I 10 eventi da non perdere nel weekend in "salita" a Como e sul lago

Giro di Lombardia, StreetScape, Miniartextil, Castagne e Streghe, 1969, Giornate Fai, Festa dei Crotti, i luoghi e le ville da scoprire sul lago di Como, le mostre e molto altro ancora

Giro di Lombardia

Secondo weekend di ottobre all'insegna di un buon tempo autunnale e molti appuntamenti importanti in particolare a Como dove arriva il Giro di Lombardia. In città prosegue Miniartextil e si inaugura StreetEscape. Poi libri e musica dal vivo tra Como e Brunate. Ma vediamo insieme i migliori eventi di questo weekend con il  Lario sempre protagonista anche con la bellezza delle sue ville e dei loro incantevoli giardini.

1 - Giro di Lombardia

Sabato 12 ottobre arriva a Como, per il terzo anno consecutivo, il Giro di Lombardia che, insieme alla Granfondo di Cantù e alla gara delle e-bike ad Erba, conferma il territorio Lariano come grande protagonista del ciclismo internazionale. Il Lombardia parte da Bergamo e affronta nel territorio comasco alcune fra le salite più ardue e spettacolari, i così detti i muri, fra le più belle del ciclismo europeo. Si entra attraverso la Val Fresca, che l'anno scorso non era percorribile a causa di una frana, e poi si affrontano i mostri sacri, il Ghisallo, il muro di Sormano, Civiglio, con i suoi 4 km di salita con 400 m di dislivello. Anche Life Electric festeggi il giro con uno speciale pomeriggio di "seta".

pinot-giro-lombardia-2018

2 - StreetScape

Ottava edizione del progetto pubblico di Street Art e Urban Art nelle piazze e nei cortili della città di Como. Artisti contemporanei invadono la città di Como con sculture e installazioni urbane in dialogo con gli spazi pubblici della città. L'inaugurazione di StreetScape avviene sabato 12 Ottobre alle ore 11 nella Sala d'Onore della Pinacoteca di Como con la presentazione del progetto alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Como Carola Gentilini, del responsabile Reale Mutua Andrea Rosso, del presidente del Comitato Artistico Michele Dino Viganò e dei curatori Chiara Canali e Ivan Quaroni. A seguire tour guidato delle opere in città alla presenza degli artisti.

street escape toro 2019-2

3 - Castagne e Streghe 

Esplorando in due giorni castagne, streghe e ... dintorni: sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 una grande festa a Rovenna che da 17 anni, presenta tradizioni, leggende e sapori di rovenna e della tradizione comasca. L’antico borgo si trasforma sullo splendido Lago di Como con i suoi spettacoli dedicati ad adulti e bambini di tutte le età. Le streghe di viola e nero vestite ti guidano a scoprire gli angoli più nascosti, più significativi. Gli ambulanti ti stuzzicano con l’artigianato e la loro maestria. Il fumo delle caldarroste ed il miele delle castagne con panna sono il premio di una gita unica, dal fascino antico. Cantastorie e truccabimbi, bancarelle d’artigianato e gastronomia, il servizio di ristorazione che spazia dai piatti locali più ricercati, alla griglia, ai dolci tipici. Castagne, streghe e…dintorni è un piacere per gli occhi e il palato, con un’attenzione speciale a non perdere il significato che la rinnova ormai da 15 anni.

streghe-2

4 - Miniartextil 2019 è Pop

Nata, come tutte le passioni da un grande amore, Miniartextil (inaugurazione sabato 28 settembre alle ore 19.00) nella ex chiesa di San Francesco a Como, giunge alla sua ventinovesima edizione e trasformerà, come sempre accade, l’autunno comasco nell’epicentro della fiber art internazionale. Tante cose si sono succedute e oggi quelle piccole opere rappresentano ancora il cuore della mostra, trovando però spazio accanto a grandi installazioni realizzate da importanti artisti internazionali.L’edizione 2019 non poteva però passare inosservata, preda di un compleanno troppo importante alle porte e così, a partire dal titolo della nuova Miniartextil, POP UP, il desiderio degli organizzatori è stato quello di aprirsi a suggestioni artistiche uniche e particolari,suddividendo come sempre la mostra nelle sezioni MAXI e MINI dislocate nella sede storica della ex Chiesa di San Francesco e nella ex Chiesa di San Pietro in Atrio, a Como.

mini 2019 como-2

5 - Route 69, il 1969 a 33 Giri 

Organizzato da Alta Fedeltà, il paradiso del vinile in cittàsabato 12 ottobre, alle ore 17, all’Officina della Musica di Como, va in scena Route 69 -  Il 1969 a 33 Giri.  Massimiliano Mox Cristadoro, autore del saggio dal quale prende spunto l'evento, e il giornalista Alessio Brunialti approfondiranno tra aneddoti, ascolti musicali, ed esposizione di vinili, un anno, il 1969, fondamentale per la storia della musica ma non solo. Nella cronologia del 1969 ricostruita nel libro ritroviamo infatti sorprendenti raduni di giovani ribelli (Woodstock e Altamont negli Stati Uniti, l’isola di Wight e Hyde Park in Inghilterra), il primo approdo umano sulla Luna, la strage di Piazza Fontana a Milano, l’efferato assassinio di Sharon Tate, per mano della Manson Family, che sconvolse l’America e il mondo intero.

1969 mox-2

6 - Giornate Fai d'autunno 

Per l'edizione numero 8 delle Giornate FAI di Autunnosabato 12 e domenica 13 ottobre, il Gruppo Giovani di Como propone un itinerario che permetterà al pubblico di scoprire un mondo che da sempre affascina grandi e piccini: l'esperienza del volo! Le diverse aperture saranno legate dalla tematica dei mezzi d'aria, ma riguarderanno ambiti differenti di utilizzo di velivoli. Due giornate dedicate alla visita di hangar, rifugi anti-aerei, basi dell'elisoccorso e, soprattutto, alla (ri)scoperta del nostro territorio.

idrovolante-2

7 - Festa dei Crotti

Il 12 e 13 ottobre il bis con la Festa dei Crotti ad Albavilla Eventi a Como anche quest’anno, ProLoco Albavilla, ha organizza la manifestazione Festa dei Crotti con l'augurio di richiamare in paese migliaia di visitatori da tutta la provincia. Dopo il primo weekend, la manifestazione torna il 12 e 13 ottobre. Nata con l’intento di riscoprire , valorizzare e far conoscere i Crotti di Albavilla, questa edizione, vedrà aperti al pubblico 9 dei 34 Crotti presenti in Albavilla

mestieri crotti albavilla-3

8 - Domenica al Grumello

Torna nel Parco del Grumello l’appuntamento con i Racconti nella (della) natura, versione autunnale. Un’intera giornata, domenica 13 ottobre, dedicata alle narrazioni teatrali e fotografiche, di e per grandi e bambini, diffuse nello splendido contesto del Grumello: tra Parco, Serra e Villa. In scena il racconto di un luogo speciale - coi suoi alberi, fiori, animali, vedute, personaggi e architetture - ma anche racconti “di consapevolezza” e racconti di vita. Protagonisti delle varie rappresentazioni Natura e Ambiente e le tematiche ad esso legate. Protagonisti assieme professionisti e “principianti” coinvolti in progetti sociali e di partecipazione, oltre ai bambini che hanno preso parte al primo ciclo di incontri di teatro e natura Teatralberi, curato nel Parco e nella Serra del Grumello da Cristina Quadrio.

villa-del-grumello-2

9 - Luoghi da scoprire 

Simbolo della città di Como, sentinella di pietra a protezione della stessa, il Castello Baradello è ben visibile a chiunque si avvicini alla città. Il Castello occupa un importante punto strategico. Dalla cima della Torre è possibile godere di un panorama davvero mozzafiato: dalla Svizzera a Milano, dal Monte Rosa al Resegone. Una vista unica, a 360° sul lago, sulle Alpi e l’intera pianura padana.  Il percorso museale interno consente alle guide di accompagnare il visitatore attraverso il tempo, dalle origini di Como ai giorni nostri. Weekend tra natura e cultura a Villa Fogazzaro Roi, bene di proprietà del Fai a Oria Valsolda, in provincia di Como, sulla sponda italiana. A Villa Carlotta uno splendi ottobre con tanti aventi.
Qui poi le nostre guide con tutte le ville aperte, le 5 camminate più belle sul lago di Como e dove guardare i tramonti più belli sul Lario. Ma anche dove fare un aperitivo, tutti i rifugi del lago di Como e soprattutto una guida per andare a castagne.  

Camelie_Villa Carlotta 2_b-2

10 - Le mostre 

Giovanni Gastel ritorna, a distanza di poco più di un anno, a Como, in una veste inedita. Infatti, non come fotografo del mondo patinato della moda e del sogno, ma nel particolare ruolo di autore della mostra (in visione fino al 27 ottobre) dal titolo “Giovanni Gastel per il Piccolo Principe” sul disagio sociale, curata da Maria Cristina Brandini, realizzata dal Piccolo Principe Società Cooperativa Sociale Onlus , in collaborazione con il Comune di Como, Settore Cultura e 365 giorni d’Arte e con il contributo della Casa Vincenziana Onlus, sede di Como.

Prosegue fino al 12 dicembre, allo Spazio Officina di Chiasso, l’undicesima edizione della Biennale dell’Immagine. Fotografi svizzeri e internazionali esplorano ed interpretano Crash, che vuole raccontare un mondo fatto di contraddizioni, di posizioni opposte, di movimenti complessi, che si risolvono, inevitabilmente, in urto.

Una sezione della mostra “Marcello Dudovich (1878-1962). Fotografia tra arte e passione” (al m.a.x. museo di Chiasso fino al 16 febbraio 2020) sarà ospitata anche nel Museo di Villa Bernasconi del Comune di Cernobbio fino al 16 febbraio 2020.  Triestino di nascita e internazionale per vocazione, illustratore e cartellonista di successo, Marcello Dudovich fu un assoluto innovatore e costituisce uno dei riferimenti più importanti nella storia del manifesto. Di lui si ricordano – solo per citarne alcuni – i coinvolgenti manifesti per i magazzini Mele di Napoli, per Borsalino, la Rinascente di Milano, Campari, Martini, Agfa film, Pirelli. 

Alla Gipsoteca di Lugano (Riva Caccia 1a) fino al 21 dicembre è in corso la mostra Gianluigi Giudici: lo scultore dipinge che presenta i disegni dell’artista, che ne hanno accompagnato l’attività di scultore, nella loro duplice variante: nell’ambito figurativo rappresentano studi per la scultura, in quello organico riprendono le forme delle opere per farne “personaggi” in un paesaggio immaginario ad essa coerente. La mostra è curata da Luigi Cavadini. 

Fino al 26 ottobre  allo Spazio Borgovico 33 di Como "Documentare l’effimero. Immagini e materiali da Campo Urbano". Documentare l’effimero ricostruirà le vicende di Campo Urbano attraverso materiali provenienti dagli archivi degli artisti, cataloghi ed efemera disegnati da Bruno Munari e una ricca documentazione di video e video-interviste (Archivio Mulas). Insieme al ruolo capitale svolto dalle fotografie di Ugo Mulas, la mostra presenterà immagini in parte inedite di Gianni Berengo Gardin e Gabriele Basilico, scattate in quella stessa giornata di 50 anni fa.

Prosegue fino al 24 novembre nella Pinacoteca Civica di Como la mostra “Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi”, a cura di Roberta Lietti e Paolo Brambilla. L’artista viene ricordato attraverso cataloghi di mostre personali, saggi critici sul suo lavoro e una scelta di recensioni che Radice, in veste di critico, firmò per artisti contemporanei.

Gabriele Basilico, Campo Urbano 1969, Courtesy Archivio Gabriele Basilico, Milano-2

E ancora... Mercatini a Como

Le pittoresche bancarelle con pezzi unici e occasioni di artigiani e hobbisti, pezzi di antiquariato o piatti tipici si possono trovare passeggiando tra le vie della città: nella vecchia piazza del mercato del grano, lungo i Portici, nelle piazzette sul lungolago o sotto le mura.

mercatini-2

Piazza San Fedele
Mercatino dell'Artigianato
Sabato 12 ottobre 2019

Mercato Coperto, via Mentana 5
Mercato coltivatori e prodotti tipici comaschi 
Martedì e giovedì mattina, venerdì (facoltativamente) e sabato tutto il giorno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Cosa fare in settimana a Como: 7 appuntamenti per 7 giorni

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Evasione e frode fiscale nei rally: tre società nei guai per 12 milioni di euro di false fatture

  • Droga: scoperta fitta rete di spaccio fra i giovanissimi della Como bene

Torna su
QuiComo è in caricamento