedere per ottenere. Mentre il magistrato insisteva con le domande, diceva che voleva sapere la verità. Non è vero. Lui domanda per ottenere conferma di quello che crede di sapere già. Non usa il verbo della curiosità di chi vuole informarsi o addirittura conoscere una verità. Non ne ha bisogno. Mentre m’interrogava mi sono ricordato dei due verbi latini».

Foto Erri-ph_AdolfoFrediani L-2

6 - Fontana di Camerlata 

Sabato 16 novembre dalle ore 17.00 fino alla mattina di domenica 17 novembre la Fontana di Camerlata sarà illuminata di bianco. Adesione ad Illumina Novembre, per la sensibilizzazione sul cancro ai polmoni. Domenica 17 novembre dalle ore 17.00 fino alla mattina di lunedì 18 novembre la Fontana di Camerlata sarà illuminata di viola. Adesione alla Giornata Mondiale della Prematurità. Evento della rassegna Buonissimamente. Coltivare la bontà, produce felicità e benessere.

Como,_Fontana_di_Camerlata-2

7 - Miniartextil

Una delle poche mostre in città in grado di competere con quella delle grandi città come Milano. Dopo oltre sei settimane di esposizione, Miniartextil si appresta a chiudere l’edizione numero 29, per quel che riguarda Como, in maniera più che positiva con un costante e crescente successo di pubblico. Merito, questo, di un lavoro di squadra interno all’Associazione Arte&Arteche da sempre promuove Miniartextil, ma anche fra le molteplici realtà culturali della nostra città che mai come in questa edizione della mostra hanno fatto sentire la loro presenza, contribuendo a diffondere insieme alle opere di fiber art cultura e bellezza in ogni dove. Domenica 17 novembre, ore 10.30 – Chiesa di San Francesco, ultimo appuntamento con Miniarte – La grande mostra per i piccoli. Replica del fortunato format di didattica dell’arte aperto a bambini dai 3 ai 13 anni.

miniartextil 2019 como-2

8 - Luoghi da scoprire 

Simbolo della città di Como, sentinella di pietra a protezione della stessa, il Castello Baradello è ben visibile a chiunque si avvicini alla città. Il Castello occupa un importante punto strategico. Dalla cima della Torre è possibile godere di un panorama davvero mozzafiato: dalla Svizzera a Milano, dal Monte Rosa al Resegone. Una vista unica, a 360° sul lago, sulle Alpi e l’intera pianura padana.  Il percorso museale interno consente alle guide di accompagnare il visitatore attraverso il tempo, dalle origini di Como ai giorni nostri. Weekend tra natura e cultura a Villa Fogazzaro Roi, bene di proprietà del Fai a Oria Valsolda, in provincia di Como, sulla sponda italiana. 

Qui poi le nostre guide con tutte le ville aperte, le 5 camminate più belle sul lago di Como e dove guardare i tramonti più belli sul Lario. Ma anche dove fare un aperitivo, tutti i rifugi del lago di Como e soprattutto una guida per andare a castagne.  Inoltre anche dove mangiare con i ristoranti etnici, le pizzerie, le osterie tipiche e le trattorie. E infine, fuori porta: le gite a un'ora da Como e le migliori mostre da visitare in Lombardia. 

lago-di-como-4

9 - Le altre Mostre

Ottava edizione del progetto pubblico di Street Art e Urban Art nelle piazze e nei cortili della città di Como. Artisti contemporanei invadono la città di Como con sculture e installazioni urbane in dialogo con gli spazi pubblici della città. StreetScape in programma fino al 17 novembre 2019, è un progetto itinerante che intende far riflettere sulle nuove possibilità di interazione tra l’arte contemporanea e il tessuto urbano della città, che per l’occasione ospita opere, installazioni e sculture in rapporto con l’estetica dei luoghi.“

ll Museo della Seta di Como fino al 31 marzo 2020 propone ll maestro è nell’anima. Lorenzo Riva - Cinquant’anni di alta moda”, la prima mostra personale dedicata allo stilista Lorenzo Riva, curata da Paolo Aquilini. Famoso in tutto il mondo per aver vestito le più prestigiose spose del Jet set internazionale, Riva è maestro indiscusso anche nel pret a porter, nei vestiti di alta moda e nei sensuali abiti da sera. La mostra del Museo della Seta celebra cinquant’anni di attività esponendo abiti, bozzetti, rassegne stampa internazionali e per la prima volta sottolinea il genio eclettico dello stilista monzese attraverso le sue poco note ma incredibili collaborazioni.

Prosegue fino al 12 dicembre, allo Spazio Officina di Chiasso, l’undicesima edizione della Biennale dell’Immagine. Fotografi svizzeri e internazionali esplorano ed interpretano Crash, che vuole raccontare un mondo fatto di contraddizioni, di posizioni opposte, di movimenti complessi, che si risolvono, inevitabilmente, in urto.

Una sezione della mostra “Marcello Dudovich (1878-1962). Fotografia tra arte e passione” (al m.a.x. museo di Chiasso fino al 16 febbraio 2020) sarà ospitata anche nel Museo di Villa Bernasconi  a Cernobbio fino al 16 febbraio 2020.  Triestino di nascita e internazionale per vocazione, illustratore e cartellonista di successo, Marcello Dudovich fu un assoluto innovatore e costituisce uno dei riferimenti più importanti nella storia del manifesto. Di lui si ricordano – solo per citarne alcuni – i coinvolgenti manifesti per i magazzini Mele di Napoli, per Borsalino, la Rinascente di Milano, Campari, Martini, Agfa film, Pirelli. 

Alla Gipsoteca di Lugano (Riva Caccia 1a) fino al 21 dicembre è in corso la mostra Gianluigi Giudici: lo scultore dipinge che presenta i disegni dell’artista, che ne hanno accompagnato l’attività di scultore, nella loro duplice variante: nell’ambito figurativo rappresentano studi per la scultura, in quello organico riprendono le forme delle opere per farne “personaggi” in un paesaggio immaginario ad essa coerente. La mostra è curata da Luigi Cavadini. 

Prosegue fino al 24 novembre nella Pinacoteca Civica di Como la mostra “Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi”, a cura di Roberta Lietti e Paolo Brambilla. L’artista viene ricordato attraverso cataloghi di mostre personali, saggi critici sul suo lavoro e una scelta di recensioni che Radice, in veste di critico, firmò per artisti contemporanei.

biennale dell'immagine b11

10 - I Mercatini

Le pittoresche bancarelle con pezzi unici e occasioni di artigiani e hobbisti, pezzi di antiquariato o piatti tipici si possono trovare passeggiando tra le vie della città: nella vecchia piazza del mercato del grano, lungo i Portici, nelle piazzette sul lungolago o sotto le mura. Sabato 16 novembre 2019: piazza San Fedele: mercatino dell'artigianato; via Mentana 5: mercato coperto, mercato coltivatori e prodotti tipici comaschi; Rebbio: mercato agricolo prodotti locali biologici. 

mercatini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Dramma nel bosco a Rebbio: uomo trovato impiccato a un albero

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

Torna su
QuiComo è in caricamento