"Non chiamateli barboni! Quando la vita ti porta in strada". La mostra di Fabrizio Capsoni

"Non chiamateli barboni!!"  è una mostra fotografica di circa 30 opere, stampate in true black fine-art giclée, nata da diversi anni di ricerca di Fabrizio Capsoni sulle situazioni di emarginazione nelle città, e in particolare a Milano. Le immagini di Capsoni riprendono momenti di vita di persone bisognose, la loro presenza nel tessuto urbano e le azioni di solidarietà orientate all’aiuto e sostegno di tutta quella parte di umanità che vive ai margini delle metropoli.

La mostra mette in luce il disagio del mondo civile di fronte alla sempre più crescente emarginazione nei ricchi centri urbani, conseguenza anche di una profonda crisi economica. Lo spettacolo a cui assistiamo impotenti oramai da tempo dilaga in ogni ambito della città ed è doveroso fermarsi un attimo a riflettere sulle cause e sulle conseguenze.

“Non mi piace chiamarli barboni, lo trovo offensivo e dispregiativo: sono uomini e donne più sfortunate o che hanno subìto gli effetti della crisi o che anche possono aver sbagliato, ma sono sempre PERSONE, con la loro dignità e sensibilità - scrive Capsoni -. Ho anche osservato che di solito il senzatetto è una persona che non vuole chiedere: non occupa case, non pretende nulla, cerca di non disturbare la collettività, lasciandosi spesso andare (purtroppo) in attesa della fine. Cosa proviamo noi uomini di città? Disagio o indifferenza? Come ci comportiamo? Cosa ci domandiamo? In quale senso di colpa ci troviamo coinvolti? E quanti dubbi: 'Questo poveretto ha veramente bisogno, ne approfitta o fa parte di una organizzazione?' Chiediamoci anche se forse potevamo fare qualcosa 'prima', poiché 'dopo' può essere tardi. Non sottovalutiamo le persone, gli amici o i conoscenti che con timidezza ci chiedono aiuto quando non sembra che ne abbiano bisogno: la dignità e il pudore sono il primo sintomo della caduta. Una nota di merito va sicuramente alle onlus impegnate e ai meravigliosi volontari che, nel silenzio e senza richiedere alcunché, viaggiano di giorno e di notte tra la disperazione per portare aiuto e sollievo."

Fabrizio Capsoni
Artista fotografo e curatore di mostre, Fabrizio Capsoni predilige la fotografia fine art ed è specializzato in wall art e in ritratti creativi. Dal 2014 cura mostre di altri fotografi, scrive di fotografia e organizza eventi e workshop finalizzati alla conoscenza e diffusione di questo linguaggio espressivo. Vive tra Como e Milano.

Info
info@theartcompanycomo.it
Tel. 031 576103

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Cresta Alta, un nuovo locale per tutti a Como: ecco l'offerta speciale per i nostri lettori

    • dal 5 al 9 maggio 2021
  • Torna a maggio il Festival della Luce, tutto il programma dell'edizione 2021

    • Gratis
    • dal 15 al 23 maggio 2021
    • Varie sedi
  • Spostato a maggio 2021 il Concorso Eleganza Villa d'Este

    • dal 28 al 30 maggio 2021
    • Grand Hotel Villa d’Este e Villa Erba
  • Swissminiatur: Sconti imperdibili per visitare la Svizzera in miniatura

    • dal 6 al 31 maggio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    QuiComo è in caricamento