rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Teatro

Flirtheater, al Sociale torna l'iniziativa dedicata agli under30

“Fai scattare la tua affinità col Teatro!”

Il Teatro Sociale di Como, sempre attento ai giovani e alle nuove generazioni, torna con Flirtheater l’iniziativa dedicata al pubblico under30 con la passione per il teatro, la musica e la danza , ma non solo. Oltre ai giovani già appassionati, questa proposta molto conveniente può essere l’occasione per un primo approccio per chi è sempre stato intimidito dal teatro o incerto sul proprio gusto personale.

La proposta è indicata per tutti i giovani che vogliono concedersi un appuntamento con la loro passione e dedicarsi una serata di piacere. Un' occasione perfetta per tornare in Teatro, riprendere le abitudini pre-Covid, tornare ad uscire, socializzare e incontrare altre persone con gli stessi interessi.
 
Flirtheater è un’avventura per scoprire il teatro in tutte le sue forme: a disposizione degli under30, infatti, c’è un carnet di 5 spettacoli della nostra stagione, a scelta uno per genere (danza, musica, prosa, prosa off e opera) ad un prezzo speciale di 60€.
Acquistando il carnet, inoltre, si avrà diritto anche a ulteriori agevolazioni su attività dedicate ai giovani che verranno diffuse nei prossimi mesi.
 
Con la scelta di uno spettacolo per genere, lo spettatore potrà approfondire la sua esperienza in Teatro senza annoiarsi mai, ma al contrario assaporare tutto quello che il Teatro offre:
 
•    l’emozione dei racconti di amore e odio, gelosie e vendette che si trovano nelle OPERE LIRICHE ( Il trovatore di Verdi 2 e 4 dicembre, La fanciulla del West di Puccini 14 e 16 gennaio);

•    la voglia di muoversi a ritmo degli spettacoli di DANZA (Lo schiaccianoci 31 dicembre, Parsons Dance 19 febbraio, La Cenerentola 2 aprile);

•    la MUSICA di vecchi e nuovi compositori che prende vita grazie alla maestria di artisti come Giovanni Sollima (16 dicembre), Umberto Pedraglio e l’Orchestra Antonio Vivaldi (Orchestral Works 26 febbraio), LaVerdi (19 marzo), la FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana (9 aprile);

•    i grandi nomi del TEATRO DI PROSA, pronti a farvi commuovere e sorprendere, da Emma Dante regista di Misericordia (12 febbraio) a Enrico IV con Sebastiano Lo Monaco (24 febbraio), da Alessandro Haber e Alvia Reale protagonisti di Morte di un commesso viaggiatore (9 marzo) a Massimo Dapporto e Antonello Fassari in Delitto di Via dell’Orsina (15 marzo), per chiudere con L’attimo Fuggente con Ettore Bassi (17 marzo);

•    e ancora la PROSA OFF , con spettacoli che presentano incursioni multidisciplinari o che trattano temi attuali per far riflettere, come Così lontano, così Ticino (9 gennaio) di Davide Marranchelli, che sviscera il rapporto controverso che hanno gli espatriati con il paese che li ospita; Corrado D’Elia propone Io, Steve Jobs (10 febbraio), un ricordo dell’imprenditore statunitense, creatore del mondo ‘Apple’, mentre Il grande giorno (15 febbraio) porta in scena la formula Teatro a pedali, in cui la pedalata diventa un’azione collettiva che permetterà al pubblico di essere protagonista di un’esperienza divertente, originale e soprattutto green; Viva la vida (22 marzo) propone un lavoro introspettivo molto profondo sull’artista Frida Kahlo, con Pamela Villoresi; il 12 aprile è in programma Cantico dei cantici con Roberto Latini, e infine Garò Una storia armena (30 aprile), di Giuseppe di Bello, un affresco appassionato, curioso e rispettoso, che alterna momenti intimi emozionanti e profondi ad altri più leggeri e divertenti per raccontare alcuni dei “colori” di questa cultura.
Approfondimenti
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flirtheater, al Sociale torna l'iniziativa dedicata agli under30

QuiComo è in caricamento