Eventi

Refugees Welcome, successo allo Spazio Parini

Olivia Molteni Piro: "Como ai comaschi è uno slogan obsoleto"

Inaspettato afflusso di persone, circa 80 partecipanti, all'aperitivo organizzato da Refugees Welcome allo Spazio Parini. Un altro volto di Como: bello, solidale e sorridente. Ottimo il cibo preparato da Alex Silla, rifugiato del Gambia che ha da poco avviato un'attività di catering sul nostro territorio; il servizio bevande è stato invece gestito da Ousman Balde e Musa Jobateh, due ragazzi titolari di protezione umanitaria per due anni che, dopo aver frequentato un corso come operatori di sala bar all'Enaip di Como, stanno muovendo i primi passi nel mondo del  lavoro. Alessio Brunialti, giornalista, ha coordinato con vivacità la presentazione dei cinque mesi di attività dell'associazione e raccolto le testimonianze di una  famiglia che sta tuttora ospitando un profugo della Costa d'Avorio e di alcuni ragazzi che stanno ricostruendo la loro vita nel nostro contesto territoriale.  

"Una bella e significativa testimonianza del fatto che Como ai comaschi è uno slogan obsoleto - ha commentato Oliva Molteni Piro, coordinatrice di Kibarè Onlus - e scollegato dalla realtà delle cose. Mi ha colpito veramente molto il clima rilassato e di perfetta interazione tra i non pochi ragazzi rifugiati e richiedenti asilo e i comaschi presenti. Parlare in positivo degli esempi di inclusione riuscita e utilizzare il termine "risorse" in modo adeguato e non sarcastico o dispregiativo, stimola a provare a conoscere e a mettersi in gioco personalmente. Ovviamente - ha aggiunto Oliva Molteni Piro - non è con un aperitivo che si risolvono gli innumerevoli problemi delle centinaia di persone sul nostro territorio. Possiamo però continuare a creare occasioni per dimostrare quanto i luoghi comuni, gli slogan e le ingiustificate paure danneggino il contesto sociale nel quale tutti, ci piaccia o no, viviamo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Refugees Welcome, successo allo Spazio Parini

QuiComo è in caricamento