"Dal buio alla luce", alla baita Baradello il libro di Vittore De Carli per i bambini malati di tumore

Una serata per il progetto di costruzione di una casa di accoglienza a Milano

Oltre 70 persone hanno partecipato giovedì 30 maggio 2019 alla serata di presentazione del libro di Vittore De Carli “Dal buio alla luce con la forza della preghiera” al ristorante Baita Baradello.
Una serata di solidarietà con il club Amici del Baradello per il progetto “Un libro per costruire un sogno”: i proventi del libro andranno infatti interamente alla realizzazione di una Casa di accoglienza a Milano intitolata a Fabrizio Frizzi per ospitare i bambini malati oncologici con le loro famiglie, giunti nel capoluogo milanese per le cure necessarie.

Il libro autobiografico racconta uno spaccato di un periodo della vita del giornalista comasco e presidente di Unitalsi Lombardia dove una lunga malattia ha interrotto i suoi ritmi quotidiani lasciando segni ancora oggi visibili. Introdotto da Graziella Moschino vice presidente Unitalsi Lombarda, De Carli ha raccontato come da un’esperienza difficile e triste di vita sia arrivato alla voglia di restituire la “grazia” ricevuta per regalare un sorriso alle famiglie provate dalla malattia. Lo stesso sorriso regalato da Costanzo Della Pietra, membro del club, che ha reso possibile questo incontro accolto con gioia dal Presidente Dott Dino Pinna, dal vice presidente Giancarlo Mantelli, dal consigliere Nello Maspero e da tutti gli Amici presenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

  • Gli esiti dell'autopsia: Gaetano era a terra quando è stato investito

Torna su
QuiComo è in caricamento