Come scrivere (e spedire) una perfetta letterina a Babbo Natale

Anche a Como la bella iniziativa di Poste Italiane

I bambini del Gallio nell'ufficio di Como Centro

Scrivere la letterina a Babbo Natale e ricevere non soltanto una risposta ma anche un regalo. 
Un sogno per ogni bambino con l'approssimarsi del 25 dicembre che può concretizzarsi grazie all'iniziativa di Poste Italiane "La Posta di Babbo Natale", un’occasione per promuovere tra i giovanissimi il piacere e la cultura della scrittura a mano, anche nell’era dei messaggi via internet e dei social.
 

Come funziona

Chi spedirà o consegnerà in qualsiasi ufficio postale la propria letterina entro il 20 dicembre indicando il proprio indirizzo potrà ricevere una lettera di risposta e dei gadget. I bambini troveranno dei giochi pensati per stimolare la loro creatività e fantasia, ovvero adesivi disegnati da Babbo Natale “in persona” con la sua speciale grafia e l’invito a scaricare l’app “L’Abbecedario di Natale” (disponibile a breve su Google Play e Apple Store): un gioco per creare disegni animati da condividere via web e sui social con amici e parenti.
La lettera, già predisposta da Poste Italiane, può essere scaricata dal sito www.lapostadibabbonatale.posteitaliane.it: a questo indirizzo i genitori potranno richiedere online la speciale sorpresa e stampare il “foglio natalizio”, invitando il bambino a scrivere la lettera. Lettera che potrà essere imbucata in qualsiasi cassetta delle lettere o consegnata nell'ufficio postale più vicino.

L'ufficio di via Gallio a Como

Nell'ufficio di Como centro, in via Gallio, i bambini potranno ritirare il loro kit di scrittura gratuito e troveranno inoltre una speciale cassetta natalizia dove imbucare direttamente le loro letterine.
Per pubblicizzare l'iniziativa, martedì 12 dicembre a Como Centro è stato organizzato uno speciale evento: gli alunni della seconda elementare del Pontificio Collegio Gallio sono stati invitati presso l’ufficio per imbucare le loro letterine in una particolare cassetta di impostazione allestita per l’occasione. Dopo la lettura ad alta voce di alcune letterine, dove non sono mancate oltre ai classici desideri di balocchi anche richieste più importanti come aiuto e solidarietà ai bambini meno fortunati, gli alunni hanno infine ricevuto, tra lo stupore generale, la visita di un portalettere delegato da Babbo Natale alla raccolta delle missive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento