Eventi Largo Luchino Visconti, 4

Torna l'Energy Forum a Villa Erba di Cernobbio

Ideato dal Festival della Luce in collaborazione con The Adam Smith Society

Villa Erba

Il mercato dell’energia costituisce oggi una delle principali sfide per l’Europa: giunto alla sua quarta edizione, l’Energy Forum che si svolge venerdì, 20 ottobre 2017, dalle ore 10.00 alle ore 16.30, a Villa Erba di Cernobbio, è ormai un punto di riferimento per il mercato energetico italiano. Anche in questa edizione, i relatori e i key note speaker intervengono per delineare il quadro attuale ed impostare gli scenari di un futuro possibile.

Le innovazioni tecnologiche e le diverse esigenze che orientano la domanda hanno prodotto un drastico cambiamento nell’industria energetica. La produzione di energia da fonti rinnovabili e la generazione diffusa sul territorio hanno assunto proporzioni di rilievo, modificando il modello centralizzato che si era consolidato durante il secolo scorso. Inoltre, i fattori climatici hanno comportato una modifica radicale nell’utilizzo di tecnologie tradizionali.

Questi sono gli argomenti di cui si vuole discutere al fine di trovare un equilibrio tra impatto ambientale, sicurezza degli approvvigionamenti ed economicità produttiva, indicando le nuove linee guida per chi sul territorio si trova ad affrontare processi di condivisione complessi e disomogenei.

Il quadro ambientale internazionale non è rassicurante: gli apporti che l’Italia può mettere in campo per migliorare la situazione mondiale sono relativamente limitati. Paesi come Cina e India richiedono ancora un forte contributo di fonti fossili per soddisfare la domanda di energia. Lo sviluppo delle rinnovabili e la loro integrazione nel mercato elettrico richiederanno un grande sforzo in investimenti in infrastrutture di rete e nelle interconnessioni al fine di garantire maggiore flessibilità e affidabilità del sistema.

A risolvere il dilemma se valga la pena seguire piani finanziariamente impegnativi o sia più conveniente lasciarsi trasportare dall’onda dell’antiambientalismo – dopo i saluti e l’introduzione preliminare di Alessandro De Nicola (Presidente di The Adam Smith Society), Franco Brenna (Presidente del Festival della Luce) e Mauro Frangi (Presidente della Fondazione Alessandro Volta) – a partire dalle ore 10.30 si avvicenderanno al tavolo dei relatori: Guido Bortoni (Presidente, Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas e il Sistema Idrico), Edoardo Croci (Direttore di Ricerca, IEFE Università Bocconi e Coordinatore dell’Osservatorio Green Economy), Luigi De Paoli (Professore Ordinario di Economia Applicata, Università Bocconi e Direttore, Economics and policy of energy and enviroment), Fabio Bulgarelli (Responsabile degli Affari Regolatori, Terna) e Francesco Sperandini (Presidente, Gestore dei Servizi Energetici). Il dibattito è moderato da Marco Peruzzi (Presidente, E2i).

Due interventi di rilievo e molto attesi sono quelli istituzionali da Gian Luca Galletti (Ministro, Ministero dell’ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e Benedetto della Vedova (Sottosegretario di Stato, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale).

I lavori riprenderanno nel primo pomeriggio, dopo i saluti di Enrico Guggiari (Vice Presidente del Festival della Luce), con una tavola rotonda per fare il punto sul processo di sviluppo della città elettrica.  

La tendenza delle nuove tecnologie favorisce la “de-carbonizzazione”, aumentando la sicurezza negli edifici, migliorando l’efficienza energetica e mettendo le basi per lo sviluppo del trasporto elettrico, riducendo per altro l’impatto ambientale e le conseguenze di una crescente urbanizzazione.

La tavola rotonda – animata da Luca Valerio Camerano (Amministratore Delegato, A2A), Matteo Codazzi (Amministratore Delegato, CESI), Massimo Mantovani (Chief Gas & Lng Marketing and Power Officer, Eni), Carlo Montella (Partner, Orrick), Chicco Testa (Presidente, Sorgenia) e Stefano Venier (Amministratore Delegato, Gruppo Era) e moderata da Paolo Esposito (Segretario, The Adam Smith Society) – focalizza l’attenzione sugli interrogativi cruciali per la costituzione della città elettrica:

-       le società sono pronte ad affrontare questi nuovi mercati?

-       quali sono i vincoli per un ulteriore sviluppo delle energie rinnovabili?

-       il territorio è pronto per assorbire nuovi impianti?

-       come si intendono supportare le nuove iniziative?

Il termine dei lavori è fissato per le 16.30.

L’evento, ideato dal Festival della Luce, è organizzato con la collaborazione The Adam Smith Society , associazione culturale impegnata nello studio e nella diffusione dei principi dell’economia di mercato, della concorrenza e della libera iniziativa.

La partecipazione è gratuita – fino ad esaurimento posti.

Prenotazione obbligatoria, inviando una mail a: info@adamsmith.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'Energy Forum a Villa Erba di Cernobbio

QuiComo è in caricamento