WeekEnd

Cosa fare questo weekend a Como

Marker al Sociale, Andreani al Gloria, poi libri e tante mostre e ville da visitare

Un weekend davvero intenso questo di metà aprile a Como, con due eventi su tutti che svettano per la loro importanza. 

I Libri

Venerdì 13 aprile, alle 18, alla libreria Ubik di Como, Dario Capranzano presenta il suo nuovo romanzo La squillo e il delitto di Lambrate. Dialoga con l'autore il giornalista Dario Campione. 
Il Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio è stato invece raccontato in un omonimo volume, edito da NodoLibri, che sarà presentato sabato 14 aprile alle 16,30 nella Pinacoteca Civica di Como (via Diaz 84) con l'intervento degli autori Marco Leoni, Laura Locatelli, Barbara Milani, Paola Ronchetti, Roberto Segattini, don Andrea Straffi, Paolo Vanoli.

La Musica

Ecco poi l'evento più atteso dai giovani.che vedrà protagonista tra glui  altri Clap! Clap!. Diventato ormai appuntamento fisso della Stagione Notte per gli under 35, ecco un nuovo "figlio" della collaborazione tra Teatro Sociale di Como e Marker, progetto musicale nato ad inizio 2014 con l’obiettivo di creare un format artistico innovativo per il panorama comasco e italiano. Marker darà vita sabato 14 aprile ad una nuova serata che non mancherà di stupire e meravigliare il proprio pubblico con musica, intrattenimento, e soprattutto una forte impronta culturale e sociale.

Ancora sabato 14 aprile alle ore 21.00 il Teatro San Teodoro di Cantù presenta Ch’io possa esser dannato (omaggio a Modugno) l’ultimo appuntamento di Musicamorfosi, la nuova stagione musicale a cura di Saul Beretta. Attraverso alcuni brani della sua vastissima produzione con la voce e gli occhi sensibili di una donna del suo tempo Camilla Barbarito ripercorre alcune tappe del percorso di Modugno.

Non è facile descrivere in parole semplici la poetica di Filippo Andreani, cantautore comasco dai trascorsi hardcore punk. Nato in un anno significativo come il 1977, l’artista ha già avuto modo di mettersi in luce grazie ad una cospicua (auto)produzione (tre album già all’attivo, questo è il quarto) e ad una lunga peregrinazione live tra club e CSOA. Il Secondo Tempo segna però un punto di svolta importante. Mai come prima Andreani dà fondo alle sue capacità liriche e musicali, oltre alla sua passione smisurata per quel calcio d’altri tempi, popolato da personaggi che ritroviamo in molte delle canzoni presenti nell’album, realizzando quello che oggi potremmo definire un piccolo miracolo di equilibrio poetico. Il disco verrà presentato dal vino domenica 15 aprile alle 17 allo Spazio Gloria di Como. 

Le Mostre

L'amministrazione comunale insieme all'Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti, conservatori e all'Ordine degli ingegneri della provincia di Como ha organizzato una mostra con le 17 proposte progettuali di concorso dei Giardini a lago, che sarà allestita al Broletto e iperta tutti i giorni fino al 18 aprile dalle ore 10 alle ore 18.

Il Museo della Seta di Como, fino al 20 aprile, per cinque settimane, celebra l’esorcismo festoso del Carnevale di Schignano con una mostra di abiti, tessuti, maschere e le splendide fotografie di Mattia Vacca tratte dal pluripremiato volume A Winter's Tale.

Nel panorama delle Biennali e delle manifestazioni d’arte italiane si colloca, come un’offerta autorevole e inedita, la Biennale Lake Como. Ciò che avverrà fino al 5 maggio a Gravedona negli splendidi luoghi nei quali il lago è compagno di vita, sorriso e presenza per una natura incantata, è il colorare elementi dell’uomo e del Creato con il senso della creatività. Palazzo Gallio è pronto ad aprire le porte al mistero dell’arte, nel mistero e nell’incanto di un lago che è bellezza e “respiro” vivente di un luogo e di un tempo.

I dipinti, in mostra a San Pietro in Atrio a Como fino al 15 aprile, sono raggruppati per tematiche ed esposti secondo un percorso non necessariamente cronologico. Una sezione verrà dedicata alle Geometrie urbane, serie che include le Cattedrali, che hanno ispirato il pittore in questi ultimi anni e che, soggetto di una ricerca mistica, arricchiscono la tematica preesistente, di cui si potrà seguire l’iter evolutivo sin dagli anni settanta. In queste opere Vairo attua una complessa sintesi tra impressionismo e astrattismo, tra rigore geometrico e lirismo del colore, tra contingenza del dato reale e poesia della memoria.

Al via la stagione di Villa Carlotta in Tremezzina con tantissimi eventi, come le rassegne espositive, le esposizioni temporanee, giornate speciali e tematiche, attività e laboratori per famiglie, eventi musicali e le imperdibili fioriture del parco botanico. Il primo appuntamento per il pubblico è la mostra di Giovanni Frangi Urpflanze visitabile tutti i giorni fino al 17 giugno, con la quale l’artista propone un percorso tematico che vede le sue opere dialogare con la Villa, la collezione esposta nelle sue sale e il ricco parco botanico che la circonda.“

Il museo d’arte della svizzera italiana (MASI) di Lugano ha in cartellone fino 17 giugno 2018 una mostra su Pablo Picasso. Lo storico dell’arte Maurice Rheims, incaricato dallo Stato francese di catalogare i beni personali di Picasso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare questo weekend a Como

QuiComo è in caricamento