Massimiliano Gallo e Stefania Rocca in scena al Sociale per la regia di Alessandro Gassmann

Il cast

Torna al Teatro Sociale di Como la coppia Maurizio de Giovanni - Alessandro Gassmann, nei rispettivi panni di autore e regista, che già avevamo avuto modo di conoscere nell’adattamento Qualcuno volò sul nido del cuculo, applauditissimo a Como nella stagione teatrale 2015-2016. Questa volta portano in scena Il silenzio grande, martedì 18 e mercoledì 19 febbraio (ore 20.30).

Scrittore napoletano di fama internazionale, Maurizio de Giovanni, autore di numerosi libri di successo, dalla serie de Il Commissario Ricciardi fino a I bastardi di Pizzofalcone, è per la prima volta autore di un’inedita commedia in due atti.

Sviluppando il macro-tema dei rapporti famigliari e in particolare della casa, luogo dove le nostre vite scorrono e mutano negli anni, lo spettacolo parla a una platea davvero universale: è impossibile non riconoscersi nelle realtà e situazioni vissute dai personaggi. Attraverso momenti drammatici, ma anche risate, soprese e misteri, Il silenzio grande racconta di noi tutti, di come siamo o di quello che avremmo potuto essere, alla continua ricerca della verità.

Gruppo foto di Manuela Giusto-2

“Succede decine di volte, nella vita di una famiglia. Forse centinaia. Un piccolo disaccordo, un dissenso, un’increspatura lieve sulla superficie della vita quotidiana. – spiega lo stesso de Giovanni – Un’occasione di contrasto, magari su un argomento marginale o riguardo una questione apparentemente irrilevante. Di quelle in cui si dice be’, adesso glielo dico; e poi invece si decide di rinviare la discussione a data da destinarsi, ne parliamo un’altra volta, rimandiamo, non ho voglia di litigare. Si creano piccole crepe di silenzio destinate ad allargarsi, a connettersi, a diventare così vaste da minare la considerazione, la stima e perfino l’affetto. Il Silenzio Grande è la storia degli effetti di queste piccole crepe su una famiglia borghese, apparentemente salda e unita; e di quello che succede se per evitare penosi conflitti si arriva a quando ormai sembra essere troppo tardi.”

In scena la complessità dei rapporti familiari, del tempo che scorre, nel luogo dove le nostre vite cambiamo: la casa. La storia di questa famiglia viene raccontata al pubblico attraverso i suoi personaggi. Protagonisti sono il signor Valerio Primic, padrone di casa e scrittore celeberrimo, interpretato da Massimiliano Gallo, attore amato dal pubblico che alterna teatro e televisione, con oltre trenta film all’attivo e una quindicina di successi TV, e la moglie Rose, ovvero Stefania Rocca, che continua a dimostrare la sua versatilità, regalando personaggi sempre diversi, mai banali. Con loro in scena, la cameriera Bettina, una bravissima Monica Nappo, e i figli Primic, rappresentati da Paola Senatore e Jacopo Sorbini.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Monet, Cézanne, Renoir, Gauguin e Van Gogh: a Lugano i capolavori della Collezione Emil Bührle

    • dal 14 marzo al 30 agosto 2020
    • Lac - Lugano - Svizzera
  • Rassegne cinematografiche: all'Insubria di Como "Le disobbedienti. Le Antigoni nella Storia"

    • Gratis
    • dal 16 ottobre 2019 al 20 maggio 2020
    • Aula S.0.6. Chiostro di Sant’Abbondio, Como
  • Fiori narrati: illustratori dell'art nouveau in dialogo con Villa Bernasconi a Cernobbio

    • dal 7 marzo al 20 settembre 2020
    • Villa Bernasconi
  • Tradizione e Tradimento: Nicolò Fabi in concerto a Lugano

    • oggi e domani
    • dal 2 al 3 aprile 2020
    • Studio Foce Lugano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    QuiComo è in caricamento