I 10 eventi da non perdere questo weekend a Como

Lake Como Light Festival, Bollani al Sociale e gli altri concerti, Chiasso Letteraria, le ville aperte, le mostre, i mercatini e molto altro ancora

Lake Como Light Festivaò

Primo weekend di maggio all'insegna del tempo incerto ma con molti appuntamenti in città e sul Lago di Como. Ecco la nostra guida con gli eventi più importanti da oggi fino domenica 5 maggio.

Lake Como Light Festival

L'edizione 2019 del Festival della Luce, che si terrà in vari sedi della città dal 3 al 23 maggio, si annuncia quindi ricca di eventi nel cuore della città (ma non solo), tutti cuciti dal filo d’argento del Chiarodiluna, titolo scelto quest’anno. Splendidi i luoghi in cui si svolgeranno i diversi eventi, tra i quali il Teatro Sociale a la Sala Bianca del Sociale, il magico Ninfeo del Museo Civico Paolo Giovio di Como per il concerto di fisarmonica in elettronica di Sara Calvanelli e anche qualche sede esterna, come il Teatro Nuovo di Rebbio e Villa Imbonati di Cavallasca, grazie alla collaborazione con il Comune di San Fermo. A inaugurare il Festival, il 3 maggio, ben tre eventi si concateneranno: l’inaugurazione della mostra La Luna all’Università dell’Insubria di Via Valleggio, a cura di Maria Bondani, ricercatrice CNR-IFN (Dipartimento di Scien­za e Alta Tecnologia dell’Università dell’Insubria di Como) con i ragazzi delle scuole che l’hanno realizzata; l’inaugurazione della mostra Luna di Seta al Museo della Seta, con le foto lunari di Edoardo Romagnoli e le loro stampe su seta. Infine il primo degli incontri e conferenze “Luna e Psiche. Dal mito della licantropia alla ricerca sugli effetti dei cicli lunari su corpo e mente” nella Biblioteca Civica “P.Borsellino”, con lo psichiatra Roberto Cavallaro (Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano) e il neuroscienziato Gianvito Martino (direttore scientifico Ospedale Vita e Salute del San Raffaele di Milano).

Musica Live

Stefano Bollani (2)-2

Stefano Bollani torna al Teatro Sociale di Comovenerdì 3 maggio alle ore 20.30, con Piano Solo: più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo One Man Show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani. 

Straordinario successo per il tour “Storia di un impiegato” di Cristiano De Andrè, ispirato al celebre concept album di Faber, che torna così a smuovere le coscienze a vent’anni dalla scomparsa del suo autore (11 gennaio 1999). Infatti, è sold out la data del 15 gennaio a Genova, terra natale di Cristiano e Fabrizio, e, a grande richiesta, il tour continuerà anche in primavera con nuove date che il 4 maggio toccheranno anche Lugano.

Linda Valori è in concerto sul palco del live club All'1&35circa di Cantù sabato 4 marzo insieme ai Goosebumps Bros: Cesare “ Big C” Nolli – chitarra, voce; Paolo Legramandi – basso, voce; Nik Taccori – batteria, voce. Sono un collettivo di musicisti che collabora da lunga data in diversi progetti, ognuno con alle spalle importanti esperienze live e in studio in ambito nazionale ed internazionale.

Sabato 4 maggio alle ore 18.30, a Cernobbio, primo appuntamento di Wunderkammer 2019, che nell'arco di un mese offrirà  3 concerti con ospiti internazionali nella affascinante cornice liberty di Villa Bernasconi, Un'occasione per ascoltare musica a diretto contatto con gli esecutori, in un vero salotto del primo novecento, con un pianoforte Pleyel originale dell'epoca. Interpreti del primo concerto, Violino virtuoso, il violinista di fama internazionale Michel Gershwin, vincitore del Concorso David Oistrach nel 1988, accompagnato dalla pianista Anna Victoria Tyshayeva, in un programma che spazierà da Bach a Ravel, passando per Schumann, Brahms, Bruch e Čajkovskij.

Domenica 5 maggio (dalle 18.30) a l'Officina della Musica il cantautore comasco JurijGami presenterà in anteprima le canzoni che comporranno il suo nuovo disco in uscita il prossimo autunno per l'etichetta indipendente belga Cello Label.

Il Gran Ballo dell'800 sul Lago di Como

header_gran-ballo-tsc-slider-3

Ritorna sabato 4 maggio al Teatro Sociale di Como per il secondo anno, l’appuntamento con la tradizione che da metà Ottocento fino a circa gli anni Sessanta del Novecento riscuoteva grande successo e coincideva con l’apertura della stagione lirica al Teatro Sociale di Como: il Gran Ballo in platea. La Compagnia nazionale di danza Storica, diretta da Nino Graziano Luca, ci regalerà grandi emozioni.

Chiasso letteraria

Il Festival, a Chiasso dall'1 al 5 maggio, che prende il titolo dall’omonimo romanzo di Aldous Huxley (Brave New World, in italiano Il Mondo Nuovo), vuole essere un’occasione per riflettere sui cambiamenti – le mutazioni – che stanno trasfigurando il mondo, delineando scenari che, a dipendenza degli sguardi o degli ambiti, possono risultare apocalittici o rinnovatori. L’associazione ChiassoLetteraria è lieta di accogliervi allo Spazio Officina e nei diversi luoghi di questa sua quattordicesima edizione. A testimonianza del desiderio di apertura e di accessibilità, l’entrata è gratuita per tutto il Festival ad eccezione dei concerti del 4 maggio (Hans-Joachim Roedelius) e della serata milonga del 3 maggio.

Corsa Arcobaleno

holi colors-2-2-2

La consulta provinciale degli studenti, per favorire un momento di aggregazione tra studenti e non solo, ha organizzato sabato 4 maggio la "Rainbow around the lake", la prima corsa con Holi Colors della città. Il ritrovo è previsto per le 15 al parcheggio dei sommozzatori di Viale Geno da cui la corsa non competitiva partirà poco dopo. L'arrivo è previsto a Villa Olmo percorrendo tutto il Lungolago. Alla partenza e lungo il tragitto saranno sparati i celebri Holi Colors, per questo motivo si consiglia ai partecipanti di indossare una maglietta bianca. La Consulta spera in una grande partecipazione non solo da parte degli studenti ma anche di tutta la cittadinanza che è caldamente invitata a partecipare.

Arte solidale

Arte Solidale Festival festeggia nel 2019 la sua quinta edizione, che viene arricchita e sostenuta dal finanziamento Youth Bank della Fondazione Comasca, e numerosi sponsor che condividono gli ideali del Festival. Arte Solidale Festival è una rassegna di concerti di musica classica che si propone di promuovere la musica e i giovani musicisti, e allo stesso tempo sostenere le nuove generazioni raccogliendo fondi e sensibilizzando il pubblico riguardo le attività del Coordinamento Comasco delle Realtà di Accoglienza per Minori, che si occupa di aiutare i minori in grave stato di disagio nel territorio comasco. Tutti gli eventi del 4 maggio
 

Ville aperte

como-grumello

Weekend tra natura e cultura a Villa Fogazzaro Roi, bene di proprietà del Fai a Oria Valsolda, in provincia di Como, sulla sponda italiana del lago di Lugano. Un'occasione da non perdere per trascorrere un giorno di sole in uno dei benei più belli del Fondo Ambiente. Inoltre, Jelena Davidović e Massimiliano Girardi fanno incontrare due strumenti molto a loro agio nella musica popolare e folklorica come il saxofono e la fisarmonica in un viaggio tra Francia e Sudamerica. 

Fino al 23 giugno la passeggiata del Chilometro della Conoscenza, partenza da Villa Olmo, è aperta tutte le domeniche e i giorni festivi dalle 10 alle 19. A Villa Sucota e Villa del Grumello vi aspettano con un calendario ricco di eventi. Domenica 5 maggio torna la rassegna Grumello e Dintorni col secondo appuntamento stagionale, dedicato a “Il Lago di Como”: ad esplorare il territorio varcando le acque del primo bacino del lago e a dare poi avvio alle attività creative al Grumello saranno i giovani atleti di Canottieri Cernobbio e Canottieri Lario. A coinvolgere i giovani partecipanti saranno puzzle di strofe di canzone e canti con Gianbattista Galli, racconti e letture a tema sportivo e sul territorio con Pia Mazza, giochi e mini caccia al tesoro nel verde e un tuffo nei libri da sfogliare e leggere ad alta voce, con gli animatori delle associazioni che hanno ideato il progetto “A voce alta”.

Le mostre

un viaggio nel passato di como_ visite guidate al rifugio antiaereo.-2

l Mu.R.A.C (Museo rifugi antiaerei Como) sito nei sotterranei della palazzina storica della Croce Rossa in via Italia Libera 11, sarà aperto il 5 maggio. Occasione per i cittadini di Como e dintorni, di immergersi per un pomeriggio in un luogo ricco di memoria. Un allestimento articolato tra documenti storici inediti, testimonianze video ed oggetti dell’epoca accompagnai visitatori nella scoperta di un patrimonio prezioso per il nostro territorio. I volontari della Croce Rossa, saranno disponibili, per chi vorrà approfondire gli aspetti unici esposti nelle sale del museo. Orari di apertura: dalle 15.00 alle 18.00, ingresso con offerta a partire da 3€ esclusi i ragazzi fino ai 12 anni.

Sabato 4 maggio alle ore 18, allo Spazio Parini di Como, inaugurazione  della mostra ModArt - dalla Moda all’Arte. Espongono 12 artisti comaschi. A Como negli anni Sessanta del Novecento l’industria del tessile occupava un posto di prima fila, non solo a livello nazionale. Si sviluppoò una capacità progettuale ed artistica da primeggiare a livello internazionale. Gli espositori che oggi  sono raggruppati in questo evento  sono stati figli di questo dualismo ed in qualche modo lo sono tutt’ora.

Per il Giro d'Italia a Como, iniziativa organizzata da Distretto Urbano del Commercio e dal Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio con la collaborazione di Fondazione Alessandro Volta. Con il sostegno di Bennet, Autovittani e Confartigianato. Inaugurazione sabato 4 maggio alle ore 17:00, con i curatori le autorità e alcuni campioni della storia del ciclismo. Da sabato 4 a lunedì 27 maggio al Palazzo del Broletto e nelle vie del centro di Como saranno allestite due sezioni della mostra, una riguardante il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo e una che proporrà alcuni scatti del fotografo Fabrizio Delmati.

Proprio per l’importanza che il turismo e la fotografia hanno rivestito nella storia di Villa Carlotta,  la stagione 2019 si apre con una mostra fotografica Chiare, fresche e dolci acque. Viaggi fotografici sul Lago di Como (12 aprile-9 giugno) che ripercorre un secolo di vita lariana e di storia della fotografia. Le opere esposte fanno parte di un fondo di oltre 3.000 fotografie, raccolte con sapienza e meticolosità dal collezionista comasco Ruggero Pini. Un viaggio che parte nell'Ottocento con Luigi Sacchi e Pompeo Pozzi e termina con le istantanee di Alfred Stieglitz. Non solo, per gli appassionati di storia e arte, si propone una visita speciale che riporterà i partecipanti nel Settecento alla ricerca di tracce e testimonianze in giardino e in museo: domenica 14 aprile Il secolo d’oro a Villa Carlotta (12 euro su prenotazione – tremezzini 5 euro). Invece per chi ha il pollice verde, o vorrebbe averlo, l’appuntamento è per martedì 30 aprile con “Incontra il giardiniere di villa”: consigli, piccoli segreti del mestiere e curiosità green per tutti i partecipanti (12 euro su prenotazione – tremezzini 5 euro).

A Como, dal 13 al 28 aprile 2019, la Fondazione Maimeri e la galleria MAG presentano, alllo Spazio Ratti, la personale di Beat Kuert, dal titolo Per crucem ad lucem, a cura di Angelo Lorenzo Crespi, in collaborazione con Silvia Basta e Francesca Martire. Beat Kuert, di formazione protestante, poi agnostico, ma sempre interessato ai temi della religiosità e del sincretismo religioso, autore certo anticonformista, è considerato uno degli esploratori più audaci della sua generazione. Prima regista di successo, in seguito performer e fotografo, lavora con vari media e la sua opera rappresenta il meglio di quella dimensione estetica che si pone nel solco dell’espressionismo di matrice nordica.

Prosegue in Pinacoteca civica nello spazio Campo quadro, luogo scrigno, appositamente creato per svelare, scoprire e contemplare opere gioiello, inedite ed esclusive, il ciclo L’arte del dono. Viaggio alla scoperta delle opere donate alla Pinacoteca da mecenati di oggi e di ieri. Una occasione di riconoscimento a tutti coloro che hanno dimostrato la loro affezione verso l’istituzione culturale permettendone la sua continua crescita. Fino al  5 maggio è visibile un’opera di Fabrizio Musa, donata dall’artista ed esposta in Pinacoteca civica in occasione della mostra Sant’Elia. 

Fabrizio Musa davanti alle opere esposte a marzo all'Armory Show di New York (2019)-3-2

Chi non ha mai visto il marchio Pura Lana Vergine? Disegnato nel 1963, è opera di un progettista che con arguzia e ferrea volontà ne ha modellato le linee bianche e nere al fine di costruire una forma unica e riconoscibile. Un’icona che oggi ci viene istintivamente da associare a qualcosa di morbido. L’autore di questo segno-immagine è Franco Grignani, un artista, un grafico, un fotografo. La mostra dei suoi lavori verrà inaugurata al m.a.x. Museo di Chiasso fino al 15 settembre 2019

Mercatini a Como

Le pittoresche bancarelle con pezzi unici e occasioni di artigiani e hobbisti, pezzi di antiquariato o piatti tipici si possono trovare passeggiando tra le vie della città: nella vecchia piazza del mercato del grano, lungo i Portici, nelle piazzette sul lungolago o sotto le mura.

mercatini-2

Piazza San Fedele
Mercatino dell'Artigianato
Sabato 4 maggio aprile 2019

Mercato Coperto, via Mentana 5
Mercato coltivatori e prodotti tipici comaschi 
Martedì e giovedì mattina, venerdì (facoltativamente) e sabato tutto il giorno

Mercato Mercerie, da viale Battisti a viale Varese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

  • Incidente a Lurago d'Erba: morta donna di 36 anni

  • Droga: scoperta fitta rete di spaccio fra i giovanissimi della Como bene

Torna su
QuiComo è in caricamento